Home » Comunicati Stampa »Nazionali »Politiche » Post olimpico: Cesana punta sulla riconversione a basso impatto della pista da bob:

Post olimpico: Cesana punta sulla riconversione a basso impatto della pista da bob

La pista olimpica da Bob di Cesana Pariol dovrebbe restare in funzione fino al 2022. È una delle proposte avanzate dal Collegio dei Soci Fondatori della Fondazione 20 Marzo 2006, riunitosi ieri mattina presso la sala Giunta della Regione Piemonte, con l’obiettivo di delineare i criteri a cui dovrà necessariamente rispondere lo studio di fattibilità ambientale, la cui bozza dovrà essere pronta entro fine luglio.

Il Collegio, di cui fanno parte per la Regione Piemonte l’assessore al post olimpico Roberto Ravello, per la Provincia di Torino il vice Presidente e assessore allo Sport e Post olimpico Gianfranco Porqueddu, per il Comune di Torino il vicesindaco Tommaso Dealessandri , per il Coni Flavio Roda, presidente FISI- Federazione Italiana Sport Invernali, ha posto l’accento soprattutto su alcune indicazioni di cui la conversione della pista dovrà tener conto: l’individuazione di un orizzonte temporale entro cui tenere in funzione l’impianto(la data presumibilmente sarà appunto il 2022); il numero di giorni annui in cui resterà operativo l’impianto ed i relativi costi di gestione; la riconversione dell’impianto di refrigeramento con fluidi antigelo di nuova generazione a basso impatto ambientale.

Il Collegio ha inoltre valutato la possibilità di prevedere l’utilizzo di fonti alternative per ridurre i costi di esercizio. Da una prima ipotesi i costi di gestione potrebbero ammontare a circa 600 mila euro, di cui si farebbero carico, ognuno per una quota di 200 mila euro, il Comune di Cesana, il Coni e l’Associazione Albergatori Val di Susa.

A questi si aggiungerebbero poi i costi di gestione sportiva e cioè di preparazione e manutenzione del ghiaccio anche in funzione dei giorni in cui sarà operativo l’impianto. Il risparmio energetico dato dall’utilizzo di fonti alternative potrebbe permettere, secondo i Soci Fondatori, di compensare i costi derivanti dalla gestione del ghiaccio. Il costo totale di ripristino dell’impianto per un valore di oltre 4 milioni di euro, verrebbe finanziato con i fondi risparmiati dall’Agenzia Torino 2006 e messi a disposizione dalla legge 65 per la valorizzazione e la promozione turistica delle valli e dei comuni olimpici.

L’incontro si è concluso con la proposta della Provincia di Torino (attuale proprietario dell’impianto) di cedere la proprietà al Comune di Cesana, permettendo così all’amministrazione comunale di gestire e seguire in modo più semplice e diretto il progetto di rinnovamento dell’impianto olimpico.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

novembre 24, 2016

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ieri mattina ha accolto la richiesta di Greenpeace e del Pesticide Action Network (PAN) Europe stabilendo che i test di sicurezza condotti dalle aziende chimiche per valutare i pericoli dei pesticidi devono essere resi pubblici. Per la Corte di Giustizia questi studi rientrano infatti nell’ambito delle “informazioni sulle emissioni nell’ambiente“, [...]

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

novembre 24, 2016

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

Guido Barilla, Presidente della Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition, ha incontrato ieri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per presentare il 7° Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione dal titolo “Mangiare Meglio, Mangiare Meno, Mangiare Tutti” che si terrà il 1° dicembre 2016, all’Università Bocconi di Milano. Un grande evento interdisciplinare per creare un [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende