Home » Comunicati Stampa »Pratiche »Pubblica Amministrazione » Provincia di La Spezia, virtuosa del Patto dei Sindaci:

Provincia di La Spezia, virtuosa del Patto dei Sindaci

La Provincia di La Spezia è risultata uno dei più attivi coordinatori territoriali del Patto dei Sindaci, enti decentralizzati  che assistono gruppi di amministrazioni comunali che si sono impegnate a ridurre il proprio impatto ambientale. Tutti i 32 Comuni del territorio spezzino hanno infatti aderito all’iniziativa sostenuta dalla Commissione Europea.

Oltre  all’obiettivo di riduzione delle proprie emissioni di CO2 di almeno il 20% entro il 2020, la Provincia intende anche aumentare il risparmio energetico e migliorare l’uso dell’energia rinnovabile del 20%. Le amministrazioni si stanno al momento concentrando su come ridurre le emissioni degli edifici comunali. Nel 2008, è stato infatti avviato un processo di audit energetico per valutare il consumo di energia di 250 edifici pubblici.

Ogni edificio viene identificato da una “carta energetica” che  ne  raccoglie le informazioni principali,  quali la superficie, il volume, il  sistema di riscaldamento, i consumi termici ed elettrici, e altre informazioni ancora. Tale diagnosi identifica le carenze tecniche dal punto di vista energetico, analizza la qualità e le prestazioni costruzione costruttive, e infine indica le misure di risparmio energetico raggiungibili quantificandone i costi. Il processo di verifica è sostenuto e finanziato direttamente dalla Provincia di La Spezia ed è condotto da una rete di cooperazione congiunta composta da università e pubblici funzionari.

Al tempo stesso, è stata anche sviluppata la piattaforma web “AuditGIS, che permette di disporre pubblicamente di tutte le informazioni raccolte durante gli audit energetici attraverso mappe interattive, contribuendo così allo sviluppo dei Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) dei Comuni del territorio. Questa applicazione consente di monitorare il consumo di energia e le emissioni di CO2, e di gestire tutti i dati a livello comunale. Inoltre, è in grado di simulare diversi tipi di intervento possibili e di seguire l’evoluzione dei consumi e delle emissioni nel tempo.

Sono anche in corso di sviluppo numerose iniziative di comunicazione rivolte ai cittadini, con l’obiettivo di incoraggiare comportamenti consapevoli e rispettosi dell’ambiente e di sensibilizzare sul tema del risparmio energetico. Tutti possono per esempio verificare gli obiettivi energetici di un determinato Comune, scuola o edificio pubblico della provincia grazie all’applicazione software “EcoGIS”, che permette agli utenti di verificare le modalità di sviluppo di ogni specifica azione. L’obiettivo è coinvolgere attivamente un ampio numero di residenti nel processo di supervisione, invitandoli a partecipare in prima persona all’impegno energetico delle istituzioni.

Inoltre, la Provincia di La Spezia ha recentemente firmato un accordo bilaterale con la Provincia di Massa-Carrara, per rafforzare la collaborazione verso il raggiungimento degli obiettivi del Patto dei Sindaci. I due enti si sono impegnati a condividere le conoscenze e a collaborare alla gestione,  alla  supervisione e all’implementazione di strumenti che possano migliorare l’iniziativa del Patto sull’insieme dei loro territori. L’accordo mira  anche a coinvolgere quei comuni che non hanno ancora aderito al Patto, proponendo loro di strutturare il PAES sulla base di strumenti comuni.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

dicembre 14, 2018

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

Privati cittadini, operatori commerciali e liberi professionisti residenti o domiciliati a Torino potranno chiedere di disporre di una colonnina di ricarica elettrica sotto la propria abitazione o davanti al negozio o all’ufficio. Si tratta del nuovo progetto “Torino ti dà la carica“, presentato oggi dall’amministrazione comunale guidata da Chiara Appendino. Lo scorso 28 settembre la Città [...]

“Heritage & Sustainability”: a Ferrara tre giorni sulla riqualificazione del patrimonio architettonico

dicembre 11, 2018

“Heritage & Sustainability”: a Ferrara tre giorni sulla riqualificazione del patrimonio architettonico

GBC Italia con UNESCO e il Comune di Ferrara organizzano dall’11 al 13 dicembre 2018 “Heritage & Sustainability“, un workshop internazionale incentrato sugli strumenti energetico-ambientali per la governance sostenibile del patrimonio architettonico esistente. L’evento, in collaborazione con la fiera RemTech Expo, si svolgerà tra due dei più prestigiosi edifici storici della città di Ferrara, il Castello Estense e il Palazzo Ducale. [...]

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

dicembre 7, 2018

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

Dopo la positiva esperienza del 2017, anche nel 2018, la Fondazione CRC (Cassa di Risparmio di Cuneo) prosegue e rafforza il suo impegno a favore del contesto ambientale e paesaggistico della provincia di Cuneo promuovendo il “Bando Distruzione“, con il duplice obiettivo di distruggere le brutture e ripristinare la bellezza di un contesto paesaggistico e [...]

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

dicembre 6, 2018

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

I “muretti a secco” sono  stati inseriti, nei giorni scorsi, nel Patrimonio immateriale dell’Umanità dall’UNESCO, confermando le motivazioni dei Paesi europei che congiuntamente ne avevano presentato la candidatura - Italia, Croazia, Cipro, Francia, Grecia, Slovenia, Spagna e Svizzera – facendo leva sulla “relazione armoniosa tra l’uomo e la natura”. L’arte dei muretti a secco, come si [...]

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

dicembre 3, 2018

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

Dopo il successo della prima edizione torna mercoledì 5 dicembre 2018, all’Environment Park di Torino, l’EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte, un momento di confronto e dibattito sulla gestione virtuosa dei rifiuti con i principali operatori locali del settore (aziende, pubblica amministrazione, consorzi), per concentrarsi sulle criticità del ciclo dei rifiuti e sulle soluzioni per minimizzare lo smaltimento [...]

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

novembre 30, 2018

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

MOTUS-E, l’associazione costituita da operatori industriali, mondo accademico e associazionismo ambientale e consumeristico con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia attraverso il dialogo con le Istituzioni, il coinvolgimento del pubblico e programmi di formazione e informazione, ha rilasciato un comunicato stampa in cui rileva che la manovra finanziaria arrivata in Parlamento [...]

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

novembre 30, 2018

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

Ieri a Bruxelles è stata ufficialmente lanciata l’ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei) EAToriginal, la campagna di Coldiretti e altre associazioni europee per chiedere alla Commissione Europea di introdurre un’etichettatura obbligatoria sull’origine del cibo. La contraffazione e l’adulterazione di prodotti alimentari rappresentano infatti un grave rischio per la salute dei consumatori, soprattutto quando vengono utilizzati ingredienti di bassa [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende