Home » Comunicati Stampa » Salewa ottiene il primo marchio di qualità “Work&Life”:

Salewa ottiene il primo marchio di qualità “Work&Life”

febbraio 4, 2011 Comunicati Stampa

Courtesy of ldlcom.itSabato 29 gennaio 2011, Heiner Oberrauch, presidente e titolare del gruppo SALEWA, ha ricevuto l’attestato di pre-certificazione per il progetto della nuova sede aziendale in via di costruzione in questi mesi.

Durante la manifestazione, davanti a oltre 500 ospiti operanti nei settori dell’architettura, della scienza e della cultura, l’Ing. Martina Demattia dell’Agenzia CasaClima, ha elogiato il progetto dell’edificio e il concetto che ne è alla base. Il direttore dell’ufficio “Aria e rumore” della Provincia Autonoma di Bolzano Norbert Lantschner ha fatto notare espressamente che ormai ecologia ed economia non sono più in contrasto nei grandi progetti dell’edilizia. Al contrario, l’attenzione per un sano rispetto dei valori ecologici ripaga, nel breve termine, anche da un punto di vista economico e, grazie a una situazione economica stabile, l’azienda può affrontare le conseguenze ecologiche della propria attività con consapevolezza e responsabilità.

CasaClima di Bolzano è un ente pubblico che si occupa della certificazione energetica degli edifici. Attualmente in Italia ha certificato oltre 2.900 strutture. L’attività di CasaClima è incentrata, in particolare, su iniziative rivolte alla sensibilizzazione della popolazione verso tematiche quali efficienza energetica, sostenibilità e cambiamenti climatici.

La certificazione “Work&Life” conferita a SALEWA si basa su una serie di criteri tecnici e strategici per quanto concerne i tre ambiti della sostenibilità: natura, vita sotto il profilo socio-culturale e trasparenza economica. La sede SALEWA è il primo edificio commerciale dell’Alto Adige a cui viene conferita una certificazione simile.

Heiner Oberrauch, fondatore di Oberalp titolare dei marchi SALEWA e DYNAFIT, al fianco degli architetti responsabili del progetto, Cino Zucchi dell’omonimo studio e Filippo Pagliani di Park Associati, si è detto felice del riconoscimento e del consenso tributatogli dagli ospiti intervenuti, pronunciandosi, allo stesso tempo, in maniera critica riguardo all’utilizzo inflazionato del concetto di sostenibilità. «Personalmente preferisco parlare delle responsabilità che una famiglia di imprenditori si è assunta nei confronti di collaboratori, società, natura e ambiente – ha esordito l’imprenditore altoatesino – in contrapposizione ai sostenitori del profitto a breve termine». «Mi sono chiesto cosa mi rende felice oggi e cosa avrà avuto senso per me quando, a 70 anni, seduto sulla panchina nel cortile di casa, ripenserò alla mia vita – ha dichiarato Oberrauch – e ritengo che il presidente di un’azienda non possa arrivare alla porta d’ingresso con l’automobile se la stessa azienda ha predisposto parcheggi per le bici dei collaboratori e una stazione di servizio per la ricarica gratuita dei mezzi elettrici».

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende