Home » Comunicati Stampa »Prodotti »Prodotti » Profine lancia il calcolatore di impatto ambientale dell’acqua in bottiglia:

Profine lancia il calcolatore di impatto ambientale dell’acqua in bottiglia

In quanti siete in famiglia? Quante bottiglie d’acqua consumate all’anno? Quanti soldi vengono spesi? E se bevessimo l’acqua del rubinetto quanto risparmieremmo? Sono le tante domande che ogni famiglia italiana dovrebbe porsi quando stappa una nuova bottiglia d’acqua confezionata nella propria confezione di plastica. Forse se ognuno di noi conoscesse i numeri dell’industria e della filiera dell’acqua minerale e la sua ricaduta sull’ambiente, allora ritorneremmo tutti all’acqua del rubinetto.

Il calcolatore dell’acqua da bere, lanciato nella Giornata Mondiale dell’Acqua dall’azienda italiana Profine® ha proprio questo obiettivo: svelare agli italiani costi, risparmi e incidenze ambientali calcolati su misura, in base al proprio nucleo familiare. Dalle indagini di mercato è evidente infatti che agli italiani piace l’acqua in bottiglia. Si parla di un consumo di quasi 200 litri pro-capite all’anno. Ma se da una parte sono molte le famiglie che continuano a comprare bottiglie di plastica, sta prendendo piede una buona e semplice abitudine: bere acqua di rubinetto.

Una volta introdotto il numero di componenti della famiglia (da 1 a 6) il calcolatore non solo ci dice quanto si spende annualmente per bere, ma anche i consumi in termini di plastica da smaltire, CO2, zolfo, monossido immessi nell’aria e quanti litri di acqua, gasolio e chili di petrolio vengono utilizzati per trasportare e produrre le bottiglie di plastica. Ad esempio in una famiglia di 4 persone si acquistano mediamente 1.314 bottiglie di acqua all’anno per una spesa di 381 euro. Se questa bevesse acqua del rubinetto risparmierebbe 353,20 euro all’anno. Con la cartuccia Profine® Silver Small abbinata al kit l’acqua costa infatti 0,006 euro al litro. Inoltre non avrebbe 13 kg. di plastica da smaltire, non verrebbero immessi nell’aria 78 kg di CO2 e le aziende di produzione del PET non consumerebbero 43 kg di petrolio.

Il calcolatore si propone quindi come un valido strumento per capire quanto luoghi comuni e abitudini sbagliate influiscano sul budget familiare e sull’inquinamento del pianeta. “La nostra azienda – spiega Franco Carlotto, Profine® General Manager – si batte da molti anni per trasmettere il messaggio che l’acqua del rubinetto non solo è migliore di quella in bottiglia ma aiuta le nostre tasche e l’ambiente. Noi in primis in azienda non beviamo acqua imbottigliata, utilizzando caraffe e bicchieri di vetro o borracce lavabili che riempiamo con acqua di rubinetto. Molte persone hanno paura di quello che esce dal proprio rubinetto forse perché non si ricordano di come i controlli sull’acqua dell’acquedotto siano superiori a quelli delle acque imbottigliate”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

maggio 8, 2017

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

Edilizia off-site è il concetto chiave del cambiamento proposto negli appuntamenti 2017 di REbuild, l’evento dedicato al settore delle costruzioni e riqualificazioni, in programma a Riva del Garda il 22 e 23 giugno prossimi. La produzione tende infatti a spostarsi in fabbrica, mentre il cantiere diviene il luogo dell’assemblaggio di parti prodotte industrialmente. Già in [...]

ANARF e Federforeste: un protocollo per rilanciare la filiera bosco-legno tra pubblico e privato

maggio 5, 2017

ANARF e Federforeste: un protocollo per rilanciare la filiera bosco-legno tra pubblico e privato

ANARF (Associazione Nazionale delle Attività Regionali Forestali), presieduta da Alberto Negro, Direttore di Veneto Agricoltura, e FederForeste, con a capo il trentino Gabriele Calliari, hanno siglato nei giorni scorsi a Mestre, presso la sede di Coldiretti Veneto, un protocollo per la gestione del patrimonio forestale improntato, tra l’altro, al dialogo tra realtà pubbliche e private. [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende