Home » Comunicati Stampa »Internazionali »Politiche » Project SCALE: l’INTERPOL lancia un’iniziativa globale contro la pesca illegale:

Project SCALE: l’INTERPOL lancia un’iniziativa globale contro la pesca illegale

Il Programma dell’INTERPOL sui Crimini Ambientali, con il sostegno del  Pew Charitable Trusts, il Ministero Norvegese degli Affari Esteri e l’Agenzia Norvegese per la Cooperazione allo Sviluppo, si fa promotore di un grande sforzo globale per contrastare la pesca illegale e i crimini associati.

L’iniziativa, denominata “Project SCALE”, è stata presentata alla 1° Conferenza internazionale sull’applicazione della normativa sulla pesca dell’INTERPOL, tenutasi presso il Segretariato Generale dell’Interpol a Lione, Francia.  La pesca illegale, non regolamentata e non dichiarata costa all’economia mondiale fino a 23 miliardi di dollari l’anno, secondo un importante studio pubblicato nel 2009  sulla rivista peer-reviewed PLoS One, e danneggia le comunità costiere e gli interessi dei pescatori rispettosi delle leggi, oltre l’ambiente marino. I pescatori illegali sfruttano infatti – e traggono profitto  – da leggi deboli, dalla scarsa condivisione delle informazioni tra le varie giurisdizioni e dalla mancanza di mezzi di controllo e di applicazione delle norme, in particolare nei Paesi in via di sviluppo.

A questo proposito è importante segnalare che l’Italia è nella lista delle 10 nazioni al mondo nelle quali nel 2011/2012 è stata praticata la pesca illegale non dichiarata e non regolamentata (INN) e nelle quali sono state applicate misure inefficaci per prevenire la cattura di specie protette.  Lo ha reso il NOAA (United States National Oceanographic and Atmospheric Administration) in una relazione datata gennaio 2013 e svolta su mandato del Congresso americano.

Gli Stati Uniti hanno dichiarato che inizieranno presto le consultazioni con ciascuno dei 10 Paesi: Colombia, Ecuador, Ghana, Italia, Messico, Panama, Repubblica di Corea, Spagna, Tanzania e Venezuela per incoraggiarli a intraprendere azioni per affrontare la pesca INN. Se una nazione non riesce a prendere i provvedimenti opportuni per affrontare i casi di pesca illegale descritti nella relazione, alle navi da pesca di quel Paese può essere negato l’ingresso nei porti degli Stati Uniti, nonché le importazioni di taluni pesci e prodotti ittici. C’è da dire però, come fa sapere ancora il NOAA,  che l’Italia (insieme a Colombia, Ecuador, Panama, Portogallo e Venezuela) nel biennio precedente ha affrontato i casi di pesca illegale precedentemente individuati, adottando o modificando leggi e regolamenti ad hoc e sanzionando, anche con misure forti, le navi da pesca irregolari. Al nostro Paese è stata dunque assegnata una certificazione positiva per le attività fino al 2011. Questo non ha però precluso una nuova segnalazione di attività di pesca INN.

Il Progetto SCALE rappresenta una parte importante del sistema globale proposto per fermare la criminalità nella pesca“, ha dichiarato Joshua Reichert, vice-presidente esecutivo del Pew, responsabile per l’ambiente dell’organizzazione. “La pesca illegale minaccia i legittimi interessi dei pescatori di tutto il mondo e mina la capacità della comunità internazionale di gestire correttamente la pesca così da garantire un futuro sano per questa risorsa di vitale importanza. Inoltre, gli sforzi da parte dei pescatori pirati per mantenere i loro profitti nascosti, generano una serie di altre attività illegali tra cui il riciclaggio di denaro, evasione fiscale e frode. Con la sua portata globale e la sua storia nella lotta contro la criminalità ambientale, l’Interpol è nella posizione ideale per contribuire a consegnare questi criminali alla giustizia. ”

“Il Progetto SCALE è una naturale estensione degli sforzi dell’Interpol per la salvaguardia delle specie e degli habitat attraverso l’effettiva applicazione delle normative”, ha dichiarato David Higgins, responsabile del Programma di criminalità ambientale dell’Interpol. “Con la rete dell’Interpol, le competenze e il supporto all’applicazione delle normative portato avanti dalla intelligence, contribuiremo ad uno sforzo coordinato globale più mirato alla lotta alla criminalità organizzata e transnazionale nella pesca. Il nostro obiettivo è creare un’attenzione globale su queste attività criminali, e a tal fine siamo impegnati ad assistere i nostri paesi membri e partner nei loro sforzi tesi a combattere le reti criminali che sfruttano le risorse marine naturali.”

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

giugno 5, 2017

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

E’ stato presentato il 30 maggio a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE – Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al [...]

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

giugno 5, 2017

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

Nell’aspetto sembra una cassetta qualunque, ma grazie a un innovativo brevetto, frutto di cinque anni di studi universitari, è uno strumento intelligente contro lo spreco alimentare: consente infatti di ridurlo in modo significativo. È il packaging “Attivo” che Bestack – il consorzio non profit dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta – ha messo [...]

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

giugno 1, 2017

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

Dopo i 20 anni di Cinemambiente, nella Torino “green” si celebra un altro compleanno: [TO]BIKE, il servizio di bike sharing cittadino, compie sette anni. Inaugurato nel 2010, dalla sua attivazione ad oggi ha registrato 27.500 abbonati annuali, che ogni anno percorrono sulle oltre 1.100 biciclette gialle circolanti in città circa 3.700.000 chilometri. Come già lo scorso anno l’intento [...]

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

maggio 31, 2017

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

La 20° edizione del Festival Cinemambiente è la prima che si tiene nell’Antropocene, la nuova epoca geologica segnata dalle attività umane, da poco formalmente riconosciuta dalla società scientifica internazionale. La coincidenza temporale sarà lo spunto ideale per “Il punto” di Luca Mercalli, che apre ufficialmente il cartellone degli appuntamenti (alle ore 21 di stasera al [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende