Home » Comunicati Stampa »Progetti » Riuso a scuola: 300 studenti al Senato per “Immagini per la Terra”:

Riuso a scuola: 300 studenti al Senato per “Immagini per la Terra”

febbraio 27, 2015 Comunicati Stampa, Progetti

Giovani in azione che invadono pacificamente il Senato per reclamare un’Italia più sostenibile attraverso alcuni simboli: l’orto verticale realizzato con bottiglie di plastica, vecchi computer sottratti alla discarica che diventano accessori, il teatrino con i burattini, fatti di ritagli di stoffa, buste, cartoni. Sono alcuni esempi concreti di riuso e recupero di materiali che saranno premiati oggi dal presidente del Senato Pietro Grasso nella cerimonia del concorso nazionale “Immagini per la Terra”, iniziativa per le scuole ideata e promossa dall’Ong Green Cross Italia, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione.

L’appuntamento è per le ore 11 nell’Aula di Palazzo Madama, dove 300 studenti incontreranno anche i Ministri dell’Istruzione Stefania Giannini e dell’Ambiente Gian Luca Galletti. A presentare l’incontro, Camila Raznovich, conduttrice del programma Rai “Alle falde del Kilimangiaro”, in compagnia dell’attrice Geppi Cucciari. Le opere dei vincitori saranno esposte nella Sala Garibaldi di Palazzo Madama e mostreranno il percorso educativo orientato ai principi cardine della regola delle 4R (riduco, riciclo, riuso, ricreo) seguito dai partecipanti al concorso nell’anno scolastico 2013/2014.

Il successo della XXII edizione di “Immagini per la Terra”, dal titolo “Da cosa (ri)nasce cosa”, che ha coinvolto più di 32.000 studenti di oltre 1.300 scuole di tutt’Italia, dimostra come i più giovani abbiano a cuore la questione ecologica e siano pronti a cambiare registro. Purtroppo però, le buone pratiche indicate dai ragazzi non sono la regola. Stando ai dati dell’Ispra, il 37% dei nostri rifiuti finisce ancora sotto terra, senza possibilità di compostarli né riciclarli. A fronte di questa media nazionale, ci sono regioni che tuttora buttano in discarica tra il 70 e il 90% della loro immondizia, e ci sono quelle virtuose che superano il 64% di raccolta differenziata. ”I giovani hanno già iniziato a voltare pagina, a cambiare stili di vita e di consumo – dichiara il presidente di Green Cross Italia Elio Pacilio -Chiedono alla scuola, alla società civile, alle istituzioni di essere sostenuti e incoraggiati ma anche di impegnarsi con azioni concrete. E noi non possiamo deluderli. Con il concorso proseguiamo la strada intrapresa e per la prossima edizione, che con il titolo “Per un pugno di semi” segue il tracciato di Expo Milano 2015, invitiamo gli studenti ad affrontare i temi della sicurezza alimentare e della tutela della biodiversità“.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live

PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

marzo 14, 2022

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

Di fronte ad un numero di dispositivi che ormai nel complesso supera la popolazione mondiale, cresce l’attenzione ai temi della sostenibilità e degli impatti ambientali derivanti dalla produzione, dall’uso e dallo smaltimento dei “telefonini“, i device di più comune utilizzo sia tra giovani che adulti. A evidenziare la criticità di questi numeri è intervenuto il [...]

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

ottobre 29, 2021

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

L’ambiente e il clima sono ormai diventati temi “mainstream”. Anche se pochissimi fanno, tutti ne parlano! Soprattutto le aziende, che hanno intercettato da tempo la crescente attenzione di consumatori sempre più critici e sensibili all’ecosostenibilità di prodotti e servizi.  Vi viene in mente un’azienda che oggi non si dica in qualche modo “green” o “ecofriendly”? [...]

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende