Home » Comunicati Stampa »Prodotti »Prodotti »Progetti » Renault, l’auto elettrica per tutti:

Renault, l’auto elettrica per tutti

Kangoo Z.E., Courtesy of RenaultSono 550.000.000 le tonnellate di CO2, 598 auto ogni mille abitanti, 2840 i chilometri di piste ciclabili, ecco i numeri dell’Italia malata di smog. Per far fronte al pm10 e agli obiettivi dell’Europa le soluzioni delle amministrazioni variano e le aziende si adeguano.

Come la casa automobilistica Renault che ha scelto l’Italia, precisamente Milano e Brescia, per sperimentare le sue auto elettriche Kangoo Express Z.E. Ma non solo. Protagonista di questo primo esame anche la Henkel (leader in prodotti e tecnologie nel settore della detergenza, della cosmetica e degli adesivi)  che con la furgonetta ha trovato la soluzione ideale per il trasporto delle merci in ambito urbano nel pieno rispetto dell’ambiente.

Renault Kangoo Express Z.E. è dotato di batterie agli ioni di litio di ultima generazione, che consente un’autonomia media di 160 chilometri e ha una capacità di carico di 650 kg. L’auto è stata consegnata ieri a Milano, una nuova tappa per E-Moving, il progetto di Renault e della multi-utility A2A per lo sviluppo della mobilità a zero emissioni.

“La sostenibilità fa parte del nostro Dna. Già nel 1972, Konrad Henkel ricordava che l’orientamento strategico della nostra azienda non poteva essere disgiunto da un impegno serio a favore dell’ambiente, e che il nostro futuro dipendeva dalla capacità di coniugare interessi economici, ambientali e sociali”, ha commentato Giacomo Archi, presidente e amministratore delegato di Henkel Italia. “Per ciò che riguarda la mobilità, stiamo attuando una serie di iniziative per ridurre l’impatto ambientale degli spostamenti dei nostri dipendenti e dei prodotti. Stiamo rinnovando la flotta aziendale introducendo veicoli che possano abbassare significativamente le emissioni di CO2 per chilometro; abbiamo sviluppato un servizio di car pooling per i dipendenti, ai quali offriamo anche delle convenzioni con ATM e Ferrovie leNORD per usufruire di sconti sugli abbonamenti ai mezzi pubblici. Abbiamo scelto un servizio di pony express in bicicletta per le consegne urbane e continuiamo a investire per potenziare il servizio intermodale per il trasporto dei prodotti”, ha concluso. “Il trasporto merci e professionale contribuisce in maniera molto importante alle emissioni inquinanti, soprattutto in ambito urbano. Questo è il motivo che ha spinto Renault a sviluppare una furgonetta commerciale, il Kangoo Express Z.E.” ha precisato Jacques Bousquet, presidente di Renault Italia.

Renault è oggi il costruttore automobilistico più impegnato nello sviluppo della mobilità a zero emissioni, con una gamma completa di veicoli totalmente elettrici in arrivo sul mercato a partire dal 2011 (la furgonetta Kangoo Express Z.E., la berlina familiare Fluence Z.E., il veicolo urbano Twizy e la berlina compatta Zoe), in grado di incontrare le diverse esigenze della mobilità urbana, sia privata che professionale, dando un contributo concreto alla sostenibilità dei trasporti individuali.

“La mobilità sostenibile – ha detto Bousquet – deve essere per tutti, di massa, non una scelta di nicchia, il nostro obiettivo è il 10% del mercato. Siamo consapevoli che l’elettrico non è l’unica soluzione, è una delle tante per l’ambiente. Ma sappiamo anche che l’auto elettrica è sostenibile al 100%: zero emissioni Co2 e zero emissioni acustiche. In più è una soluzione validissima per il mercato europeo visto che secondo le ultime statistiche l’87% degli spostamenti nel Vecchio Continente è inferiore a 60 km”. 

Un’altra novità è la batteria. “Per agevolare i problemi di smaltimento delle batterie  – ha spiegato il presidente di Renault Italia- abbiamo pensato di darle in affitto e rendere le concessionarie responsabili della manutenzione”. Milano e Brescia sono state scelte come città campione, le prime in Europa. Verrà presto consegnata una flotta di 60 veicoli a privati e società e verranno organizzati 270 punti di ricarica, sempre tra pubblico e privato. Sembra quasi tutto pronto per la nuova stagione dell’auto, il prezzo delle macchine rimane però ancora un mistero.

Francesca Fradellloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“M’illumino di Meno” 2018: è ora di cambiare passo per salvare la Terra

febbraio 23, 2018

“M’illumino di Meno” 2018: è ora di cambiare passo per salvare la Terra

Quest’anno Caterpillar e RAI Radio2 dedicano l’iniziativa “M’illumino di Meno“ alla bellezza del camminare e dell’andare a piedi. Perché sotto i nostri piedi, ricordiamocelo, c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo. Entro fine giornata del 23 febbraio 2018, la quattordicesima edizione di “M’illumino di Meno” ha dunque l’obiettivo di raggiungere la Luna a piedi con 555 [...]

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

febbraio 20, 2018

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

Il 13 febbraio la Città di Torino ha lanciato “Muoversi a Torino”, il nuovo servizio di infomobilità in linea con le principali città europee: un portale web istituzionale, interamente orientato a fornire indicazioni utili e informazioni sempre aggiornate per muoversi agevolmente in città e nell’area metropolitana. Il nuovo sito – realizzato e gestito dalla partecipata 5T - si [...]

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende