Home » Comunicati Stampa » Pirelli esporta in Australia la tecnologia per ridurre le emissioni di CO2:

Pirelli esporta in Australia la tecnologia per ridurre le emissioni di CO2

giugno 28, 2010 Comunicati Stampa

Rifiuti Solidi Urbani, Courtesy of Genitronsviluppo.comPirelli Ambiente, la società del gruppo Pirelli attiva nelle fonti di energia rinnovabile, ha sottoscritto un accordo di licenza con Bosco International, società che opera nella promozione di sistemi e processi industriali per un ambiente sostenibile, che consentirà al partner australiano l’utilizzo del brevetto Pirelli per la produzione di combustibile derivato dai rifiuti di qualità (CDR-Q).

La tecnologia Pirelli sarà inizialmente utilizzata nell’area di Latrobe, nello stato australiano di Victoria, nell’ambito del programma ‘Towards Zero Waste Policy’ introdotto dal Governo locale per il contenimento dei rifiuti, con l’obiettivo di convertire in combustibile da rifiuti di qualità le 600 mila tonnellate di rifiuti solidi urbani prodotti annualmente dalla città di Melbourne. In particolare, lo scambio di tecnologia prevede, una volta ottenute le autorizzazioni delle autorità locali, l’avvio di un investimento da parte di Bosco International per la realizzazione di un impianto per la produzione di CDR-Q nel Paese.

Il CDR-Q Pirelli si ottiene aggiungendo alla frazione secca degli R.S.U (Rifiuti Solidi Urbani) alcune componenti ad alto potere calorifico (es. scarti di plastica da raccolta differenziata e di gomma) e può essere utilizzato in parziale sostituzione dei combustibili fossili in impianti già esistenti, non dedicati, come cementerie e centrali termoelettriche, con significativi vantaggi ambientali per la popolazione, in termini di minori emissioni, in particolare di CO2, NOX e SO2 da fonte fossile, ed economici (in termini di minori oneri di smaltimento).

Il sistema integrato promosso da Pirelli Ambiente è in funzione con successo dalla fine del 2002 in Provincia di Cuneo, dove opera Idea Granda, società mista pubblico-privato partecipata da Pirelli (49%) e dall’azienda municipalizzata Acsr (51%), e dalla cementeria Buzzi-Unicem di Robilante, che utilizza il CDR-Q nel suo bruciatore principale sostituendo oltre il 40% del fabbisogno di carbone-petkoke. Dal suo avvio questo sistema ha fatto sì che la percentuale di recupero energetico dei rifiuti nella zona salisse oltre il 32%, una quota superiore sia alla media italiana (7%) sia, soprattutto, alla media europea (27%). Inoltre, secondo uno studio dell’Università di Milano Bicocca condotto con il metodo del Life Cycle Assessment (LCA), l’utilizzo del CDR-Q Pirelli è rispettivamente 90 e 72 volte più vantaggioso per l’ambiente rispetto a soluzioni alternative quali discariche e termovalorizzatori.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende