Home » Comunicati Stampa »Eventi » Quarta edizione per il Forum Internazionale degli Acquisti Verdi:

Quarta edizione per il Forum Internazionale degli Acquisti Verdi

ottobre 4, 2010 Comunicati Stampa, Eventi

CompraVerdeBuyGreenLa quarta edizione di COMPRAVERDE-BUYGREEN, il Forum Internazionale degli Acquisti Verdi si aprirà alla Fiera di Cremona, da giovedì 7 a venerdì 8 ottobre 2010, per promuove e valorizzare politiche, progetti, beni e servizi di Green Procurement pubblico e privato, alimentando il confronto e le relazioni tra enti, imprese e realtà del non profit, e stimolando la produzione e il mercato green.

Comprare verde” significa scegliere servizi e beni sostenibili e ecocompatibili valutando già, prima dell’acquisto, il loro impatto ambientale nella produzione, nell’utilizzo e, infine, nello smaltimento: tenendo cioè in considerazione il loro ciclo di vita complessivo. L’evento è il punto d’incontro tra i diversi attori coinvolti nella diffusione e attuazione degli acquisti verdi pubblici e privati, ed è promosso da Provincia di Cremona, Coordinamento Agende 21 Locali Italiane, Regione Lombardia, Ecosistemi e Adescoop-Agenzia dell’Economia Sociale s.c., con l’adesione di numerose realtà del mondo della PA, nonché aziende ed associazioni.

Un ambito, quello del Green Public Procurement (GPP) che non solo ha forti risvolti sulla riduzione dei consumi di energia, dell’impatto ambientale e dei cambiamenti climatici, ma anche che può portare notevole risparmio alle casse della Pubblica Amministrazione italiana. E ancora può rappresentare un significativo volano di sviluppo per tutta l’economia green, se solo si pensa che le scelte di spesa ecocompatibile toccano gli ambiti più diversi, come indicano le linee guida stabilite dal PAN, il Piano di Azione nazionale per il GPP di cui l’Italia si è dotata nel 2008: dall’edilizia all’illuminazione, dagli arredi alla cartoleria, dalle attrezzature tecnologiche alla mobilità, e ancora la ristorazione, la gestione dei rifiuti ecc. E se si considera, infine, che gli acquisti della Pubblica Amministrazione italiana rappresentano circa il 17% del PIL, è immediato comprendere quale impatto la diffusione degli acquisti verdi possa avere in termini economici.

La Regione Lombardia, che di quella spesa rappresenta una quota rilevante, sta orientando da tempo le proprie politiche in una direzione più sostenibile, come ha spiegato Marcello Raimondi, Assessore Regionale all’Ambiente, Energia, Reti: «Già da tempo la Lombardia ha avviato un percorso di virtuosità attuando “scelte green” in diversi ambiti, come ad esempio quelli dell’information technology, della fornitura di energia elettrica, l’organizzazione degli eventi, la mobilità. Il GPP ha un ruolo fondamentale non soltanto per la salvaguardia dell’ambiente, in cui la Pubblica Amministrazione è chiamata a dare per prima il buon esempio, ma anche per rendere più morale la spesa pubblica».

A CompraVerde sarà anche firmato dalla Provincia e dal Comune di Cremona, primi sottoscrittori, l’“Accordo Volontario per gli Acquisti Verdi”, promosso da Regione Lombardia e Unioncamere insieme a Arpa Lombardia e Lombardia Informatica–Centrale Regionale Acquisti: «L’accordo si inserisce nelle attività che la PA lombarda (dalla Regione al singolo Comune) sta portando avanti da tempo nella diffusione nel GPP – ha spiegato Maria Pia Marini, direttore della Direzione Promozione del Territorio di Unioncamere Lombardia - e ha l’obiettivo principale di promuovere la crescita di un mercato di prodotti verdi, da un lato stimolando la domanda e, dall’altro lato, fungendo così da traino per l’offerta. Un percorso di ecoinnovazione a cui sono destinati ingenti risorse e che può avere anche un importante impatto nell’orientare la riconversione delle imprese, rendendole dunque più competitive».

«È un protocollo che vedrà la Provincia di Cremona impegnata a rispettare la riduzione di emissioni del 25% di anidride carbonica nei prossimi 10 anni per arrivare al 2020 in linea con le direttive europee». A ricordarlo Gianluca Pinotti, assessore all’Agricoltura e all’Ambiente, che ha aggiunto: «Il forum CompraVerde declina il concetto di sostenibilità in maniera molto concreta. In particolare in questa edizione per la nostra Provincia sarà al centro la filiera agroalimentare, la prima economia del territorio, a cui è dedicato un ampio progetto che mira a introdurre i criteri ambientali minimi allo scopo di ridurre le emissioni di anidride carbonica e utilizzare meno risorse possibili». La Provincia, che è anche la prima in Italia a produrre energia da fonti rinnovabili (progetto Smart), è capofila del progetto GPPinfonet nato per diffondere l’informazione sul GPP e ampliarne l’applicazione.

CompraVerde-BuyGreen (a ingresso gratuito) propone un programma culturale articolato (convegni, seminari per operatori, dibattiti, laboratori) e una qualificata area espositiva con le ultime novità del settore e le esperienze più innovative. Numerose le iniziative speciali, come il “Premio CompraVerde-Miglior bando verde e migliore politica di GPP realizzata” o il “Premio MensaVerde-Miglior servizio di mensa a basso impatto ambientale”, che hanno visto selezionate 20 realtà d’eccellenza. Tra le altre iniziative previste, il progetto “Green Contact”, una vera e propria borsa che agevola l’incontro tra domanda e offerta di prodotti e servizi sostenibili, “GPP dalla A alla Z”, opportunità di formazione per operatori sui temi degli acquisti verdi a 360°. Sono oltre 50 gli appuntamenti culturali e formativi in calendario con 150 relatori coinvolti; più di 500 gli appuntamenti one to one del Green Contact.

CompraVerde-BuyGreen è coerentemente all’insegna della sostenibilità e del rispetto ambientale ed è un evento organizzato in conformità allo standard BS 8901.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende