Home » Comunicati Stampa »Eventi » Paesaggio zerO: Biennale dell’Osservatorio del paesaggio:

Paesaggio zerO: Biennale dell’Osservatorio del paesaggio

marzo 30, 2010 Comunicati Stampa, Eventi

Courtesy of Paesaggio ZerOE’giunta alla seconda edizione “Paesaggio zerO”, la Biennale dell’Osservatorio del Paesaggio dei Parchi del Po e della Collina Torinese, manifestazione promossa e organizzata dall’Ente Parco, diretto da Ippolito Ostellino, che ha inaugurato venerdì 18 Marzo 2010 e si concluderà il 21 Maggio. Il programma è costituito da un seminario, una mostra scientifica, un trekking letterario e un laboratorio di narrazione per le scuole.

Paesaggio zerO si svolge in due momenti principali: il primo, a carattere scientifico (rivolto in particolar modo agli esperti del settore: professori, studiosi, tecnici, studenti e borsisti) durante il quale i temi del paesaggio e della tutela del territorio sono stati oggetto del seminario di confronto e della mostra scientifica – che dettaglia e racconta, attraverso pannelli ed immagini (fino al 21 maggio) gli argomenti del seminario: gli strumenti di tutela, l’habitat, le specie lungo il Po, i progetti di tutela attiva. Il seminario si è inoltre concluso con la presentazione della mostra Art Program – Diverse Forme Bellissime, doppia personale di Piero Gilardi e Francesco Monico, in corso al Parco d’Arte Vivente di Torino, a cura di Claudio Cravero. Alla presentazione sono intervenuti Piero Gilardi, Gilles Clèment e Brandon Ballengée, il quale effettuerà dei “prelievi” per il suo lavoro artistico, proprio nei territori del Parco Fluviale del Po, come la Riserva Naturale della Lanca di Santa Marta.

Il secondo momento della Biennale è invece a carattere culturale e mira a trasmettere i valori del paesaggio del fiume e delle colline torinesi attraverso diverse forme espressive – in questo caso la letteratura e la danza - ponendosi come obiettivo l’avvicinamento e il coinvolgimento del maggior numero di cittadini alla conoscenza del paesaggio fluviale e delle meravigliose zone limitrofe. Non solo, dunque, il contatto fisico con i luoghi, ma anche l’esperienza sensoriale ed emotiva che ne derivano, mediante le diverse forme d’arte.

Nel progetto è stata coinvolta la Scuola Holden di Torino, fondata da Alessandro Baricco, che curerà un trekking letterario di tre giorni all’interno del Parco Fluviale del Po, da venerdì 16 a domenica 18 aprile 2010, improntato su momenti di cammino alternati a momenti di laboratorio di scrittura e di sosta, per trasformare un’esperienza d’immersione nella natura in pagine scritte, attraverso lo stimolo dei sensi, l’attenzione ai particolari, il confronto con i compagni di viaggio. Il trekking,  accompagnato da un docente della Scuola Holden e da una guida del parco, è aperto a tutti coloro che vogliono sperimentare un’esperienza unica da vivere attraverso la scrittura e il paesaggio. Sono previste cene e pernottamenti nelle aree ricettive della zona.

E’ stato inoltre organizzato un laboratorio di narrazione sull’ambiente per gli allievi delle scuole comprese nel territorio del Parco Fluviale che più assiduamente collaborano con l’Ente, dalle primarie alla secondarie di primo e secondo grado, nel periodo che va da febbraio ad aprile 2010. L’itinerario didattico consiste in un lavoro sulla narrazione, l’ambiente e la possibilità d’interazione tra di essi e comprende due momenti, che saranno differenziati a seconda dell’età dei partecipanti.

Le scuole elementari saranno coinvolte nell’ “Isola che non c’è”, un laboratorio che si propone di avvicinare i bambini alla drammaturgia, attraverso il gioco d’interazione.

Per le scuole medie è in programma “La storia dell’acqua dolce” con l’obiettivo di realizzare un artefatto e di scrivere un racconto che parli del rapporto tra l’umanità e l’acqua dolce.

Per le scuole superiori, con “Nelle terre selvagge”, si punterà invece a stimolare nei ragazzi, attraverso lo strumento della narrazione, una riflessione sulle proprie aspirazioni.

Il secondo momento di questo itinerario didattico è costituito per ogni classe da un’escursione della durata di una giornata al parco del Po, durante la quale i ragazzi saranno accompagnati da un docente della Scuola Holden, da un insegnante della classe coinvolta e da una guida del parco del Po torinese. Al termine del percorso didattico ad ogni alunno sarà richiesto di realizzare un “manufatto verde”, che resterà al Parco del Po.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

maggio 25, 2018

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

Il Coradia iLint di Alstom, il primo treno regionale del mondo a celle a combustibile idrogeno ha vinto il 4 maggio scorso il premio GreenTec Award 2018 nella categoria Mobility by Schaeffler. Il premio è stato ufficialmente conferito ad Alstom nel sito produttivo di Salzgitter, in Germania, dove si è svolta una cerimonia dedicata, prima [...]

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende