Home » Comunicati Stampa »Nazionali »Politiche » Referendum nucleare: 23 anni dopo:

Referendum nucleare: 23 anni dopo

Bidoni di scorie radioattive, Courtesy of Ecoo.itLegambiente ha presentato a Roma, in occasione dei 23 anni intercorsi dal referendum che mise fine al nucleare nel nostro Paese, il dossier ‘A chi tocca il bidone del nucleare?’.

In Italia, sostiene l’associazione ambientalista, quella del ritorno al nucleare è infatti “una vera e propria lotteria”: a cominciare dai “100.000 metri cubi di scorie radioattive” ancora presenti sul territorio e da smaltire, fino alla localizzazione delle centrali, la cui scelta dovrebbe ricadere tra “50 aree potenzialmente idonee”.

Secondo il rapporto il nucleare èinutile e costoso“, e anche in campo occupazionale è lontano dall’offrire le stesse possibilità delle rinnovabili che sarebbero in grado di impiegare “circa 200.000″ addetti. Il dossier si snoda principalmente lungo quattro direttrici: la localizzazione delle centrali, lo smaltimento delle scorie, la tecnologia per la costruzione dei reattori, e lo smantellamento dei vecchi impianti.

Per quanto riguarda le centrali, secondo Legambiente i 4 reattori Epr (oggetto dell’accordo Italia-Francia) dovrebbero essere realizzati “due a Montalto di Castro, nel viterbese, uno lungo l’asta del fiume Po, e uno nel centro-sud d’Italia“. Le aree potenzialmente idonee – sulla base di un’elaborazione di Legambiente – “sono 50 e sono distribuite in 15 regioni”. In Puglia il maggior numero di aree idonee (ben 7), seguita dalla Toscana (6), da Sardegna e Sicilia (5), e da Calabria, Lombardia e Veneto (4).

Il deposito nucleare – afferma Legambiente – dovrebbe ricadere in una delle “52 aree, ognuna da 300 ettari di estensione”. Per la localizzazione del deposito si pensa, comunque, a un’area compresa “tra Puglia, Molise e Basilicata (in particolare in provincia di Matera)”, oppure “tra il Lazio e la Toscana (maremma e provincia di Viterbo)”, o “tra l’Emilia Romagna e il Piemonte (soprattutto nel piacentino e nel monferrato)”.

La quantità di spazzatura radioattiva da “smaltire in sicurezza” risulta essere pari a circa “100.000 metri cubi”: 27.000 metri cubi del programma nucleare, 20.000 per ricerca, industria e attività ospedaliere e oltre 50.000 metri cubi per le 4 centrali dismesse dell’ex filiera nucleare).

 Il rapporto definisce inoltre i reattori Epr come “insicuri, inquinanti a causa di scorie più radioattive (da un ordinario 3,5% al 5%), e troppo costosi“. Si tratta di una tecnologia francese di terza generazione avanzata che si ritiene abbia dato “problemi in fase di costruzione, accumulando ritardi e incrementi della spesa”, oltre a “falle nella sicurezza” e all’aumento dei “rischi di grave incidente”.

Il processo di smantellamento dei vecchi impianti – la centrale nucleare Enrico Fermi di Trino (Vc); l’impianto di riprocessamento Eurex di Saluggia (Vc); il deposito Avogadro di Saluggia (Vc); l’impianto di fabbricazione del combustibile Fn di Bosco Marengo (Al); la centrale nucleare di Caorso (Pc); la centrale nucleare di Latina (a Borgo Sabotino); la centrale nucleare di Garigliano-Sessa Aurunca (Ce); l’impianto Itrec nel centro Enea Trisaia di Rotondella (Mt) – osserva infine Legambiente, costa “ogni anno 400 milioni di euro alla collettività, prelevati sulla bolletta elettrica“.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

aprile 19, 2018

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

laF, il canale satellitare del gruppo editoriale Feltrinelli (Sky 139) dedica all’Earth Day di domenica 22 aprile una speciale rassegna a tema “green”, che accompagnerà l’intero daytime di programmazione. Alle 10.55 il documentario “Spira Mirabilis” di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, vincitore del Green Drop Award alla 73ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, esplora i concetti di immortalità e rigenerazione [...]

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

aprile 17, 2018

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

Al Politecnico di Torino arriva la settima edizione del Global Energy Prize Summit. Il 18 aprile scienziati di importanza mondiale, politici ed esperti del settore di otto nazioni si incontreranno all’Energy Center, dalle 9.30 alle 13.00, per discutere delle più urgenti questioni riguardanti energia e clima nella conferenza “Modelisation & simulation of energy mix in [...]

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

aprile 14, 2018

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

Vini biologici, biodinamici, artigianali, a Vinitaly 2018 – in programma dal 15 al 18 aprile – ogni espressione dell’enologia “ecologica” trova il suo spazio espositivo e commerciale. Anche quest’anno saranno due gli spazi speciali nel Padiglione 8 (quello più “green” del Salone Internazionale del Vino e dei Distillati): VinitalyBio e Vivit – Vite Vignoioli Terroir. A [...]

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

aprile 10, 2018

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

Una mobilità a emissioni zero, capace di garantire qualità dell’aria e salute, controllo del cambiamento climatico e in grado di innescare meccanismi virtuosi di green economy. Infrastrutture efficienti e mezzi sicuri per cittadini liberi di muoversi, tutti, più di oggi, anche se sempre meno “proprietari” del mezzo. Non è uno scenario futuribile, ma il domani alle [...]

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

aprile 4, 2018

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

Morini Rent – il gruppo italiano fondato a Torino, che opera dal 1949 nel settore del noleggio di auto, veicoli commerciali e isotermici – arricchisce da oggi la propria offerta allargando la flotta di 2.600 mezzi con i Van Ɛ-Morini Full Electric. Morini Rent metterà dunque a disposizione dei propri clienti i Van Citroën Berlingo [...]

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

aprile 3, 2018

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili – l’associazione di Confindustria che raggruppa le imprese costruttrici di componenti e impianti e quelle fornitrici di servizi di gestione e di manutenzione nei settori del fotovoltaico, eolico, biomasse, geotermoelettrico, idroelettrico e solare termodinamico – nei primi due mesi del 2018 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e [...]

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

marzo 27, 2018

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

Il finanziamento e l’attuazione di progetti per la riqualificazione e il riuso sociale, ambientale e culturale di circa 450 stazioni abbandonate e delle linee ferroviarie dismesse del network di Rete Ferroviaria Italiana. Questi i temi del Protocollo d’intesa firmato ieri a Milano da Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FS Italiane e da [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende