Home » Comunicati Stampa »Nazionali »Politiche »Pratiche »Pubblica Amministrazione » Protocollo anti-smog: la Regione Piemonte attiva il “semaforo”:

Protocollo anti-smog: la Regione Piemonte attiva il “semaforo”

Il protocollo operativo regionale antismog entra nel vivo con la pubblicazione del primo report giornaliero della concentrazione di PM10 nell’aria da parte di Arpa Piemonte. Pubblicazione a cui segue quella, sul sito della Regione Piemonte, del “cruscotto” a colori crescenti, dal giallo al rosso vivo, ciascuno indicante un set di provvedimenti ad hoc per ridurre le emissioni, cui sono invitati ad aderire i sindaci delle città con più di 15 mila abitanti in situazioni di criticità per quanto riguarda l’inquinamento atmosferico. L’adesione alle misure è aperta anche ai comuni più piccoli, ma sempre su base volontaria.

Secondo quanto previsto dal protocollo, Arpa Piemonte produce quotidianamente, entro le 12, dal lunedì al venerdì, un aggiornamento sullo stato della qualità dell’aria per ciascuno dei comuni o gruppi di comuni coinvolti, pubblicandolo sulla pagina web . Sul sito della Regione Piemonte segue poi la pubblicazione del “cruscotto” o “semaforo”.

I comuni dell’area metropolitana torinese (Torino, San Mauro, Settimo Torinese, Borgaro Torinese, Venaria, Collegno, Grugliasco, Rivoli, Orbassano, Beinasco, Nichelino e Moncalieri), sono considerati come un’unica entità ai fini dell’attuazione del cruscotto.

Per ognuna delle aree la valutazione dell’eventuale attivazione di uno dei livelli del cruscotto viene effettuata quotidianamente mediante un algoritmo che analizza, sulla base delle soglie adottate, sia i dati misurati fino al giorno precedente da una o più stazioni di riferimento, sia i dati previsti per il giorno in corso e per i due successivi.

Le  soglie  per  l’attivazione  del  cruscotto  sono  quelle  definite  dal  Tavolo sull’Emergenza  Smog riunitosi  in  Regione  Piemonte  nella  prima  convocazione del 3 febbraio e associate alle misure già presentate in quell’occasione. La soglia di concentrazione giornaliera di PM10, definita dannosa per la salute  umana dall’OMS è pari a  50  µg/m,  pertanto il  suo  raggiungimento consecutivo per  7  giorni  attiva  il  livello  di  cruscotto  di  colore  giallo,  a cui conseguono almeno queste azioni: blocco della circolazione urbana per veicoli diesel Euro III dalle 8.30 alle 18.30 o con orario in accordo con le limitazioni già in vigore; riduzione di 1 grado (o di 1 ora del funzionamento) del riscaldamento degli edifici pubblici; divieto di bruciare residui vegetali in campo; divieto di utilizzo di caminetti aperti; divieto di spandimento libero in agricoltura dei liquami derivanti da deiezioni animali nel raggio di 20 Km dagli agglomerati sottoposti alle misure.

Al raggiungimento consecutivo, per 3 giorni, del doppio della soglia limite di concentrazione giornaliera di PM10 pari a 100 µg/m si attiva il livello di cruscotto di colore arancio a cui conseguono ulteriori azioni: blocco circolazione urbana per veicoli diesel Euro  IV dalle 8:30 alle 18:30; ulteriore  riduzione  di  1  grado  (o  di  1  ora  del  funzionamento)  del riscaldamento degli edifici pubblici (2 gradi o 2 ore in meno).

Se poi per 3 giorni consecutivi si raggiunge il triplo della soglia limite di concentrazione giornaliera di PM10 pari a 150 µg/m si attiva il livello di cruscotto di colore rosso cinabro, a cui conseguono le ulteriori azioni: riduzione della velocità sulle strade tipo A/B a 90km/h massimi (90km/h per strade tipo A , 70 km/h strade di tipo B); blocco  totale  circolazione  urbana  mezzi  diesel  dalle  8:30  alle  18:30.

Infine, se per 3 giorni viene superata una concentrazione giornaliera di PM10 pari a 180 µg/m si attiva il livello di cruscotto massimo, di colore rosso vivo, a cui seguono le azioni più drastiche: blocco  totale  della circolazione  urbana per i veicoli  privati  nei  giorni  feriali  dalle  8:30 alle 18:30 o permanente; blocco  totale  della circolazione  nelle  aree  extra  urbane per i veicoli  privati  nei  giorni feriali dalle 8:30 alle 18:30 o permanente; bus gratuiti.

A questo link il testo del protocollo.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Cambiano come Montmartre”, artisti del riuso

settembre 15, 2018

“Cambiano come Montmartre”, artisti del riuso

Per il trentunesimo anno consecutivo, domenica 16 settembre torna a Cambiano, in provincia di Torino, la manifestazione “Cambiano come Montmartre“, un evento per stimolare la creatività dei cittadini con una serie di iniziative che quest’anno ruoteranno intorno al tema “Riuso, Riciclo Creativo e Sostenibilità”. Gli artisti, le associazioni del territorio, le scuole e i diversi attori [...]

Repower presenta la nuova barca “full electric” al Salone Nautico di Genova

settembre 4, 2018

Repower presenta la nuova barca “full electric” al Salone Nautico di Genova

Repower presenterà alla 58° edizione del Salone Nautico di Genova, dal 20 al 25 settembre prossimi, la sua nuova creazione, una delle prime barche nate “full electric”, ricaricabile anche attraverso sistemi di ricarica veloce del mondo e-cars. Con RepowerE, evoluzione cabinata della Reboat, una imbarcazione aperta attiva dal 2016 sul Lago di Garda, l’azienda svizzera – [...]

“Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile

agosto 30, 2018

“Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile

Due giorni incentrati sulle innovazioni che le politiche di sostenibilità generano nella pianificazione urbanistica e territoriale, nella progettazione urbana e architettonica, nelle tecniche costruttive e nella erogazione dei servizi urbani. Per il secondo anno consecutivo, il 20 e 21 settembre, si terrà a Palazzo Badoer, sede della Scuola di Dottorato dell’Università Iuav di Venezia, Urbanpromo [...]

Il valore dei fiumi: un report del WWF evidenzia i benefici nascosti

agosto 27, 2018

Il valore dei fiumi: un report del WWF evidenzia i benefici nascosti

In un periodo in cui inondazioni e siccità devastano comunità e paesi in tutto il mondo, il nuovo rapporto del WWF internazionale “Valuing Rivers” sottolinea la capacità che hanno i fiumi, quando sono in buono stato di salute, di mitigare i disastri naturali: benefici che potremmo perdere se si continua a sottovalutare e trascurare il vero valore dei [...]

Le considerazioni dei geologi ad un anno dal terremoto: “alla fine la prevenzione rimane una chimera”

agosto 24, 2018

Le considerazioni dei geologi ad un anno dal terremoto: “alla fine la prevenzione rimane una chimera”

Oggi ricorre il secondo anniversario di quel 24 agosto 2016, quando un terribile terremoto colpì un’ampia fascia appenninica dell’Italia centrale portando con sé lutti e distruzione. A due anni di distanza il Consiglio Nazionale dei Geologi ha fatto quindi il punto, ricordando innanzitutto chi non c’è più e a chi ha perduto tutto – dai propri [...]

GSE: premio da 3.000 euro per tesi di laurea sulla bio-economia circolare

agosto 22, 2018

GSE: premio da 3.000 euro per tesi di laurea sulla bio-economia circolare

GSE, il Gestore Servizi Energetici conferma il suo impegno nell’iniziativa “Premi di Laurea” del Comitato Leonardo, giunta quest’anno alla XXI edizione, mettendo in palio una borsa di studio del valore di 3.000 euro per la migliore tesi di laurea in grado di presentare lo “Sviluppo di sistemi energetici in ambito agro-alimentare per promuovere nuovi modelli di bio-economia [...]

“Blue Heart”, il film di Patagonia contro l’idroelettrico selvaggio da oggi in streaming

agosto 21, 2018

“Blue Heart”, il film di Patagonia contro l’idroelettrico selvaggio da oggi in streaming

Il film documentario di Patagonia, “Blue Heart” – disponibile a partire da oggi, 21 agosto 2018, in tutto il mondo, su piattaforme di streaming come iTunes, Amazon Video, Google Play e Sony PlayStation – racconta della lotta per proteggere gli ultimi fiumi incontaminati d’Europa e concentra l’attenzione internazionale sul potenziale disastro ambientale che potrebbe colpire l’Europa [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende