Home » Comunicati Stampa »Progetti » Pony Zero, da Lisbona a Dublino: consegna in bici da record a 2.500 km di distanza:

Pony Zero, da Lisbona a Dublino: consegna in bici da record a 2.500 km di distanza

novembre 24, 2014 Comunicati Stampa, Progetti

Dopo la chiusura dell’accordo con Italo Treno, che permetterà di portare in italia il modello svizzero di consegne ecologiche bici-treno-bici, Pony Zero raggiunge un altro risultato positivo. La startup torinese infatti ha appena effettuato una seconda consegna da 2.500 km in bicicletta. Battendo il suo stesso record, da 1.800km scritto pochi mesi prima, la società di bike messenger, con l’aiuto di Valerio Giordano, uno dei suoi corrieri, ha attraversato 4 nazioni ed effettuato la consegna dimostrativa di 2 pacchi nella città di Dublino. Partito da Lisbona il 24 agosto 2014 Valerio Giordano, ha attraversato Portogallo, Spegna, Inghilterra e Irlanda, per giungere a Dublino il 2 Ottobre 2014 in sella alla sua bici, che lui stesso ha battezzato Paine.

“L’idea è nata – racconta Marco Actis, CEO di PonyZero – quando Valerio ci ha comunicato di voler partire in solitaria, per fare il giro dell’Europa in bicicletta. Valerio era nostro bike messenger sin dall’apertura, ci ha aiutato a crescere, ed eravamo un po’ dispiaciuti che ci lasciasse per così tanto tempo. Da qui è nata l’idea di commissionargli una consegna da record”.

“Il viaggio è stato faticoso e non senza imprevisti, Valerio ha pedalato di notte e di giorno sostando nelle città per riposarsi e visitarle. Ha conosciuto luoghi e persone, ha dormito a volte  in tenda, a volte in ostello e a volte ospite in couchsurfing. Si è divertito e si è stancato ma non ha mai mollato”.

Pony Zero è una società di bike messenger attiva nella città di Torino e Milano che effettua spedizioni di posta e pacchi in bicicletta, abbattendo totalmente le emissioni di CO2, con un servizio di spedizioni più veloce di circa l’40% rispetto ai corrieri tradizionali. La risposta al problema delle consegne è dato dal connubio tra l’agilità e i costi contenuti legati all’utilizzo delle biciclette in spazi urbani e il software gestionale marchiato Pony Zero. Chiunque, azienda o privato, può facilmente richiedere una spedizione semplicemente tramite l’applicativo Web, il quale, rileva il bike messenger attivo più vicino e gli assegna automaticamente la corsa. Pony zero aprirà entro il 2015 nuove sedi nelle principali città Italiane ed entro il 2016 nelle principali città d’Europa.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

agosto 9, 2018

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

E’ salpato sabato 21 luglio il primo Corso di Navigazione, Ambiente e Cultura del Centro Velico Caprera. Un’assoluta novità per la più prestigiosa scuola di vela del Mediterraneo che ha pensato di unire i contenuti di un classico corso di cabinato ad un’esperienza formativa dal punto di vista culturale e naturalistico, grazie alla presenza di un esperto [...]

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

luglio 19, 2018

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

Si svolgerà venerdì 20 luglio a Roma presso l’Auditorium del GSE (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) dalle 9:00 alle 13:00 il workshop “Rinnovare le rinnovabili: servizi, tecnologie e mercati per un futuro sostenibile senza incentivi”, un’occasione per riflettere sul recente accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha rialzato al 32% il target complessivo [...]

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende