Home » Comunicati Stampa »Nazionali »Politiche » Rinasce l’Osservatorio Nazionale per il Pioppo per rilanciare la filiera italiana:

Rinasce l’Osservatorio Nazionale per il Pioppo per rilanciare la filiera italiana

“E’ una notizia che aspettavamo da molto tempo – sottolinea il Presidente dell’Associazione Pioppicoltori Italiani, Fabio Boccalari – finalmente viene ripristinata, seppur sotto una veste diversa, la Commissione Nazionale per il Pioppo (CNP), soppressa ingiustamente nel 2012 dal governo Monti. La CNP svolgeva compiti insostituibili nell’attuazione della normativa che disciplina i materiali di propagazione forestale e risultava indispensabile per il coordinamento del settore della pioppicoltura e dei prodotti derivati. L’API ha subito evidenziato la necessità di ripristinare tale Commissione, ed ha intrapreso una forte azione presso le autorità competenti che ha portato a questo importante risultato che va a beneficio dei pioppicoltori, dei vivaisti e più in generale di tutta la filiera pioppicola italiana”.

L’Osservatorio Nazionale per il Pioppo, opererà nell’ambito delle attività previste dal Tavolo ministeriale di filiera legno istituito nel dicembre 2012 (D.M. 18352) e sarà coordinato dall’Ufficio competente della D.G. per la promozione della qualità agroalimentare e dell’ippica. L’Osservatorio mira a favorire lo sviluppo della coltivazione del pioppo ed in generale delle piante da legno ad uso industriale ed energetico allevate fuori foresta, per soddisfare le aspettative economiche degli agricoltori e degli utilizzatori e per accrescere la disponibilità di legno nazionale nel rispetto delle risorse ambientali.

L’ Osservatorio, come la Commissione – continua Boccalari – avrà anche il compito di valutare le attività di sperimentazione dei cloni di pioppo e le richieste di registrazione degli stessi nel Registro Nazionale dei Materiali Forestali di Base. Tale attività riveste particolare importanza soprattutto in vista della nuova programmazione di sviluppo rurale 2014/2020 e della necessità di individuare nuovi cloni che garantiscano una adeguata sostenibilità ambientale.

“Ricordo inoltre – precisa il Presidente dell’API – che il nuovo Osservatorio (come peraltro la vecchia Commissione Nazionale per il pioppo), non prevede, per il suo funzionamento, alcun stanziamento a carico del bilancio dello Stato”.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

gennaio 17, 2017

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

“Giardini d’Autore“, la mostra di giardinaggio che accoglie i migliori vivaisti italiani rinnova l’appuntamento a Rimini, presso il Parco Federico Fellini, location dal fascino intramontabile, per l’edizione di primavera 2017, in programma dal 17 al 19 marzo. La manifestazione giunge al suo ottavo anno aprendo la stagione delle mostre di giardinaggio in Italia. Un appuntamento [...]

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

gennaio 17, 2017

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

Il Parco Regionale delle Alpi Apuane, in Toscana, è nato nel 1985 in seguito a una proposta di legge di iniziativa popolare per tutelare dagli scempi estrattivi una catena montuosa unica al mondo, impervia e affacciata sul mare, con una biodiversità eccezionale (vede la presenza del 50% delle specie vegetali riconosciute in Italia, 28 habitat [...]

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

gennaio 16, 2017

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

Venerdì 20 gennaio, in concomitanza con l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, i presidenti di alcune associazioni ambientaliste italiane si ritroveranno in Piazza Barberini a Roma, per presentare la campagna “Surprise us, President Trump!”. La Campagna nasce, come azione “preventiva”, a seguito delle preoccupazioni destate, tra gli ambientalisti di [...]

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

gennaio 13, 2017

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

La normativa c’è ma non è applicabile. Questa è oggi la situazione nel settore delle energie rinnovabili in Italia. Risultato? Se ne parla tanto, i politici si riempono la bocca di “green”, ma lo stallo rischia di danneggiare gravemente l’intero comparto delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Le regole, spiega Assorinnovabili, dunque ci sono, ma mancano [...]

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

gennaio 12, 2017

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

Un’edizione “ad alto grado di innovazione” per Klimahouse 2017, fiera di riferimento internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, in programma a Fiera Bolzano dal 26 al 29 gennaio. Formula vincente di Klimahouse è l’ormai calibrato mix tra uno spazio espositivo, dedicato alle novità di prodotto proposte da 450 selezionate aziende di settore [...]

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

gennaio 12, 2017

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

La difesa di uno degli ultimi ambienti naturali non ancora sfruttati dall’uomo, il pericolo imminente del riscaldamento globale, la sensibilizzazione verso i temi della sostenibilità ambientale e del cambiamento climatico, la dialettica tra natura e civiltà. Sono questi gli argomenti attorno cui ruota la mostra “Artico. Ultima frontiera” in programma dal 15 gennaio al 2 aprile 2017 [...]

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

gennaio 11, 2017

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

Dal 1° gennaio 2017 le aziende pubbliche del servizio idrico lombardo, che nei mesi scorsi avevano emesso una gara congiunta per la fornitura di energia elettrica, si riforniscono solo più con energia prodotta da fonti rinnovabili. L’opzione “verde”, che impegna il fornitore a consegnare energia al 100% ottenuta da fonti rinnovabili certificate, consentirà di evitare l’immissione [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende