Home » Comunicati Stampa »Prodotti » Risparmio energetico: da Honeywell, Evohome una tecnologia per riscaldare la casa solo dove serve:

Risparmio energetico: da Honeywell, Evohome una tecnologia per riscaldare la casa solo dove serve

luglio 9, 2014 Comunicati Stampa, Prodotti

Quasi l’80% della bolletta dell’energia è la spesa per il riscaldamento dell’abitazione e per l’acqua calda; ogni famiglia italiana spende tutti gli anni una cifra fra i 1.300 e i 1.500 euro per il consumo di gas per il riscaldamento senza raggiungere il comfort adeguato poiché l’impianto non viene utilizzato in modo ottimale. A dirlo è una ricerca dell’Università degli studi Federico II di Napoli, che ha anche rilevato che la maggior parte degli impianti domestici sono controllati da un termostato che imposta la temperatura nell’ambiente principale della casa, regolando tutto il sistema in modo uniforme a prescindere dalle necessità reali di ogni stanza.

Per esempio, chi dispone di più piani può avere il seminterrato freddo, il piano terra alla giusta temperatura e il primo molto caldo, magari durante le ore del giorno in cui in casa non c’è nessuno. Capita così di avere il calorifero bollente ma di non sentire alcun beneficio o di volerlo spegnere solo in alcune stanze per evitare temperature troppo alte. Spesso si sostengono spese di riscaldamento anche in periodi in cui nessuno ha usufruito del calore prodotto, perché i componenti della famiglia sono abitualmente al lavoro, a scuola o in vacanza e per pigrizia o per scomodità il flusso di acqua calda che circola nei radiatori non viene chiuso o abbassato.

Per questo Honeywell indirizza il proprio impegno a sviluppare tecnologie che garantiscono il comfort, il risparmio economico e riducano l’impatto ambientale. Si tratta, in questo caso, di sistemi che permettono di avere un controllo della temperatura differenziato per le diverse aree dell’abitazione, integrati in un prodotto semplice da utilizzare e innovativo: Evohome Connected Comfort (cc) è il sistema di regolazione a radiofrequenza per il “riscaldamento a zone”.

Rispetto a uno strumento tradizionale, Evohome CC permette di gestire fino a 12 differenti zone di qualsiasi abitazione – appartamento o casa indipendente – con qualsiasi tipologia di impianto, termosifoni o riscaldamento a pavimento, personalizzando la temperatura di ogni spazio in base alle esigenze e ai momenti d’uso delle stanze. Uno strumento intelligente che riconosce quando una finestra è aperta così come è in grado di apprendere le abitudini di riscaldamento adottate da ogni persona. L’installazione è molto semplice e non richiede alcuna opera muraria o cablaggio elettrico. Con Evohome CC è disponibile anche la App gratuita Total Connect Comfort che permette di controllare a distanza e la temperatura della propria casa. Disponibile sia per iOS sia per Android, l’applicazione consente di accendere, spegnere, aumentare o abbassare la temperatura direttamente dal proprio smartphone o tablet in qualsiasi momento e ovunque ci si trovi.

“Con il giusto sistema è possibile rendere la casa un luogo confortevole regolando temperature diverse, in ogni stanza e in precisi momenti della giornata. I test dimostrano i benefici della regolazione a zone e del monitoraggio in tempo reale della temperatura. Sappiamo che i costi energetici sono una delle voci più rilevanti del bilancio familiare e siamo convinti che Evohome CC possa fare davvero la differenza, consentendo l’uso del riscaldamento solo dove e quando se ne ha bisogno”, spiega Umberto Paracchini, Marketing & Communication manager EVC per il sud Europa di Honeywell.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

maggio 30, 2017

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

“In Italia invece di valorizzare le figure che tutelano il territorio, si pensa ad affossarle. Alla Camera si sta consumando un vero attentato alla sopravvivenza dei Parchi, delle Aree Naturali, del Turismo Ambientale. I toni trionfalistici di alcuni deputati del PD non li comprendiamo dal momento in cui non ci sarà nulla da festeggiare qualora [...]

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende