Home » Comunicati Stampa »Eventi » Quarta edizione per il Forum Internazionale degli Acquisti Verdi:

Quarta edizione per il Forum Internazionale degli Acquisti Verdi

ottobre 4, 2010 Comunicati Stampa, Eventi

CompraVerdeBuyGreenLa quarta edizione di COMPRAVERDE-BUYGREEN, il Forum Internazionale degli Acquisti Verdi si aprirà alla Fiera di Cremona, da giovedì 7 a venerdì 8 ottobre 2010, per promuove e valorizzare politiche, progetti, beni e servizi di Green Procurement pubblico e privato, alimentando il confronto e le relazioni tra enti, imprese e realtà del non profit, e stimolando la produzione e il mercato green.

Comprare verde” significa scegliere servizi e beni sostenibili e ecocompatibili valutando già, prima dell’acquisto, il loro impatto ambientale nella produzione, nell’utilizzo e, infine, nello smaltimento: tenendo cioè in considerazione il loro ciclo di vita complessivo. L’evento è il punto d’incontro tra i diversi attori coinvolti nella diffusione e attuazione degli acquisti verdi pubblici e privati, ed è promosso da Provincia di Cremona, Coordinamento Agende 21 Locali Italiane, Regione Lombardia, Ecosistemi e Adescoop-Agenzia dell’Economia Sociale s.c., con l’adesione di numerose realtà del mondo della PA, nonché aziende ed associazioni.

Un ambito, quello del Green Public Procurement (GPP) che non solo ha forti risvolti sulla riduzione dei consumi di energia, dell’impatto ambientale e dei cambiamenti climatici, ma anche che può portare notevole risparmio alle casse della Pubblica Amministrazione italiana. E ancora può rappresentare un significativo volano di sviluppo per tutta l’economia green, se solo si pensa che le scelte di spesa ecocompatibile toccano gli ambiti più diversi, come indicano le linee guida stabilite dal PAN, il Piano di Azione nazionale per il GPP di cui l’Italia si è dotata nel 2008: dall’edilizia all’illuminazione, dagli arredi alla cartoleria, dalle attrezzature tecnologiche alla mobilità, e ancora la ristorazione, la gestione dei rifiuti ecc. E se si considera, infine, che gli acquisti della Pubblica Amministrazione italiana rappresentano circa il 17% del PIL, è immediato comprendere quale impatto la diffusione degli acquisti verdi possa avere in termini economici.

La Regione Lombardia, che di quella spesa rappresenta una quota rilevante, sta orientando da tempo le proprie politiche in una direzione più sostenibile, come ha spiegato Marcello Raimondi, Assessore Regionale all’Ambiente, Energia, Reti: «Già da tempo la Lombardia ha avviato un percorso di virtuosità attuando “scelte green” in diversi ambiti, come ad esempio quelli dell’information technology, della fornitura di energia elettrica, l’organizzazione degli eventi, la mobilità. Il GPP ha un ruolo fondamentale non soltanto per la salvaguardia dell’ambiente, in cui la Pubblica Amministrazione è chiamata a dare per prima il buon esempio, ma anche per rendere più morale la spesa pubblica».

A CompraVerde sarà anche firmato dalla Provincia e dal Comune di Cremona, primi sottoscrittori, l’“Accordo Volontario per gli Acquisti Verdi”, promosso da Regione Lombardia e Unioncamere insieme a Arpa Lombardia e Lombardia Informatica–Centrale Regionale Acquisti: «L’accordo si inserisce nelle attività che la PA lombarda (dalla Regione al singolo Comune) sta portando avanti da tempo nella diffusione nel GPP – ha spiegato Maria Pia Marini, direttore della Direzione Promozione del Territorio di Unioncamere Lombardia - e ha l’obiettivo principale di promuovere la crescita di un mercato di prodotti verdi, da un lato stimolando la domanda e, dall’altro lato, fungendo così da traino per l’offerta. Un percorso di ecoinnovazione a cui sono destinati ingenti risorse e che può avere anche un importante impatto nell’orientare la riconversione delle imprese, rendendole dunque più competitive».

«È un protocollo che vedrà la Provincia di Cremona impegnata a rispettare la riduzione di emissioni del 25% di anidride carbonica nei prossimi 10 anni per arrivare al 2020 in linea con le direttive europee». A ricordarlo Gianluca Pinotti, assessore all’Agricoltura e all’Ambiente, che ha aggiunto: «Il forum CompraVerde declina il concetto di sostenibilità in maniera molto concreta. In particolare in questa edizione per la nostra Provincia sarà al centro la filiera agroalimentare, la prima economia del territorio, a cui è dedicato un ampio progetto che mira a introdurre i criteri ambientali minimi allo scopo di ridurre le emissioni di anidride carbonica e utilizzare meno risorse possibili». La Provincia, che è anche la prima in Italia a produrre energia da fonti rinnovabili (progetto Smart), è capofila del progetto GPPinfonet nato per diffondere l’informazione sul GPP e ampliarne l’applicazione.

CompraVerde-BuyGreen (a ingresso gratuito) propone un programma culturale articolato (convegni, seminari per operatori, dibattiti, laboratori) e una qualificata area espositiva con le ultime novità del settore e le esperienze più innovative. Numerose le iniziative speciali, come il “Premio CompraVerde-Miglior bando verde e migliore politica di GPP realizzata” o il “Premio MensaVerde-Miglior servizio di mensa a basso impatto ambientale”, che hanno visto selezionate 20 realtà d’eccellenza. Tra le altre iniziative previste, il progetto “Green Contact”, una vera e propria borsa che agevola l’incontro tra domanda e offerta di prodotti e servizi sostenibili, “GPP dalla A alla Z”, opportunità di formazione per operatori sui temi degli acquisti verdi a 360°. Sono oltre 50 gli appuntamenti culturali e formativi in calendario con 150 relatori coinvolti; più di 500 gli appuntamenti one to one del Green Contact.

CompraVerde-BuyGreen è coerentemente all’insegna della sostenibilità e del rispetto ambientale ed è un evento organizzato in conformità allo standard BS 8901.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende