Home » Comunicati Stampa » Progetto Renault Z.E.: verso la mobilità a emissioni zero:

Progetto Renault Z.E.: verso la mobilità a emissioni zero

luglio 7, 2010 Comunicati Stampa

Twizy ZE, Courtesy of RenaultLa necessità di ridurre la dipendenza petrolifera e la crisi ambientale che attraversa il nostro pianeta creano oggi le condizioni per importanti cambiamenti nella mobilità e per efficaci risposte al surriscaldamento climatico.

La fattura petrolifera rappresenta, infatti, ormai dal 2,5% al 7% del Prodotto Interno Lordo dei paesi. Il trasporto è responsabile del 23% delle emissioni di gas ad effetto serra, e di esso il 73% è imputabile al trasporto su strada. Non possiamo quindi negare che le nostre esigenze di mobilità quotidiana abbiano un impatto sulla qualità dell’aria che respiriamo. In Italia circolano oggi 48 milioni di veicoli, 18 milioni in più rispetto a 20 anni fa. Con 60 auto ogni 100 abitanti siamo fra i Paesi con il più alto tasso di motorizzazione al mondo.

Si tratta di un dato che comporta, oltre a problemi di congestionamento del traffico urbano, un costante aggravio della situazione ambientale nelle nostre città.

La necessità di diminuire in modo significativo l’impatto delle automobili sull’ambiente non è più semplicemente un’ipotesi. L’Unione Europea, ad esempio, impone ai costruttori automobilistici di ridurre drasticamente le emissioni di CO2 dei nuovi veicoli a 120 g/km in media nel 2015, per arrivare fino all’obiettivo di 95 g/km nel 2020.

E’ per questo che Renault si sta impegnando per rendere l’auto elettrica una soluzione disponibile, conveniente ed allettante per il più ampio numero possibile di automobilisti. Un concetto di auto elettrica, destinata a una larga diffusione sul mercato e non un prodotto di nicchia o di apparenza.

Così Renault ha dato vita a un progetto di sviluppo delle “zero emissioni”, con 4 miliardi di euro di investimenti e un team dedicato di 2.000 persone. L’obiettivo è quello di introdurre, tra 2011 e il 2012, sul mercato una gamma completa di 4 veicoli elettrici. Dall’innovativa urban car Twizy Z.E. alla berlina compatta Zoe Z.E., dalla berlina familiare Fluence Z.E. alla furgonetta commerciale Kangoo Express Z.E.: questo sarà il volto sulle strade di Renault Z.E.

Veicoli per i quali Renault sta pensando ad una ricarica pratica e funzionale, da effettuarsi in 3 modalità differenti: ricarica standard a 220 V in 6-8 ore, ricarica rapida a 400V in 20-30 minuti, e l’innovativo sistema di sostituzione delle batterie “Quick Drop”, presso apposite stazioni di servizio in 3 minuti.

L’obiettivo di Renault di democratizzare la tecnologia dei veicoli elettrici e renderla accessibile a tutti si traduce anche in un prezzo del veicolo elettrico paragonabile a quello di un veicolo termico diesel, ed in innovative formule di abbonamento per il noleggio della batteria e per nuovi servizi di mobilità utili a facilitare la vita degli utenti.

Con quest’obiettivo Renault ha già siglato, nell’ambito dell’Alleanza con Nissan,  più di 50 accordi, in tutto il mondo.

Anche in Italia, Renault è impegnata nello studio di partnership con le principali amministrazioni comunali e compagnie elettriche, nella prospettiva di realizzare progetti congiunti per la mobilità a zero emissioni, promuovere i veicoli elettrici e sviluppare le idonee infrastrutture.

Un protocollo d’intesa è stato siglato nei mesi scorsi tra Renault ed Enel, per lo sviluppo congiunto di soluzioni integrate per la mobilità elettrica nei più diversi ambiti di applicazione: compatibilità tecnica tra l’infrastruttura di ricarica e i veicoli elettrici, offerte integrate di prodotti e servizi, analisi delle tecnologie di ricarica, studio del ciclo completo di vita della batteria e del suo eventuale impiego come sistema di accumulo di energia, sviluppo di progetti pilota.

Un accordo è stato siglato da Renault anche con A2A, multiutility leader nella distribuzione dell’elettricità in Lombardia, per sperimentare dapprima e in seguito diffondere su più ampia scala un sistema di trasporto pubblico e individuale a zero emissioni. Cuore dell’accordo è un progetto pilota (denominato E-MOVING) già da metà 2010 nelle città di Milano e Brescia. Con l’installazione di un’infrastruttura di 270 punti di ricarica nelle due città e con una flotta di 60 veicoli Renault Z.E. (Kangoo Express Z.E. e Fluence Z.E.) messi a disposizione di clienti privati e società pubbliche e private, la mobilità a zero emissioni sarà una realtà in Lombardia.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

luglio 21, 2017

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, tramite il suo brand Climaveneta ha recentemente fornito due pompe di calore al District Heating di Fortum a Espoo, in Finlandia. Fortum, società energetica finlandese, aveva infatti la necessità di recuperare il calore espulso da un data center di Ericsson – multinazionale di servizi di telecomunicazione – per fornirlo alla rete [...]

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

luglio 21, 2017

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

Ieri il Sindaco di Milano Giuseppe Sala e  l’Assessore Pierfrancesco Maran hanno inaugurato i lavori per la costruzione dell’asilo pubblico nell’area di CityLife, nella neonata via Demetrios Stratos. L’asilo sarà il primo realizzato interamente in legno a Milano, immerso nel nuovo grande parco urbano che, una volta ultimato, sarà di 173.000 mq complessivi e ospiterà oltre [...]

“Clothes for Love”: nei punti vendita Auchan il nuovo contenitore digitale per i vestiti usati

luglio 20, 2017

“Clothes for Love”: nei punti vendita Auchan il nuovo contenitore digitale per i vestiti usati

La tecnologia al servizio della solidarietà. Parte oggi da Milano, presso il punto vendita Simply di Viale Corsica 21, il progetto Clothes for love, a cura dell’organizzazione umanitaria HUMANA People to People Italia e in collaborazione con Auchan Retail Italia e le principali amministrazioni comunali lombarde. Il progetto prevede il posizionamento di un nuovo contenitore [...]

Binari senza tempo: riparte la “Ferrovia del Tanaro”, tra fiabe, trekking e treni storici

luglio 20, 2017

Binari senza tempo: riparte la “Ferrovia del Tanaro”, tra fiabe, trekking e treni storici

La storica Ferrovia del Tanaro si rimette in marcia: dopo la sospensione della circolazione ordinaria nel 2012 e la terribile ferita alluvionale del novembre 2016, la linea ferroviaria Ceva-Ormea, è di nuovo pronta a partire, grazie al progetto “Binari senza tempo” della Fondazione FS Italiane, in collaborazione con Regione Piemonte, Unione Montana Alta Valle Tanaro e il [...]

Ecoturismo in crescita: secondo una ricerca italiana online è boom delle vacanze sostenibili

luglio 20, 2017

Ecoturismo in crescita: secondo una ricerca italiana online è boom delle vacanze sostenibili

Attenzione al consumo di risorse, utilizzo di fonti rinnovabili, alimentazione biologica e a km. zero e forme di mobilità condivisa. Sono solo alcune delle buone pratiche che decretano il successo di strutture e località turistiche, apprezzate dal 48% degli Italiani, che pare abbiano deciso di premiare, anche in vacanza, le iniziative con maggiore rispetto dell’ambiente. Sono [...]

Agenzia del Demanio: il 24 luglio apre il bando per la concessione gratuita di 46 immobili pubblici

luglio 17, 2017

Agenzia del Demanio: il 24 luglio apre il bando per la concessione gratuita di 46 immobili pubblici

L’Agenzia del Demanio e il Touring Club Italiano hanno presentato i risultati della consult@zione pubblica online del progetto “Cammini e Percorsi”, iniziativa a rete promossa da MiBACT e MIT che, nell’ambito del Piano Strategico del Turismo 2017–2022, punta alla riqualificazione e riuso di immobili pubblici situati lungo percorsi ciclopedonali e itinerari storico-religiosi. Il report esamina i [...]

ING Italia: la green economy in Italia è più avanzata di quanto percepito

luglio 17, 2017

ING Italia: la green economy in Italia è più avanzata di quanto percepito

“Lights on sustainability” è il nome dell’evento organizzato venerdì 14 luglio, a Roma, dal gruppo bancario ING Italia per celebrare i suoi dieci anni di impegno nel settore delle energie rinnovabili e per tracciare uno scenario dei principali trend della green economy e della sostenibilità, a livello globale e con un focus sull’Italia. La divisione wholesale [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende