Home » Comunicati Stampa »Non-Profit »Pratiche » Premio Innovazione Amica dell’Ambiente: aperte le iscrizioni al bando 2015:

Premio Innovazione Amica dell’Ambiente: aperte le iscrizioni al bando 2015

Il 2015 è l’anno ONU dedicato alla luce e alle sue tecnologie, ma è anche l’anno dedicato all’uso del suolo nel mondo, e il decennale del Millenium Goal, della Conferenza sui cambiamenti climatici a Parigi e dell’Expo a Milano. Tanti contenuti per un Paese che ha bisogno di nuove idee per uscire dalla crisi. La quattordicesima edizione del Premio Innovazione Amica dell’Ambiente lanciata da Legambiente, proprio da questi contenuti vuole partire per far emergere le positività del nostro tessuto economico e sociale. “Vogliamo valorizzare in particolare chi sta costruendo, di fatto, un nuovo paradigma anche economico che vada oltre il PIL, soprattutto oltre quello che include, con un calcolo sciagurato, anche l’economia dell’illegalità. Chi innova ha in Italia un coraggio doppio – ricorda Andrea Poggio, presidente della Fondazione Legambiente Innovazione che ha promosso il Premio in tutti questi anni – entrare da soli in un territorio inesplorato, vincendo consuetudini e pregiudizi, e rompere regole, scritte e non, che difendono interessi consolidati, talvolta leciti ma talvolta no. Sono tantissimi, in questi anni, ad averci provato partecipando al premio di Legambiente: governi locali, società piccole e grandi, molte giovani start up, cittadini e imprese intelligenti di molti territori, che stanno modificando, con idee, azioni e progetti innovativi, alcuni parametri di un sistema economico che, nella sua crisi, ha mostrato il volto duro della povertà e dello spreco. Quest’anno più di altri, dunque, vogliamo valorizzare le realizzazioni che riescono a coniugare eco-innovazione e innovazione sociale”.“Nonostante la crisi – dichiara Rossella Muroni, direttrice generale di Legambiente – c’è un mondo di nuova imprenditoria che si muove e che fa ben sperare. Basti pensare alle centinaia di esperienze di economia della condivisione, economia circolare che rappresentano aspetti innovativi della green economy, dell’economia sana e duratura del futuro. Così come eco-innovazione e innovazione sociale sono strumenti non solo per creare nuovi posti di lavoro, ma anche per garantire ai consumatori una rinnovata qualità della vita. Nella nostra visione la green economy è generatrice di bellezza in senso complessivo, di migliore qualità della vita sia per i singoli individui che per i territori”. Dal Premio Innovazione Amica dell’Ambiente hanno avuto origine notevoli storie di successo, dalle prime casette con consumi energetici ridotti ai complessi condominiali a zero energia, dalle prime generazioni solari e eoliche all’industria nazionale di inverter e sistemi di controllo delle reti, dai primi brevetti di bioplastiche alle bioraffinerie, dalle prime esperienze di car e bike sharing alle nuove politiche di mobilità urbane. Il Bando 2015 vuole intercettare iniziative, interventi, piani, progetti che si muovano verso questo paradigma nei seguenti ambiti:

· Suolo, agricoltura e sistemi alimentari (es. valorizzazione dei territori, sistemi di tracciabilità, integrazione innovativa di sistemi agricoli ed energetici, capacità di fare sistema, efficienza negli usi di energia, acqua, fitofarmaci, attivazione di sistemi agrocolturali per la difesa di specie e paesaggio, progetti di adattamento al cambiamento climatico); l’ONU ha proclamato il2015 Anno Internazionale dei suoli con l’impegno di pubblicare – fine 2015 – il primo rapporto sullo stato delle risorse dei suoli del mondo.

· Sistemi e comunità energetiche (es. nuove tecnologie ed energie rinnovabili, reti intelligenti, capacità di accumulo, gestione risorse limitate, sistemi autosufficienti, efficientamento dei processi produttivi, progetti che riducano la povertà energetica, efficienza e qualità negli usi finali).

· Abitare in comunità smart (es. riqualificazione energetica e ambientale del patrimonio costruito anche sulla base delle indicazioni europee sulla sostenibilità dei materiali, della durabilità degli edifici, riutilizzo e riciclabilità dei materiali dopo le demolizioni, riqualificazione spinta di interi edifici; rigenerazione di interi spazi urbani, ecoquartieri, nuove tecnologie e internet delle cose nella vita quotidiana, nelle abitazioni, negli uffici e nei luoghi produttivi). Il 2015 è statoproclamato dall’ONU anche Anno Internazionale della Luce e delle tecnologie basate sulla luce.

· Comunità smart in movimento (es. piani urbani per la mobilità sostenibile, progetti per lo sharing, integrazione di strumenti di governo per il miglioramento della qualità dell’aria, per la salvaguardia delle utenze deboli, sistemi innovativi per la distribuzione delle merci).

· Green economy per comunità smart (innovazioni nelle filiere, nei distretti, sui processi, nelle produzioni, economia circolare).

La partecipazione è gratuita. Per candidare la propria innovazione è necessario compilare una scheda di iscrizione e redigere una scheda tecnica on line dal sito. Le iscrizioni verranno accolte entro le ore 24 del 2 marzo 2015.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

ARCA: nelle Marche rinasce un progetto visionario, tra biologico e agricoltura conservativa

agosto 20, 2018

ARCA: nelle Marche rinasce un progetto visionario, tra biologico e agricoltura conservativa

Cresce il numero di imprenditori agricoli che vogliono aderire al progetto promosso dalle aziende Garbini, Loccioni e Fileni con l’obiettivo di preservare la fertilità e la bellezza delle valli marchigiane recuperando antichi saperi, da unire a nuove tecnologie, per creare filiere sostenibili e un’economia circolare a vantaggio delle aziende, delle comunità locali e dei consumatori. La [...]

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

agosto 9, 2018

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

E’ salpato sabato 21 luglio il primo Corso di Navigazione, Ambiente e Cultura del Centro Velico Caprera. Un’assoluta novità per la più prestigiosa scuola di vela del Mediterraneo che ha pensato di unire i contenuti di un classico corso di cabinato ad un’esperienza formativa dal punto di vista culturale e naturalistico, grazie alla presenza di un esperto [...]

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

luglio 19, 2018

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

Si svolgerà venerdì 20 luglio a Roma presso l’Auditorium del GSE (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) dalle 9:00 alle 13:00 il workshop “Rinnovare le rinnovabili: servizi, tecnologie e mercati per un futuro sostenibile senza incentivi”, un’occasione per riflettere sul recente accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha rialzato al 32% il target complessivo [...]

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende