Home » Comunicati Stampa » Partito il tour ReMedia Scuola per il riciclo dei RAEE:

Partito il tour ReMedia Scuola per il riciclo dei RAEE

ottobre 13, 2011 Comunicati Stampa

Ha fatto tappa a Milano, martedì 11 ottobre, il tour di presentazione di ReMedia Scuola Lunga vita alla tecnologia“,  progetto ludico-didattico che durante quest’anno scolastico parlerà del corretto riciclo dei RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) a oltre 20.000 studenti delle scuole elementari di tutta Italia, in maniera originale e divertente.

Il progetto, ideato e realizzato  da ReMedia (il Consorzio nazionale per la gestione eco-sostenibile di tutti i RAEE, delle pile e accumulatori esausti),  patrocinato da Federambiente, Expo Milano 2015, Roma Capitale e Ministero dell’Ambiente, continua dunque il proprio tour che, dopo essere partito dalla città di Genova, proseguirà con le tappe di Torino (18/10) e Roma (25/10).

Le apparecchiature elettriche ed elettroniche rappresentano oggi una componente essenziale della vita quotidiana di tutti noi e dei nostri bambini e il futuro del pianeta è proprio nelle loro mani: con ReMedia Scuola vogliamo quindi prenderli per mano e guidarli nell’educazione alla sostenibilità”, spiega Danilo Bonato, Direttore Generale di ReMedia.

“Il progetto realizzato da ReMedia per i bambini, già oggi grandi utilizzatori di televisori, computer, telefonini, assume un ruolo rilevante per diffondere nella nostra società una coscienza ambientale. E’ davvero importante far capire alle nuove generazioni, e non solo, che correre dietro alle continue novità tecnologiche, essere dipendente dalle mode, senza la consapevolezza degli impatti che comportano, può avere conseguenze drammatiche sulla salute e sull’ambiente”, ha aggiunto Maria Grazia Guida, Vice Sindaco di Milano.

 

Anche AMSA è soddisfatta dell’inizativa. “I RAEE sono un vera e propria miniera, sempre crescente, di materiali riciclabili – afferma la Presidente di Sonia Cantoni. Amsa ha sempre ritenuto fondamentale investire sui “cittadini del domani”: da oltre vent’anni l’Azienda prevede infatti diversi percorsi di educazione ambientale dedicati al mondo della scuola, ora coordinati anche con le altre iniziative del Gruppo A2A”.

Con l’utilizzo di laboratori creativi e giochi on-line, gli explainer del progetto hanno insegnato ai più piccoli come salvaguardare l’ambiente grazie anche alle corrette modalità di smaltimento dei RAEE, iniziando un percorso che gli alunni proseguiranno in classe seguendo l’avvincente  percorso formativo di ReMedia Scuola.

Oggi la crescente diffusione delle tecnologie pone infatti il problema del loro smaltimento a fine vita. La raccolta e il riciclo dei RAEE  rivestono un’importanza fondamentale sia dal punto di vista ambientale sia da quello economico. I RAEE, infatti, rappresentano una categoria di rifiuti potenzialmente pericolosi e con un’elevata possibilità di recupero: in questa logica diventa indispensabile informare correttamente i consumatori sulle modalità di riciclo attraverso iniziative volte a diffondere una maggior consapevolezza, a partire dalle giovani generazioni.

ReMedia Scuola, tramite un kit ludico-didattico gratuito con materiali per docenti e studenti, fornisce un valido supporto per raggiungere obiettivi educativi informando su un tema attuale e poco conosciuto. Raccolta differenziata e riciclo dei materiali sono tematiche presenti nei piani didattici delle scuole e rappresentano per le giovani generazioni un’importante occasione per sviluppare un atteggiamento consapevole e proattivo nei confronti dell’ambiente.

Le richieste dell’innovativo kit didattico hanno superato le aspettative oltrepassando la disponibilità dei 500 kit, di cui oltre 90 a Milano e provincia. Il raggiungimento di questo risultato implica il coinvolgimento di oltre 20.000 studenti sul territorio nazionale, mentre le informazioni relative al corretto riciclo dei RAEE raggiungeranno un bacino di 650.000 utenti. All’interno del kit i docenti troveranno il gioco “Missione RAEE” che costituisce il cuore del progetto: un semplice e originale strumento di lavoro che permette agli alunni di imparare divertendosi. Su una plancia gioco coloratissima i bambini si sfideranno per accumulare eco-crediti raccogliendo i RAEE e consegnandoli alle piazzole ecologiche. Nel tragitto, carte quiz, carte azioni e una serie di altri ostacoli o vantaggi animano il gioco e mettono alla prova le conoscenze acquisite durante il percorso didattico sviluppato in classe, stimolando anche il confronto con la realtà sul territorio. Anche il sito web remediascuola.it fornisce giochi, spunti e stimoli utili per insegnanti, genitori e alunni e verrà arricchito durante l’anno con materiale ulteriormente integrabile.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Fotovoltaico: Italia Solare propone al GSE la “risoluzione anticipata degli incentivi”. Liquidità ai proprietari

settembre 29, 2016

Fotovoltaico: Italia Solare propone al GSE la “risoluzione anticipata degli incentivi”. Liquidità ai proprietari

L’Associazione Italia Solare di Monza vuole proporre al GSE un modello di risoluzione anticipata degli incentivi per impianti fino a 3 kWp, quindi residenziali, così che i proprietari degli impianti possano avere immediata liquidità. In Sicilia, ad esempio, ci sono oggi circa 11.000 impianti fotovoltaici incentivati con i vari “Conto Energia” (dal 1° al 5°) [...]

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

settembre 27, 2016

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

La metà della popolazione dell’Unione Europea, circa 264 milioni di persone, potrebbe produrre la propria elettricità autonomamente e da fonti rinnovabili entro il 2050, soddisfacendo così il 45% della domanda comunitaria di energia. È quanto dimostra il report scientifico “The Potential for Energy Citizens in the European Union”, redatto dall’istituto di ricerca ambientale CE Delft [...]

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende