Home » Comunicati Stampa »Prodotti » Risparmio energetico: da Honeywell, Evohome una tecnologia per riscaldare la casa solo dove serve:

Risparmio energetico: da Honeywell, Evohome una tecnologia per riscaldare la casa solo dove serve

luglio 9, 2014 Comunicati Stampa, Prodotti

Quasi l’80% della bolletta dell’energia è la spesa per il riscaldamento dell’abitazione e per l’acqua calda; ogni famiglia italiana spende tutti gli anni una cifra fra i 1.300 e i 1.500 euro per il consumo di gas per il riscaldamento senza raggiungere il comfort adeguato poiché l’impianto non viene utilizzato in modo ottimale. A dirlo è una ricerca dell’Università degli studi Federico II di Napoli, che ha anche rilevato che la maggior parte degli impianti domestici sono controllati da un termostato che imposta la temperatura nell’ambiente principale della casa, regolando tutto il sistema in modo uniforme a prescindere dalle necessità reali di ogni stanza.

Per esempio, chi dispone di più piani può avere il seminterrato freddo, il piano terra alla giusta temperatura e il primo molto caldo, magari durante le ore del giorno in cui in casa non c’è nessuno. Capita così di avere il calorifero bollente ma di non sentire alcun beneficio o di volerlo spegnere solo in alcune stanze per evitare temperature troppo alte. Spesso si sostengono spese di riscaldamento anche in periodi in cui nessuno ha usufruito del calore prodotto, perché i componenti della famiglia sono abitualmente al lavoro, a scuola o in vacanza e per pigrizia o per scomodità il flusso di acqua calda che circola nei radiatori non viene chiuso o abbassato.

Per questo Honeywell indirizza il proprio impegno a sviluppare tecnologie che garantiscono il comfort, il risparmio economico e riducano l’impatto ambientale. Si tratta, in questo caso, di sistemi che permettono di avere un controllo della temperatura differenziato per le diverse aree dell’abitazione, integrati in un prodotto semplice da utilizzare e innovativo: Evohome Connected Comfort (cc) è il sistema di regolazione a radiofrequenza per il “riscaldamento a zone”.

Rispetto a uno strumento tradizionale, Evohome CC permette di gestire fino a 12 differenti zone di qualsiasi abitazione – appartamento o casa indipendente – con qualsiasi tipologia di impianto, termosifoni o riscaldamento a pavimento, personalizzando la temperatura di ogni spazio in base alle esigenze e ai momenti d’uso delle stanze. Uno strumento intelligente che riconosce quando una finestra è aperta così come è in grado di apprendere le abitudini di riscaldamento adottate da ogni persona. L’installazione è molto semplice e non richiede alcuna opera muraria o cablaggio elettrico. Con Evohome CC è disponibile anche la App gratuita Total Connect Comfort che permette di controllare a distanza e la temperatura della propria casa. Disponibile sia per iOS sia per Android, l’applicazione consente di accendere, spegnere, aumentare o abbassare la temperatura direttamente dal proprio smartphone o tablet in qualsiasi momento e ovunque ci si trovi.

“Con il giusto sistema è possibile rendere la casa un luogo confortevole regolando temperature diverse, in ogni stanza e in precisi momenti della giornata. I test dimostrano i benefici della regolazione a zone e del monitoraggio in tempo reale della temperatura. Sappiamo che i costi energetici sono una delle voci più rilevanti del bilancio familiare e siamo convinti che Evohome CC possa fare davvero la differenza, consentendo l’uso del riscaldamento solo dove e quando se ne ha bisogno”, spiega Umberto Paracchini, Marketing & Communication manager EVC per il sud Europa di Honeywell.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende