Home » Comunicati Stampa » Revolution e Legambiente presentano “Un cestino per l’Emilia”:

Revolution e Legambiente presentano “Un cestino per l’Emilia”

novembre 7, 2012 Comunicati Stampa

Oggi Legambiente presenta al suo Stand di  Ecomondo l’iniziativa   di   solidarietà   “Un  Cestino   per  l’Emilia”, sviluppata da Revolution con il patrocinio della Camera di Commercio di Modena.

Il progetto  è  il frutto  di   un’idea dell’ azienda  marchigianaspecializzata  nella  progettazione,  produzione  e fornitura  di  attrezzature  e layout  ecosostenibili per  la   Moderna   Distribuzione. L’iniziativa  si  rivolge  alle  catene italiane  della  GDO, invitandole  a dare un  segnale visibile e concreto  di  vicinanza  alle  comunità  dell’Emilia  impegnate  nel  ricostruire  una dimensione di normalità dopo le distruzioni del terremoto, mediante l’acquisto dei cestini in polietilene riciclato e sansa esausta Ulisse e dei carrelli portacestini 2Take.

Per ogni  cestino  Ulisse  e per ogni  portacestino  2Take  venduti  entro il  31 dicembre 2013, infatti,  saranno  raccolti  rispettivamente  50 Centesimi  e 2 Euro. I  fondi  così raccolti  andranno  a finanziare  progetti  la  ricostruzione  scolastica  nella  Provincia  di Modena concordati da Legambiente e dalle Istituzioni locali.

Ulisse   inoltre   ha   una  forte   carica   sostenibile.   Il   cestino,   infatti,   è  prodotto  utilizzando  polietilene  riciclato proveniente  dalla  raccolta  di  tappi  e sansa esausta  e si  distingue  per il design orientato  alla  pura funzionalità,  e per il colore grigio scuro.  Essenzialità e sostenibilità, tuttavia, non implicano che Ulisse sia un prodotto di seconda scelta, “povero” dal punto di vista tecnico e qualitativo.

La  qualità  di  Ulisse  è confermata dal  successo  commerciale  che questo  prodotto  sta avendo fuori dai  confini nazionali  e, addirittura,  Europei.  È recente l’accordo  sottoscritto da Revolution  con due importanti  retailer  USA (Weigman – food  retail, 77 punti vendita tra  New York,  Pennsylvania,  New Jersey,  Virginia,  Maryland  e Massachussets  e Office Max – articoli  per l’ufficio,  1000 punti  vendita tra Stati  Uniti  e Messico),  che assicura all’azienda un ordine di 10.000 cestini.

“Il  terremoto  in  Emilia  è  stata  una sciagura  che  ha  colpito il  cuore della  produttività italiana.  È doveroso per tutti  noi  fare qualcosa  per aiutare  queste  zone a rialzarsi  e non c’è  nulla  di   più   significativo  che  operare  direttamente  sulle  scuole  per  ridare  una speranza a  chi   combatte  per  non  perderle”  – dichiara  Sergio  Lupi,  Presidente e fondatore  di Revolution SpA. “Abbiamo deciso  di  coinvolgere  in  questo  progetto  le catene della  GDO  italiane,  da  sempre  vicine  alle  famiglie  italiane,  chiedendo  loro  di preferire ai normali cestini, colorati secondo la loro immagine coordinata, il colore della solidarietà che contraddistinguerà Ulisse. Il  nostro è un  tentativo di  lenire, per quanto possibile, le sofferenze causate da un disastro.”

“Solidarietà  e sostenibilità  vanno  di  pari  passo  in  quest’iniziativa,”  afferma Rossella Muroni,  Direttrice  Generale  di Legambiente.  “Anche  se l’obiettivo  principale  di  ‘Un cestino  per  l’Emilia’  è  quello  di   aiutare  dei  bambini  a  ritrovare  la  loro  ‘normalità’ attraverso  la  costruzione  di  scuole  più  efficienti e sicure,  siamo  comunque orgogliosi  di poter   promuovere  quest’occasione   per  diffondere   buone  pratiche   ambientali.   Le plastiche  riciclate  di   Ulisse  hanno  in   sé  un   messaggio  importante  soprattutto  in   un momento in cui  il risparmio delle risorse è diventata una priorità globale.”

 

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende