Home » Comunicati Stampa »Prodotti » Ri-ambientando lancia il pannello fotovoltaico da balcone con porta fiori:

Ri-ambientando lancia il pannello fotovoltaico da balcone con porta fiori

settembre 29, 2015 Comunicati Stampa, Prodotti

Scordatevi gli ingombranti pannelli fotovoltaici collocati su tetti o nei posti più isolati. Da oggi l’energia si può produrre con l’arredo da esterni per la casa. Ri-ambientando, la società torinese specializzata nella produzione di energie alternative, ha ideato un nuovo mini sistema fotovoltaico in grado di contribuire al risparmio energetico e integrarsi con il verde dei balconi.

«Esistono migliaia di differenti tipologie di pannelli fotovoltaici – spiega Antonio Fischetto di Ri-Ambientando – noi cerchiamo di aggiungere quel quid che rende l’oggetto carico di un’idea migliorativa, di una nota particolare. L’elemento, di per se innovativo, trova nuovo significato ed appeal anche quando non è utilizzato. Così abbiamo deciso di trasformare il classico pannello FV in utile porta-fiori». Il pannello da balcone nasce infatti proprio come complemento d’arredo che coniuga design, tecnologia ed esigenze funzionali.

Si tratta di un generatore di corrente elettrica autoprodotta grazie al sole che, in un metro quadrato, contiene una tecnologia fotovoltaica vetro/tedlar semitrasparente, dotata di micro-inverter per una immissione diretta di energia elettrica autoprodotta all’impianto domestico. Il pannello è realizzato con celle fotovoltaiche policristalline di colore verde che ne determinano la potenza da 135 a 180 watt. Non necessita di  alcun tipo di autorizzazione per l’impiego da parte dei gestori energetici e, soprattutto, non necessita di modifiche tecniche all’impianto elettrico.

«I nuovi pannelli si applicano su tutte le superfici esterne del balcone – assicura Fischetto – offrendo un’integrazione architettonica nel paesaggio e nel contesto urbano. Tutto ciò soddisfacendo l’esigenza energetica di coloro che vivono in alloggio nei condomini».

I pannelli porta fiori, anche in gruppo, si connettono in modalità plug-and-play alla rete domestica inserendo la spina elettrica in dotazione alla presa a muro più vicina. Risultato: si abbattono i consumi energetici di base, si azzerano i costi di stand-by e diminuiscono i  prelievi dal contatore dell’abitazione , immettendo corrente alternata nell’impianto domestico.

Il pannello è prodotto in Italia, disponibile in più taglie e con le migliori materie prime presenti sul mercato. Il prezzo di vendita al pubblico è in fase di definizione.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

maggio 8, 2017

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

Edilizia off-site è il concetto chiave del cambiamento proposto negli appuntamenti 2017 di REbuild, l’evento dedicato al settore delle costruzioni e riqualificazioni, in programma a Riva del Garda il 22 e 23 giugno prossimi. La produzione tende infatti a spostarsi in fabbrica, mentre il cantiere diviene il luogo dell’assemblaggio di parti prodotte industrialmente. Già in [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende