Home » Comunicati Stampa » Ecopatente 2011: guidare inquinando meno premia i giovani:

Ecopatente 2011: guidare inquinando meno premia i giovani

ottobre 14, 2011 Comunicati Stampa

Mercoledì 12 ottobre 2011, presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati, è stata presentata alla stampa la terza edizione del progetto Ecopatente. L’iniziativa, promossa da Legambiente in collaborazione con Confarca (Confederazione autoscuole riunite e consulenti automobilistici) e Unasca (Unione nazionale autoscuole e studi di consulenza automobilistica), è stata organizzata con la partecipazione di partners come Fiat, Bosch, Eni, Goodyear e Magneti Marelli, e ha ricevuto i patrocini del Ministero della Gioventù, dell’Ambiente ed è in attesa di quello delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Con circa 6 mila autoscuole coinvolte in tutta Italia, pari al 70% delle autoscuole dell’intero territorio, 25 mila Ecopatenti consegnate negli ultimi due anni e 8 mila certificazioni utili per la richiesta di crediti formativi nelle scuole superiori di secondo grado, Ecopatente conferma il suo impegno nella promozione della diffusione, sul territorio nazionale, dell’impegno a favore di una maggiore tutela dell’ambiente e la continua opera di sensibilizzazione dei giovani. Al di là dei numeri, Ecopatente ha anche visto allargare il proprio successo all’estero: innanzitutto, in Spagna dove è stata esportata quest’anno con il nome “Ecocarnet 2010”, ottenendo l’adesione di 7.500 autoscuole, pari al 95% della Federazione spagnola di autoscuole, e in Germania dove è in preparazione per il 2012 l’edizione tedesca Ökoführerschein.

“In un momento storico nel quale assistiamo ad un senso di smarrimento dei giovani – ha dichiarato l’On. Annagrazia Calabria (Pdl), coordinatrice nazionale della Giovane Italia – la diffusione di iniziative come questa, che promuovono e aumentano la tutela dell’ambiente, non può che portare ad esiti apprezzabili. Il grande risultato ottenuto dall’iniziativa Ecopatente è basato sulla semplicità del messaggio rivolto ai giovani, attraverso una loro sensibilizzazione culturale, oltre che sull’organizzazione di un progetto nel quale essi diventano finalmente i protagonisti di modelli di comportamento positivi”.

Ecopatente raffigura una storia sempre più vincente di sostenibilità – ha ribadito l’On. Sandro Gozi (Pd), responsabile Politiche comunitarie della Camera dei Deputati – in quanto rappresenta uno strumento di educazione e di cultura che, di pari passo con la tecnologia e l’innovazione, non può che apportare modifiche sostanziali nel nostro Paese. La promozione di una maggiore sensibilizzazione all’ecosostenibilità è uno dei tanti pregi di questa importante iniziativa che può aiutare a recuperare il forte gap che divide l’Italia dal resto dell’Unione europea”. Citando l’introduzione obbligatoria del casco e l’iniziale scetticismo che ne conseguì, l’on. Gozi ha anche aggiunto che “perché uno stimolo come quello dato da Ecopatente porti ad una nuova spinta, è appunto essenziale andare al di là degli scetticismi iniziali”.

Il direttore generale della Motorizzazione, Maurizio Vitelli, ha poi sottolineato che “lo stesso Ministero dei Trasporti è fortemente interessato al progetto Ecopatente in quanto aumenta la sensibilità dei giovani all’ecologia ed il loro impegno ad una guida più rispettosa dell’ambiente”, mentre Rossella Muroni, direttrice generale Legambiente Onlus, ha ricordato che “raccogliere la sfida del guidare bene, inquinando cioè il meno possibile, è un comportamento quotidiano che porta anche ad una guida più sicura, quindi ad un vantaggio di tutti”, sottolineando infine che “i fenomeni globali non sono ineluttabili, ma si presentano sempre e comunque come il risultato di una scelta singola dei consumi”.

Infine, a margine della conferenza stampa è stata ufficializzata la vincitrice del concorso Ecopatente 2010, Teresa Valentina Pigna di Castelvenere (Bn), che ha ricevuto in premio un’autovettura Fiat 500 1.2 69 CV Lounge con cambio automatico robotizzato dualogic messa in palio dall’azienda, ed è stata ricordata l’autoscuola collegata alla vincitrice, che ha anch’essa ricevuto una Fiat modello Punto EVO 1.4 77CV Dynamic Natural Power 5p.


Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende