Home » Comunicati Stampa »Smart City » Ristorazione scolastica: Torino vince il bando europeo per l’eco-innovazione nel catering:

Ristorazione scolastica: Torino vince il bando europeo per l’eco-innovazione nel catering

dicembre 10, 2012 Comunicati Stampa, Smart City

L’impegno della Città di Torino sul fronte degli appalti eco-innovativi è stato premiato dalla Commissione Europea che ha scelto il progetto Innocat – Procuring of eco-innovation in the catering sector nel settore della ristorazione scolastica.

Coordinato da Iclei – Local Governments for Sustainability, il piano dell’Amministrazione Comunale  ha ottenuto il miglior punteggio nell’ambito della Call for proposals ENT/CIP/11/C/N02C00 Reinforcing Procurement of Eco-lnnovation – Network of Green Public and Private Procurers.

Il budget complessivo  è di circa 1 milione di euro, di cui 216.000 euro per le azioni condotte dalla Città, co-finanziate dalla Commissione europea per circa 200.000 euro.

Per Torino significherà costruire capitolati di gara per le mense scolastiche in chiave di sostenibilità ambientale, studiare e co-finanziare il prossimo appalto, ridisegnando l’intero servizio per minimizzarne gli impatti ambientali e promuovere l’innovazione. Ogni anno sono più di 8 milioni i pasti erogati nelle scuole municipali per una spesa complessiva di circa 39 milioni di euro.

Il sistema educativo rappresenta un notevole potenziale divulgativo di tale azione: nel 2011 gli utenti nella fascia tra 0 agli 13 anni  erano  71.502 e se a questi numeri si sommano  il corpo docente,  altri componenti che lavorano nel mondo della scuola e le famiglie, si può ipotizzare ogni anno un coinvolgimento di circa 230mila/250mila cittadini.

Innocat si pone in stretta coerenza con il Progetto Smart School in Torino Smart City un programma integrato di interventi per rafforzare il ruolo delle politiche educative verso obiettivi di riduzione dell’impatto ambientale delle città e di miglioramento della qualità di vita dei propri cittadini. Esso, inoltre, è in continuità con le azioni già condotte dalla Città in materia di appalti di innovazione nell’ambito Smart City.

“Il nuovo servizio di ristorazione – ha sottolineato Mariagrazia Pellerino, Assessore alle Politiche Educative della Città – è stato pensato sapendo che la domanda pubblica di otto milioni di pasti al giorno può condizionare l’offerta, inducendo i produttori locali ad aggregare le loro produzioni per rifornire le aziende di ristorazione”. “La domanda pubblica – ha continuato Pellerino -  può generare virtuose ricadute sull’economia locale e anche conseguenze positive sull’ambiente, favorendo la filiera corta e giusti compensi per la produzione agricola. Questi interventi hanno, inoltre, una valenza educativa

“Non è la prima volta che la Commissione Europea premia il percorso di studio e sperimentazione di public procurement a sostegno dell’innovazione promosso nell’ambito della Strategia Torino Smart City – spiega l’Assessore Enzo Lavolta, presidente della Fondazione Torino Smart City – Gli appalti pubblici costituiscono il 19,4% del Pil dell’UE a 27 Paesi, ma poche di queste risorse sono spese per prodotti e servizi innovativi: ciò rappresenta una grande opportunità mancata per le imprese innovative e per una migliore e più efficiente offerta di servizi pubblici ai cittadini europei. Torino dal 2009 è impegnata nello studio e nell’applicazione di questi nuovi strumenti, che permettono di migliorare il servizio offerto ai cittadini attraverso pratiche innovative di gestione, orientate ad ottenere benefici economici e ambientali oltre a generare un servizio apprezzabile”.

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ma quale “green diesel”! L’Authority multa Eni. Prima sanzione contro il “greenwashing”

gennaio 20, 2020

Ma quale “green diesel”! L’Authority multa Eni. Prima sanzione contro il “greenwashing”

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha irrogato, il 15 gennaio 2020, una sanzione di 5 milioni di euro all’Eni per la diffusione di messaggi pubblicitari ingannevoli utilizzati nella campagna promozionale che ha riguardato il carburante Eni Diesel+, sia relativamente all’affermazione del “positivo impatto ambientale” connesso al suo utilizzo, che alle asserite caratteristiche di quel carburante in [...]

Verso Davos con gli sci, per protestare contro la crisi climatica

gennaio 20, 2020

Verso Davos con gli sci, per protestare contro la crisi climatica

Partenza da Sondrio per attraversare le Alpi con gli sci e andare a protestare al World Economic Forum in apertura domani a Davos, contro chi pratica il greenwashing e parla di “sostenibilità” nel cuore di un ecosistema che viene distrutto a scopo di lucro. 80 km. nella neve e 3.500 metri di dislivello – fino a raggiungere i 3.000 [...]

Decreto Clima: approvazione definitiva alla Camera. Ecco cosa verrà incentivato

dicembre 13, 2019

Decreto Clima: approvazione definitiva alla Camera. Ecco cosa verrà incentivato

Con 261 voti a favore, 178 contrari e 5 astenuti, la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva, il 10 dicembre, il disegno di legge di conversione (A.C. 2267) del D.L. 111/2019 (cosiddetto “Decreto Clima“) nel testo già approvato, con modifiche, dal Senato (A.S. 1547). Il provvedimento, composto originariamente di 9 articoli, a seguito delle modifiche [...]

“Urban Forest”: il Museo della Montagna di Torino si prende cura del bosco urbano

dicembre 10, 2019

“Urban Forest”: il Museo della Montagna di Torino si prende cura del bosco urbano

Mercoledì 4 dicembre, al Museo Nazionale della Montagna ”Duca degli Abruzzi” di Torino, ha preso il via il progetto Urban Forest, un’iniziativa che costituisce il nucleo centrale della mostra “Tree Time”, a cura di Daniela Berta e Andrea Lerda. Il bosco che circonda il Museo è infatti un vero e proprio bosco urbano nel centro della [...]

Accordo Essity-Assocarta: i fanghi di cartiera diventano solette per le scarpe

dicembre 10, 2019

Accordo Essity-Assocarta: i fanghi di cartiera diventano solette per le scarpe

La multinazionale svedese Essity – leader mondiale nei settori dell’igiene e della salute con brand come TENA, Nuvenia e Tempo – ha annuncia ieri un nuovo progetto di economia circolare che vede coinvolto lo stabilimento produttivo di Porcari (LU), in Toscana. Grazie ad un processo di riutilizzo degli scarti di cartiera, originariamente destinati alla discarica, [...]

Ford e McDonald’s: componenti per le automobili dagli scarti dei chicchi di caffè

dicembre 9, 2019

Ford e McDonald’s: componenti per le automobili dagli scarti dei chicchi di caffè

Ford Motor Company e McDonald’s USA hanno annunciato che presto daranno avvio ad un processo di trasformazione degli scarti dei chicchi di caffè, in componenti per le automobili, come l’alloggiamento dei fari. Ogni anno, durante la lavorazione di milioni di chicchi di caffè, l’involucro si stacca naturalmente durante il processo di tostatura. Oggi è tecnologicamente [...]

“De Ruina Terrae”: in mostra a Bologna immagini di devastazione del Pianeta

dicembre 5, 2019

“De Ruina Terrae”: in mostra a Bologna immagini di devastazione del Pianeta

Un racconto per immagini su un mondo surriscaldato dalle emissioni nocive,  invaso dalla plastica e dalla sporcizia, dove l’habitat naturale di animali e piante viene bruciato ed annientato.  Una storia che prende il nome di “De Ruina Terrae. L’impatto dell’uomo sulla natura” e che sarà possibile ripercorrere dal 5 (inaugurazione alle ore 19,00) al 7 [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende