Home » Comunicati Stampa »Pratiche »Pubblica Amministrazione » Rifiuti organici: accordo Regione Sardegna e CIC, nasce il marchio “Compost Sardegna”:

Rifiuti organici: accordo Regione Sardegna e CIC, nasce il marchio “Compost Sardegna”

Una raccolta differenziata in grado di intercettare tra i 100 e i 120 kg per abitante all’anno di scarto organico, al pari di Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Campania e Lombardia. Un elevato livello di qualità del rifiuto umido raccolto con una presenza media di materiali indesiderati e non-compostabili del 2,4% rispetto al 4,8% registrato su scala nazionale (dati Rapporto CIC 2014). Sono alcuni dei risultati della Sardegna nel campo della raccolta differenziata dell’organico, che fanno dell’isola un caso d’eccellenza a livello nazionale.

Forti di questi numeri, Regione Autonoma della Sardegna e Consorzio Italiano Compostatori hanno deciso di continuare il percorso già avviato nel 2011, firmando il rinnovo dell’accordo di programma per la promozione nel territorio regionale della raccolta differenziata, il trattamento dei rifiuti organici e l’utilizzo degli ammendanti compostati.

Dal punto di vista operativo, in tema di raccolta si proseguirà sulla strada già percorsa, attraverso una pianificazione regionale che ha insistito sul modello delle raccolte differenziate domiciliari e sulla necessità dell’abbandono del cassonetto stradale non presidiato. Sul lato impiantistico, come indicato dal Piano regionale, il fabbisogno sarà assicurato dagli impianti già previsti o dalla conversione in linee per compostaggio del surplus di potenzialità degli impianti di biostabilizzazione dell’organico da selezione meccanica.

Al centro dell’intesa, oltre alla raccolta e al trattamento del rifiuto organico, anche la qualità del compost prodotto in Sardegna seguendo la strada del “Marchio di Qualità CIC”, uno strumento di verifica della qualità dell’ammendante compostato creato dal Consorzio, allo scopo di garantire alti standard qualitativi dei prodotti e un’impronta ecologica più leggera e sicura. A questo scopo, il CIC fornirà il supporto metodologico, tecnico, amministrativo e giuridico per la definizione del marchio di qualità “Compost Sardegna”. Oltre a questo, è prevista la predisposizione di un apposito manuale di utilizzo del compost e l’organizzazione di apposite dimostrazioni in campo per il comparto agricolo, florovivaistico e silvicolturale.

“Siamo impegnati a dare continuità al riutilizzo del compostaggio nei terreni isolani, ormai caratterizzati da povertà di sostanze organiche, puntando al miglioramento della qualità del prodotto”, ha dichiarato Donatella Spano, Assessore della Difesa dell’Ambiente della Regione Autonoma della Sardegna, evidenziando in merito una buona pratica di sostenibilità: “La frazione organica rappresenta l’unico rifiuto interamente recuperato in Sardegna, che è una delle poche regioni italiane in grado di coprire con l’impiantistica il fabbisogno di recupero”.

“Il Consorzio Italiano Compostatori è felice di rinnovare la collaborazione con la Regione Autonoma della Sardegna” ha sottolineato Massimo Centemero, direttore del CIC. “Le performance ottenute dalla regione in tema di raccolta differenziata, confermano che la sinergia tra gli attori coinvolti permette di ottenere risultati eccellenti, a dimostrazione che questa buona pratica non dipende dalle differenze geografiche”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

gennaio 5, 2021

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

Il 2020 si è chiuso con un’impennata delle vendite di auto elettriche che porta ad un dato record in termini percentuale di + 251,5% rispetto all’anno precedente, con un totale di 59.875 auto immatricolate di cui 32.500 Bev (vale a dire auto con batteria elettrica) e 27.375 Phev (auto ibride plug in). Nel 2019 il [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende