Home » Comunicati Stampa » Pompe di calore in prima linea a Termoidraulica Clima Ecoenergie:

Pompe di calore in prima linea a Termoidraulica Clima Ecoenergie

agosto 27, 2010 Comunicati Stampa

Courtesy of SenafDal 30 marzo al 2 aprile 2011, ospitata dal complesso fieristico PadovaFiere, Termoidraulica Clima Ecoenergie – manifestazione dedicata ai settori dell’impiantistica idrotermosanitaria e dei sistemi di climatizzazione – darà grande spazio alla tecnologia delle pompe di calore, nell’omonima area di approfondimento. In particolare, ne verranno evidenziate le novità di applicazione e i grandi vantaggi che offre dal punto di vista del risparmio economico ed energetico.

L’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG) ha riconosciuto come “la diffusione di pompe di calore, con funzione di riscaldamento degli ambienti, consente al contempo il conseguimento di obiettivi di risparmio di energia primaria, di incremento nell’utilizzo di energia rinnovabile e di contenimento delle emissioni climalteranti, caratterizzandosi quindi come tecnologia atta a fornire un contributo al raggiungimento del cosiddetto obiettivo 20-20-20 definito a livello di Unione Europea”. Inoltre, si è espressa positivamente anche sulle potenzialità di risparmio e competitività che l’adozione di pompe di calore comporta, “ (…) anche economicamente rispetto alla soluzione tradizionale basata sull’impiego di caldaie alimentate a gas, anche ad alto rendimento, in corrispondenza di elevati valori di fabbisogno termico abitativo ovvero di elevati consumi di energia primaria”.

Proprio a seguito di questa valutazione positiva, e proseguendo sulla via intrapresa a partire dalla delibera 30/2008, che introduceva la possibilità di un secondo contatore con tariffa BTA, nel caso di utilizzo di un impianto in pompa di calore destinato alla climatizzazione invernale, l’Autorità ha emanato un’ulteriore deliberazione (ARG/elt 56/10 del 19 aprile 2010).

Tramite questo provvedimento, l’AEEG ha esteso la possibilità di richiedere una seconda fornitura per l’utilizzo delle pompe di calore nelle abitazioni, prima limitato alle utenze domestiche con potenza disponibile fino a 3,3 kW, oggi possibile anche per potenze superiori; l’eliminazione del vincolo della potenza disponibile “contribuirà a promuovere una maggiore diffusione delle pompe di calore, per riscaldare o rinfrescare le abitazioni, permettendo sia un risparmio economico che il contenimento delle emissioni di gas serra”. Tra i vantaggi per l’utente domestico, si segnala come questo secondo punto di prelievo possa abbinarsi ad una tariffa per usi diversi che, nel caso dell’applicazione in ambito residenziale, continua a godere dell’IVA agevolata al 10% e costituisce quindi un notevole plus per il fruitore.

Per fornire al pubblico una visione ampia e articolata, il percorso programmatico di Termoidraulica Clima Ecoenergie si delineerà poi su tre ambiti di applicazione Impianti residenziali, Impianti per il terziario, Impianti industriali – e sette macroaree merceologiche – Area Caldo, Area Freddo, Area Ecoenergie, Area Acqua, Area Bagno, Area Informatica e Servizi, Area Tecnica: il tutto declinato secondo la formula consolidata che coniuga momenti di pratica con spazi di approfondimento formativo, e che guida inoltre, con estrema fluidità, il visitatore attraverso i padiglioni.

Numerose, infine, le iniziative speciali, in virtù delle quali i visitatori avranno la possibilità di vedere da una prospettiva privilegiata tutte le sfaccettature e le dinamiche che costituiscono il settore idrotermosanitario. Oltre a Pompe di Calore, in Prodotti d’eccellenza verranno messe in scena le produzioni selezionate delle aziende espositrici; nell’ambito dell’iniziativa “Scelti per voi. Scelti da voi” sarà visibile una rassegna completa delle soluzioni tecniche più originali, suggerite dagli stessi operatori del settore che hanno visitato la fiera; lo spazio Sistemi Integrati metterà in luce l’integrazione degli impianti e darà la possibilità di descrivere come un unico cavo sia il “filo conduttore” che permette il funzionamento della parte clima (luci, finestre, finestre, security, safety, controllo carichi, irrigazione); in Welding Days – I giorni della Saldatura, il focus sarà incentrato sulla formazione di “saldatori provetti”, senza tralasciare le istanze di qualità e sicurezza. Grandi Impianti Show è infine una rassegna di impianti esistenti articolata su più aree dimostrative, nelle quali saranno visibili i diversi componenti dell’impianto e le soluzioni più innovative e utili al risparmio economico per installatore e utente finale.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende