Home » Comunicati Stampa »Progetti » “Risparmiamo il Pianeta”: educazione ambientale contro lo spreco:

“Risparmiamo il Pianeta”: educazione ambientale contro lo spreco

dicembre 2, 2014 Comunicati Stampa, Progetti

La Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio e la Fondazione Barilla Center For Food and Nutrition (BCFN), presentano, in occasione del 6° Forum on Food and Nutrition organizato dal BCFN (3-4 dicembre, Università Bocconi, Milano), il progetto educativo “Risparmiamo il Pianeta”, dedicato alle classi del primo e del secondo ciclo.

Pensato e realizzato dalla Fondazione per l’Educazione Finanziaria nell’ambito del protocollo di collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, “Risparmiamo il pianeta” ha ottenuto il riconoscimento del Comitato Scuola Expo quale strumento di impulso e supporto alla progettualità per le scuole che vogliano lavorare sui temi dell’Esposizione universale. Il percorso propone contenuti di approfondimento sull’economia sostenibile con una modalità didattica innovativa e divertente che coinvolge gli studenti nella produzione di ricerche multimediali da condividere online.

Il programma, che si colloca nel più vasto ambito dei percorsi di educazione alla cittadinanza economica promossi dalla Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio nelle scuole italiane, approfondisce alcuni contenuti delle categorie tematiche di EXPO 2015, in particolare: sviluppo sostenibile; cibo e sostenibilità; imprese e sostenibilità; cibo ed economia dei Paesi; filiera produttiva; micro credito e finanza etica, in quattro moduli da svolgere in classe, comprensivi di contenuti divulgativi e attività pratiche.

“Risparmiamo il Pianeta” è fruibile, previa iscrizione gratuita da parte dei docenti, sulla piattaforma online www.risparmiamoilpianeta.it, dove è disponibile tutto il materiale didattico. Il percorso educativo prevede il coinvolgimento diretto dei ragazzi, attraverso la creazione di ricerche multimediali da realizzare online direttamente sulla piattaforma. Gli studenti dovranno: sintetizzare l’argomento in 140 caratterirealizzare video e immagini fotografiche originali, elaborare un approfondimento in 300 parole e comporre una canzone che rappresenti il lavoro svolto in classe. I ragazzi dovranno poi pubblicare almeno 3 informazioni curiose o segrete che hanno scoperto sull’argomento e farsi aiutare dai propri insegnanti a scrivere una bibliografia per riportare tutte le fonti utilizzate per lo sviluppo della ricerca.

Nella sua fase finale prevede la partecipazione ad un concorso diversificato per i tre gradi scolastici: alle scuole primarie verrà proposto di realizzare salvadanai utilizzando materiali di riciclo, alle scuole secondarie di primo grado di lavorare alla stesura di racconti e a quelle di secondo grado di sviluppare un’idea imprenditoriale ispirata alla green economy o a progetti di ottimizzazione nella produzione e uso del cibo.

Il primo appuntamento riservato alle scuole superiori è previsto per il 3 dicembre 2014 dalle 14 alle 15,30, presso l’Università Bocconi di Milano, nel corso del 6° Forum on Food and Nutrition. Le scuole potranno partecipare a tre laboratori didattici incentrati sulle tre grandi sfide per rendere il sistema alimentare globale realmente sostenibile: promozione di stili di vita sani per contrastare fame e obesità (prendendo come riferimento la piramide alimentare, i ragazzi dovranno stimare quanto mangia un coetaneo di 17 anni in un giorno medio e quanto spende per ognuna delle varie tipologie di cibo, più o meno sano); promozione di un’agricoltura sostenibile (i ragazzi dovranno riflettere sulle domande da fare per capire quanto è sostenibile il cibo prima di acquistarlo); riduzione dello spreco alimentare (i ragazzi dovranno immaginare di essere i proprietari di un ristorante e individuare le fonti di spreco e i possibili rimedi per ridurle).

I lavori prodotti dalle classi che parteciperanno ai laboratori saranno esposti presso la sede stessa dell’Università nella giornata del 4 dicembre 2014 per tutta la durata del Forum BCFN. Per partecipare ai laboratori è richiesta l’iscrizione via e-mail all’indirizzo scuola@feduf.it specificando la scuola, la classe, il numero di partecipanti e i recapiti del docente di riferimento.Le classi interessate potranno inoltre partecipare alla successiva presentazione dei 10 progetti internazionali finalisti del concorso BCFN YES! nell’aula Magna della stessa Università, dalle ore 16:00 alle 18:30.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende