Home » Comunicati Stampa »Prodotti »Prodotti » Panasonic prepara moduli ad alta efficienza e accumuli domestici per Intersolar Europe:

Panasonic prepara moduli ad alta efficienza e accumuli domestici per Intersolar Europe

A quarant’anni dal suo esordio nel mercato del fotovoltaico e in occasione di Intersolar Europe, la fiera mondiale per il solare che si terrà a Monaco dal 10 al 12 Giugno 2015, Panasonic Eco Solutions illustrerà le caratteristiche di due nuovi prodotti: il modulo solare N285, ad elevata efficienza HIT®, e un sistema di accumulo domestico con batteria agli ioni di litio.

Grazie all’acquisizione, nel 2012, di Sanyo, che aveva iniziato a sviluppare celle solari in silicio amorfo nel 1975, Panasonic è oggi uno dei pochi produttori nel settore del solare che ha investito nello sviluppo di moduli fotovoltaici basati sulla tecnologia pionieristica a eterogiunzione, un sistema che permette di incorporare i vantaggi delle celle a film sottile con quelli delle celle a silicio monocristallino per ottenere la massima efficienza energetica. Nel 1997 la compagnia giapponese ha introdotto sul mercato i primi moduli con tecnologia HIT®: nelle celle fotovoltaiche HIT® un sottile wafer di silicio monocristallino è infatti circondato da un film di silicio amorfo ultrasottile. Come risultato, i moduli HIT® hanno caratteristiche eccellenti di temperatura, prestazioni ottimali anche in condizioni di scarsa luminosità e la massima efficienza energetica. Dai test effettuati risulta che l’efficienza dei moduli fotovoltaici Panasonic è più elevata dell’8% rispetto alle celle solari convenzionali di silicio monocristallino.

Panasonic ha recentemente sviluppato il modulo solare N285, con una potenza nominale di 285 Watt, specificatamente per le installazioni su edifici residenziali e commerciali. Uno dei più importanti sviluppi rispetto ai prodotti Panasonic N240 e N245 – da cui il nuovo modulo prende le basi – è l’inserimento di celle fotovoltaiche ad alta efficienza a eterogiunzione in un design più compatto: misurando soli 1463 x 1053 mm il nuovo modulo N285 è particolarmente adatto a installazioni in modalità verticale sui tetti. Ciò risulta in uno spazio aggiuntivo su di un tetto residenziale, e nella possibilità di installare file di moduli più vicine tra loro nel caso degli edifici commerciali: sia per i privati che per i commercianti il risultato finale è un rendimento energetico di molto maggiore.

Il sistema di accumulo a batteria Panasonic per impianti fotovoltaici è il complemento ideale per impianti solari esistenti o di nuova installazione sui tetti degli edifici residenziali. Il sistema monofase AC contiene batterie agli ioni di Litio ad alte prestazioni Panasonic ed è caratterizzato da una capacità di accumulo di 6.8 kWh. Inoltre, grazie al suo design compatto (dimensioni: 1380 x 966 x 278 mm), l’unità di stoccaggio può essere prontamente installata anche in spazi ristretti.

Con un impianto di questo tipo il proprietario di casa potrà utilizzare l’energia solare auto-prodotta e ridurre i costi in bolletta, raggiungendo un più alto livello di autosufficienza energetica. Inoltre, grazie alla sua funzione di alimentazione d’emergenza, gli utenti sono protetti dalle conseguenze, spesso problematiche, dovute a improvvise interruzioni di corrente dalla rete pubblica.
Durante lo sviluppo delle nuove batterie di accumulo, Panasonic ha inoltre preso in considerazione gli interessi dei fornitori di energia che stanno sviluppando sempre più soluzioni decentralizzate di fornitura energetica tramite sistemi rigeneranti di terze parti: i fornitori di energia hanno infatti la possibilità di incrementare la versatilità della loro fornitura, interconnettendosi e beneficiando dei sistemi di accumulo privati.
Le unità di stoccaggio contribuiscono a garantire un network stabile e permettono una corretta gestione del carico energetico, favorendo anche una riduzione dei costi nello sviluppo di network locali.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende