Home » Comunicati Stampa »Eventi » Parte da L’Aquila il Salone dei prodotti tipici dei Parchi d’Italia:

Parte da L’Aquila il Salone dei prodotti tipici dei Parchi d’Italia

maggio 3, 2013 Comunicati Stampa, Eventi

Si svolgerà a L’Aquila dal 2 al 5 maggio 2013, presso il complesso dell’ex Italtel, il primo Salone dei Prodotti tipici dei Parchi d’Italia, un’esposizione delle produzioni enogastronomiche delle aree protette italiane e un luogo di elaborazione culturale e di proposta per l’enogastronomia nazionale.

L’obiettivo principale degli organizzatori (Comitato Promoexpò, Camera di Commercio dell’Aquila, Assessorato alle Politiche Agricole della Regione Abruzzo e Carsa) è quello di promuovere i prodotti tipici dei parchi sia per le loro qualità intrinseche, sia come simboli di territori sani e incontaminati, di pratiche di produzione e lavorazione sostenibili, sempre attente alla salvaguardia dell’ambiente.

L’evento si svolgerà a L’Aquila per scelta, perché tante imprese del settore enogastronomico hanno trovato nella tipicità e nella sostenibilità il ritmo di una ricostruzione viva e iniziata da tempo, dinamica e in grado di contribuire a rigenerare l’economia abruzzese, anche in un momento di crisi e difficile come quello che sta attraversando il nostro Paese.

Quattro giorni intensi, un programma culturale ricco e articolato a cura di Federparchi-Europarc Italia e Symbola, Fondazione per le Qualità Italiane, per conoscere e parlare in modo concreto di temi legati ai prodotti della terra e al cibo, così come alla necessaria e continua valorizzazione delle aree protette italiane. Uno stimolo che parte dall’Abruzzo che, grazie alla storia delle sue aree protette, ha puntato sull’ambiente, sulla qualità e sulla sostenibilità, valori che attraversano vari ambiti e interessano tutti i campi dell’attività umana. Temi sociali, ambientali ed economici non possano più essere considerati separatamente, ma in maniera organica e con una visione d’insieme. Un laboratorio dunque che si caratterizza, fin dalla sua prima edizione, come fucina di idee innovative sul terreno della “green economy” per uno sviluppo armonico e sostenibile dei territori.

Dalla collaborazione di diverse aziende, il Salone propone allestimenti dall’anima green in cartone a nido d’ape, prodotti con materiale riciclato e riciclabile al 100%. In questo senso il Salone sarà dunque completamente sostenibile. Si parte dalla copertura esterna dell’edificio con il tetto fotovoltaico e con la pavimentazione interna realizzata con verniciatura ad acqua in sostituzione della più classica moquette, evitando così la necessita di smaltimento della stessa a fine manifestazione.

La formula è quella della mostra-mercato con stand, laboratori dei sapori e commercializzazione dei prodotti stessi, una formula che consente una visione integrata fra territorio, economia rurale, sostenibilità e turismo. Un’occasione per valorizzare l’agricoltura tipica e di filiera, per dare un senso anche economico allo sviluppo delle identità locali, per tenere alta la cultura e le tradizioni italiane e mantenere vivo quel sistema condiviso di socialità che rappresenta uno dei valori aggiunti del nostro Paese.

Il Salone racconta e rappresenta la cucina e le produzioni tipiche dei territori italiani in cui, anche grazie a politiche di conservazione della natura, la cultura del cibo è strettamente connessa alla sostenibilità. Il visitatore sarà accolto in una dimensione familiare, calda, tipica della cucina italiana dove il cibo diventa il motore di una rinnovata convivialità. Convivialità che è l’idea di base che ci ha guidato per la costruzione del programma del Salone.

Uno degli appuntamenti più attesi è certamente “La cucina domestica“, con Carlo Cambi, giornalista enogastronomico e curatore di due rubriche a “La prova del cuoco”, che presenta grandi chef che propongono menù di qualità da portare in tavola per l’intera famiglia con il minimo di spesa. Dieci euro per una famiglia di quattro persone con un menù a base di carne e venti euro per un menù a base di pesce.

Nei quattro giorni del Salone, Slow Food Abruzzo e Molise organizzerà 8 Laboratori del Gusto, degustazioni speciali guidate da esperti del settore che accompagnano i partecipanti alla scoperta dei prodotti dell’enogastronomia abruzzese di eccellenza.

Ma ci sarà spazio anche per “Il cibo è un’arte” una sezione dedicata al connubio tra gastronomia e le diverse forme d’arte o per “Dacci oggi il nostro pane quotidiano”, workshop su pane e altri prodotti da forno.

Laboratori del gusto, workshop, degustazioni, appuntamenti tematici da non perdere anche per la presenza di protagonisti nazionali del settore.

Il Salone non è però solo prodotti e cibo ma anche cultura in senso più ampio. Un salone fuori del salone si possono infatti considerare le iniziative collaterali proposte dall’organizzazione. Per esempio la possibilità di conoscere il bel territorio d’Abruzzo grazie ai Pacchetti turistici tematici, “Sport e avventura” e “Borghi e Gastronomia”, predisposti ad hoc dall’organizzazione.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

maggio 25, 2018

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

Il Coradia iLint di Alstom, il primo treno regionale del mondo a celle a combustibile idrogeno ha vinto il 4 maggio scorso il premio GreenTec Award 2018 nella categoria Mobility by Schaeffler. Il premio è stato ufficialmente conferito ad Alstom nel sito produttivo di Salzgitter, in Germania, dove si è svolta una cerimonia dedicata, prima [...]

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende