Home » Comunicati Stampa »Progetti » Parco del Gargano: l’Ente lavora sui giovani per la promozione delle Isole Tremiti:

Parco del Gargano: l’Ente lavora sui giovani per la promozione delle Isole Tremiti

maggio 8, 2015 Comunicati Stampa, Progetti

Mare e non solo. Si intensifica l’attenzione dell’Ente Parco Nazionale del Gargano e dell’Area Marina Protetta nei confronti delle Isole Tremiti, le “perle dell’Adriatico”. Diversi sono stati, negli ultimi anni, gli interventi voluti dal Presidente Stefano Pecorella sul versante della tutela e valorizzazione delle Diomedee, non ultimo l’imminente realizzazione dell’atteso “Campo Boe” (dopo l’autorizzazione del PM ad utilizzare l’area dei gavitelli posta sotto sequestro) che entro l’estate, salvo imprevisti, dovrebbe garantire a residenti e turisti un approdo sicuro e servizi più efficienti per le imbarcazioni.

Pecorella si è recato a Tremiti dove, presso il Centro Polifunzionale, ha incontrato l’Amministrazione comunale guidata da Antonio Fentini, i residenti e gli operatori economico-sociali, assieme alle mamme dei “Piccoli tremitesi”. Un’occasione per un confronto diretto e un aggiornamento su temi come il miglioramento della qualità della vita e dei servizi per residenti ed ospiti e sopratutto per presentare tre iniziative che nelle prossime settimane porteranno a Tremiti oltre 3.000 bambini e ragazzi provenienti dal Gargano e dal resto d’Italia.

In prima linea ci sono i rinnovati appuntamenti con gli eventi finali di “ParcoGiochi” (progetto di educazione ambientale dell’Ente Parco che vede il coinvolgimento di oltre 2.500 alunni dell’Area Protetta e che, nella prima decade di giugno, porterà a Tremiti oltre 900 bambini per la grande giornata conclusiva) e “Bimed – Festival Nazionale del racconto creativo Ambientale” e finale dell’Italian Tour “W i Bambini IX edizione” che quest’anno quadruplica il suo programma spalmato su più settimane (20-22 maggio, 27-29 maggio, 3-5 giugno, 8-10 giugno) con l’arrivo di oltre 2.000 studenti delle Scuole secondarie di Primo Grado e Scuole secondarie di Secondo Grado provenienti da tutta Italia.

“Questi due appuntamenti sono ormai delle pietre miliari non solo per la nostra Area Protetta, ma delle best practices riconosciute dalle più alte Istituzioni nazionali (Presidenza della Repubblica, Senato, Ministero dell’Ambiente, ecc) – ha spiegato il Presidente Pecorella – Bimed ha l’obiettivo d attivare relazioni di scambio organiche e continuative tra le scuole di territori omogenei determinando riflessioni e attività didattiche su problematiche che attengano alla tutela ambientale, alla sana alimentazione, all’implementazione di una nuova idea di viaggio. In particolar modo, con il principio della staffetta della scrittura creativa, si elabora una riflessione positiva sul concetto di tutela ambientale per giungere ad un impegno concreto verso la conservazione ed attenzione alle risorse naturali”.

Integrata all’attività di Bimed ci sarà la 2°edizione di “Piccole Diomedee“, un programma di educazione ambientale che consentirà ai piccoli tremitesi (e non), di poter conoscere e far tesoro del patrimonio storico ed ambientale presente a Tremiti con l’obiettivo di stimolare in loro l’interesse nei confronti dell’ambiente marino e delle problematiche ambientali. Le attività si svolgeranno in maniera continuativa da maggio a settembre con gruppi di 50 bambini di diverse fasce di età che vanno dai 3 ai 10 anni con laboratori quali “In Viaggio nella nostra storia”, “Un tuffo nel blu”, “A spasso nella natura”, “Sapori e tradizioni tremitesi”.

“Queste sono attività intrinsecamente con valore di conoscenza e promozione anche turistica e non solo didattica, che strizzano l’occhio alla destagionalizzazione – evidenzia Pecorella.  Inoltre, dal 10 maggio al 6 giugno l’Ente Parco, attraverso un Programma POR, in accordo di partenariato con Bimed, ospiteranno per uno stage formativo riguardante la difesa dell’ambiente e la tutela del mare, 15 studenti (età 16-18 anni) del Liceo Classico-Scientifico Statale “Don Carlo La Mura” di Agri”.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live

PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

marzo 14, 2022

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

Di fronte ad un numero di dispositivi che ormai nel complesso supera la popolazione mondiale, cresce l’attenzione ai temi della sostenibilità e degli impatti ambientali derivanti dalla produzione, dall’uso e dallo smaltimento dei “telefonini“, i device di più comune utilizzo sia tra giovani che adulti. A evidenziare la criticità di questi numeri è intervenuto il [...]

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

ottobre 29, 2021

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

L’ambiente e il clima sono ormai diventati temi “mainstream”. Anche se pochissimi fanno, tutti ne parlano! Soprattutto le aziende, che hanno intercettato da tempo la crescente attenzione di consumatori sempre più critici e sensibili all’ecosostenibilità di prodotti e servizi.  Vi viene in mente un’azienda che oggi non si dica in qualche modo “green” o “ecofriendly”? [...]

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende