Home » Comunicati Stampa » Ricerca, settore pubblico e industria uniti per lo sviluppo sostenibile:

Ricerca, settore pubblico e industria uniti per lo sviluppo sostenibile

novembre 2, 2009 Comunicati Stampa

Courtesy of RiminiFieraA Ecomondo l’incontro di Setac Italia sull’impegno della ricerca ambientale e le sue applicazioni per la gestione del territorio.  ENEA ha presentato le prospettive di integrazione tra saperi per la verifica della sostenibilità,
dai prodotti alle tecnologie verso la Life Cicle Sustenability Analysis

Rimini, 31 ottobre 2009 – Dalla ricerca scientifica alle politiche ambientali. Ecomondo, la 13° Fiera internazionale del recupero di materie ed energia e dello sviluppo sostenibile di Rimini Fiera, nella sua giornata conclusiva ha ribadito l’importanza della reciprocità tra tutti gli attori che operano nell’ambito della sostenibilità ospitando l’incontro del SETAC Italian Branch, società professionale senza scopo di lucro che supporta lo sviluppo di principi e pratiche per la protezione, il miglioramento e la gestione della qualità ambientale sostenibile e dell’integrità dell’ecosistema fornendo occasioni di confronto per facilitare la trasposizione delle conoscenze scientifiche nei processi decisionali e nella regolamentazione a tema ambientale. È infatti un’organizzazione multidisciplinare della quale fanno parte Università ed enti di ricerca, l’industria e gli enti di gestione pubblica.

L’incontro riminese ha avuto come filo conduttore “L’impegno della ricerca ambientale e delle sue applicazioni per la gestione del territorio” offrendo un’ampia panoramica delle differenti competenze e relazioni di cui SETAC Italia favorisce l’intreccio. Sono stati infatti presentati i risultati degli studi applicati riguardanti la capacità di recupero delle comunità microbiche di ecosistemi contaminanti (i cosiddetti batteri decontaminanti) attraverso l’intervento di Anna Barra Caracciolo dell’Istituto di Ricerca sulle Acqua IRSA-CNR e le metodologie innovative per il monitoraggio e la conservazione delle specie a rischio in ambiente marino attraverso le parole di Maria Cristina Fossi dell’Università di Siena. Tra gli altri argomenti i procotolli eco tossicologici per lo studio della qualità e dell’impatto ambientale di attività petrolifere e sversamenti accidentali nell’ambiente marino (Silvano Focari dell’Università di Siena) e il ruolo dei test di genotossicità nel monitoraggio ambientale (Claudia Bolognesi dell’Istituto Nazionale Ricerca sul Cancro).

Tra ricerca e applicazione anche le prospettive di sviluppo dell’innovativo sistema di Life Cycle Assessment (LCA) presentate da Paolo Masoni del Dipartimento Ambiente, Cambiamenti Globali e Sviluppo Sostenibile dell’Enea: “LCA è nata come metodologia per valutare l’impatto ambientale complessivo dei prodotti ma ora stiamo lavorando per estendere le sue potenzialità alla valutazione dell’impatto ambientale globale delle tecnologie innovative. Per esempio per valutare se i biocombustibili sono una tecnologia sostenibile. In questo caso il raggio d’azione della ricerca diventa molto più ampio coinvolgendo contemporaneamente aspetti ambientali, economici e sociali. Nel caso dei biocombustibili andare a valutare gli effetti di una loro implementazione sul sistema energetico, agricolo ed alimentare. La tendenza è quella di arrivare ad una Life Cycle Sustenability Analysis, dalla culla alla tomba”.

L’incontro riminese ha dato spazio anche alle punte avanzate della ricerca che ora fanno parte della sperimentazione ma in un futuro non troppo lontano potrebbero trovare concretezza su larga scala. È il caso delle analisi di rischio ecologico dei sedimenti contaminati per l’identificazione delle relazioni di causa-effetto mediante l’applicazione di metodologie TIE illustrate da Cristina Nasci di Thetis SpA e dell’applicazione sull’ameba sociale Dictyostelium Discoideum di studi riguardanti la biologia dei sistemi per l’ambiente con riferimento all’inquinamento da farmaci illustrati da Francesco Dondero dell’Università del Piemonte Orientale.

“L’approccio e la collaborazione tra ricercatori, enti pubblici e imprese private è fondamentale per raggiungere concretamente nuovi traguardi di sostenibilità – commenta Aldo Viareggio, presidente di SETAC Italian Branch e docente presso l’Università del Piemonte Orientale, autore a Rimini di un intervento sulla gestione ambientale delle piattaforme per l’estrazione degli idrocarburi in mare – L’attività di confronto ed interazione esalta il ruolo della ricerca a supporto del management ambientale”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

giugno 5, 2017

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

E’ stato presentato il 30 maggio a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE – Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al [...]

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

giugno 5, 2017

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

Nell’aspetto sembra una cassetta qualunque, ma grazie a un innovativo brevetto, frutto di cinque anni di studi universitari, è uno strumento intelligente contro lo spreco alimentare: consente infatti di ridurlo in modo significativo. È il packaging “Attivo” che Bestack – il consorzio non profit dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta – ha messo [...]

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

giugno 1, 2017

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

Dopo i 20 anni di Cinemambiente, nella Torino “green” si celebra un altro compleanno: [TO]BIKE, il servizio di bike sharing cittadino, compie sette anni. Inaugurato nel 2010, dalla sua attivazione ad oggi ha registrato 27.500 abbonati annuali, che ogni anno percorrono sulle oltre 1.100 biciclette gialle circolanti in città circa 3.700.000 chilometri. Come già lo scorso anno l’intento [...]

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

maggio 31, 2017

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

La 20° edizione del Festival Cinemambiente è la prima che si tiene nell’Antropocene, la nuova epoca geologica segnata dalle attività umane, da poco formalmente riconosciuta dalla società scientifica internazionale. La coincidenza temporale sarà lo spunto ideale per “Il punto” di Luca Mercalli, che apre ufficialmente il cartellone degli appuntamenti (alle ore 21 di stasera al [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende