Home » Comunicati Stampa »Nazionali »Normative »Politiche » Raccolta RAEE verso la svolta con il decreto “1 contro 0″. Soddisfazione di Ecolamp:

Raccolta RAEE verso la svolta con il decreto “1 contro 0″. Soddisfazione di Ecolamp

Il 22 luglio è entrato in vigore il nuovo Decreto 121 (DM 121/2016), il cosiddetto “uno contro zero”, che disciplina le modalità semplificate per il ritiro gratuito, da parte dei distributori, dei RAEE, i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche di piccolissime dimensioni (massimo 25 cm. di lunghezza) provenienti dai nuclei domestici.

L’obiettivo del decreto, attraverso la definizione delle regole del ritiro “uno contro zero” contenute, è quello di favorire e incrementare il conferimento di questa tipologia di rifiuto da parte degli “utilizzatori finali”, ovvero i cittadini-consumatori, che avranno vita molto più semplice rispetto alle regole precedenti e non saranno più obbligati ad acquistare un apparecchio nuovo (modello “1 contro 1″).

Per agevolare la raccolta differenziata dei RAEE è infatti fondamentale offrire un contributo concreto al cittadino, sia in termini di informazione sul corretto smaltimento che di accessibilità di spazi di prossimità adeguati. A seguito del Decreto 49/2014, nel corso del 2015, erano già stati sottoscritti importanti accordi di programma tra le parti (Rappresentanti dei Sistemi Collettivi dei RAEE, dei Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche, delle Aziende di Raccolta, dei Comuni, della Distribuzione) per incentivare un migliore funzionamento della filiera del riciclo ed evitare il più possibile che questi rifiuti vengano mal gestiti da canali non adeguati (se non illeciti), ma questi interventi non consentiranno, da soli, di raggiungere gli obiettivi nazionali di raccolta differenziata. Nel 2016 sono poi entrati in vigore i nuovi obiettivi di raccolta differenziata dei RAEE – pari al 45% del peso medio di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE) immesse sul mercato nei 3 anni precedenti – e nel 2015 l’Italia ha raggiunto il 30%, con una raccolta in costante crescita. Ma tutto questo ancora non basta.

Dalle lampadine ai rasoi elettrici, dai telefonini ai giochi elettronici di ogni tipo:  qualsiasi apparecchio elettrico di piccole dimensioni potrà ora essere smaltito presso i punti vendita di fiducia vicino a casa, che abbiano una superficie dedicata agli AEE di almeno 400 mq. (grandi negozi specializzati, ipermercati ecc.). Ma anche i negozi più piccoli, seppure non obbligati per legge, potranno offrire un servizio di ritiro gratuito analogo, contribuendo così ad un’opportunità che potrebbe realmente cambiare in meglio le abitudini degli italiani.

Il decreto introduce inoltre una semplificazione burocratica non banale e apprezzabile tanto dal consumatore quanto dal negoziante: per questo tipo di raccolta non sarà infatti più necessario richiedere e registrare i dati di chi conferisce il rifiuto; rendendo la procedura più facile e rapida per tutti.

Ecolamp, il Consorzio per il Recupero e lo Smaltimento di Apparecchiature di Illuminazione, ha accolto con grande favore l’uscita del nuovo decreto e auspica che la raccolta differenziata di telefonini e lampadine usate diventi un’abitudine al pari della separazione di carta, plastica e vetro per gli Italiani. La tanto acclamata economia circolare si realizza infatti, prima di tutto, in casa propria e non soltanto grazie alle norme nazionali ed europee. Ma è anche comprensibile, d’altro canto, che il cittadino si aspetti di non dovere percorrere chilometri per buttare uno spazzolino elettrico. Anche perché spesso si corre il rischio che la decisione di non disfarsi irresponsabilmente di un piccolo rifiuto elettrico insieme ai rifiuti indifferenziati – ma di tenerlo da parte, in attesa di passare da un centro di raccolta – si trasformi nella segregazione di quell’oggetto in un cassetto o un ripostiglio, impedendogli di rientrare correttamente nel circolo delle risorse utili e facendolo diventare un “rifiuto inutile”.

La distribuzione, grazie all’applicazione concreta dei sistemi di raccolta uno contro uno e uno contro zero, e insieme al contributo di tutti i soggetti della filiera del riciclo, potrà dunque dare nuovo impulso affinché i cosiddetti giacimenti urbani di piccoli rifiuti elettrici, conservati nelle case dei consumatori, alimentino concretamente il circolo virtuoso dell’economia circolare. A questo scopo Ecolamp riproporrà, anche quest’anno, in collaborazione con FME, la Federazione italiana dei grossisti di Materiale Elettrico,  l’iniziativa “Rifiuto senza Pensiero“, avviata con successo nel 2015, per offrire un ulteriore contributo all’obiettivo di raccolta, con contenitori dedicati e ben visibili, in alcuni punti vendita selezionati, dove potranno essere conferiti i piccoli RAEE, senza alcun vincolo d’acquisto di nuovi prodotti.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Air-gun, gli spari che danneggiano fauna marina, pesca e turismo. Consegnata la petizione per ricorso al TAR

gennaio 20, 2017

Air-gun, gli spari che danneggiano fauna marina, pesca e turismo. Consegnata la petizione per ricorso al TAR

Ieri a Roma, presso la sede di rappresentanza della Regione Puglia, la Presidente di Marevivo Rosalba Giugni e il Presidente della Fondazione Univerde Alfonso Pecoraro Scanio, hanno consegnato ufficialmente, al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il testo della petizione lanciata a dicembre da Marevivo e che ha già raccolto, sulla piattaforma Change.org, 45 mila firme nel [...]

P&G annuncia il primo flacone di shampoo con plastica riciclata raccolta sulle spiagge

gennaio 20, 2017

P&G annuncia il primo flacone di shampoo con plastica riciclata raccolta sulle spiagge

La multinazionale Procter & Gamble ha annunciato ieri che Head & Shoulders, il proprio brand n. 1 al mondo per lo shampoo, produrrà il primo flacone riciclabile al mondo, nel settore hair care, realizzato con una percentuale fino al 25& di plastica proveniente dalla raccolta sulle spiagge. In partnership con gli esperti di TerraCycle – [...]

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

gennaio 17, 2017

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

“Giardini d’Autore“, la mostra di giardinaggio che accoglie i migliori vivaisti italiani rinnova l’appuntamento a Rimini, presso il Parco Federico Fellini, location dal fascino intramontabile, per l’edizione di primavera 2017, in programma dal 17 al 19 marzo. La manifestazione giunge al suo ottavo anno aprendo la stagione delle mostre di giardinaggio in Italia. Un appuntamento [...]

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

gennaio 17, 2017

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

Il Parco Regionale delle Alpi Apuane, in Toscana, è nato nel 1985 in seguito a una proposta di legge di iniziativa popolare per tutelare dagli scempi estrattivi una catena montuosa unica al mondo, impervia e affacciata sul mare, con una biodiversità eccezionale (vede la presenza del 50% delle specie vegetali riconosciute in Italia, 28 habitat [...]

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

gennaio 16, 2017

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

Venerdì 20 gennaio, in concomitanza con l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, i presidenti di alcune associazioni ambientaliste italiane si ritroveranno in Piazza Barberini a Roma, per presentare la campagna “Surprise us, President Trump!”. La Campagna nasce, come azione “preventiva”, a seguito delle preoccupazioni destate, tra gli ambientalisti di [...]

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

gennaio 13, 2017

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

La normativa c’è ma non è applicabile. Questa è oggi la situazione nel settore delle energie rinnovabili in Italia. Risultato? Se ne parla tanto, i politici si riempono la bocca di “green”, ma lo stallo rischia di danneggiare gravemente l’intero comparto delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Le regole, spiega Assorinnovabili, dunque ci sono, ma mancano [...]

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

gennaio 12, 2017

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

Un’edizione “ad alto grado di innovazione” per Klimahouse 2017, fiera di riferimento internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, in programma a Fiera Bolzano dal 26 al 29 gennaio. Formula vincente di Klimahouse è l’ormai calibrato mix tra uno spazio espositivo, dedicato alle novità di prodotto proposte da 450 selezionate aziende di settore [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende