Home » Comunicati Stampa »Progetti » Sapete quanto petrolio consumiamo? Lo racconta Immergas alle scuole:

Sapete quanto petrolio consumiamo? Lo racconta Immergas alle scuole

febbraio 12, 2016 Comunicati Stampa, Progetti

Immergas azienda leader nella progettazione e realizzazione di caldaie a gas e sistemi ibridi per uso domestico presenta il progettoEnergie per la Scuola, produrre meglio, consumare meno”, nato con l’obiettivo di informare e formare i giovani studenti circa i temi dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili.

L’iniziativa è gratuita e coinvolge le scuole elementari e medie, con l’obiettivo di voler contribuire a diffondere cultura evidenziando come viene prodotta l’energiacome andrebbe utilizzatagestita per diminuire i consumi, risparmiare e ridurre le emissioni e l’inquinamento, temi che l’azienda affronta da sempre nei propri programmi di formazione. Il mondo della scuola, grazie anche alla collaborazione di professori, docenti e dirigenti scolastici, diviene dunque un veicolo straordinario per sensibilizzare gli studenti tramite un percorso formativo che consenta di avere maggiore consapevolezza sull’argomento e di ricevere suggerimenti pratici per diventare consumatori più intelligenti.

«Nell’anno del 50° dalla fondazione - spiega Alfredo Amadei Vice Presidente di Immergas – abbiamo avviato diversi programmi sui temi della Responsabilità Sociale dell’Impresa. In questi mesi con l’avvio del progetto dedicato alle scuole, diamo ulteriore concretezza e continuità al nostro impegno. Il numero di richieste ricevute dalle scuole, partendo da quelle del nostro territorio, è il segnale che il tema della sostenibilità è centrale anche nelle scuole. Il riscontro ricevuto dalle decine di incontri ha dimostrato - prosegue Amadei – che saranno i ragazzi a portare nelle loro famiglie messaggi legati alla sostenibilità di oggi, con una visione del futuro».

Ecco, ad esempio qualche messaggio: sapete quanto Gas e Petrolio per autotrazione e riscaldamento abbiamo consumato in Italia nel 2012? 64.229.000 tonnellate di petrolio e 74.915.000.000 metri cubi di gas. Ogni anno l’Italia spende circa 60 miliardi di euro per importare petrolio, gas e altri combustibili per scaldare le abitazioni, far funzionare le fabbriche, muovere automobili e treni.

E quanta elettricità per riscaldamento e luce? In ogni casa si consuma molta energia: il 2% per accendere la luce, il 5% per cucinare, il 15% per avere acqua calda, per il riscaldamento oltre il 70% il cui consumo aumenta del 25% con l’uso dei condizionatori.

Le luci di standby consumano circa 15 chili di petrolio al secondo = 473.040.000 chili all’anno bruciando 43miliardi di chilowattora di energia all’anno, più di un decimo di tutta l’energia prodotta nel nostro continente!

Con una doccia, si consumano poi circa 50 litri di acqua, con un lavaggio di lavastoviglie 40 litri, quello della lavatrice 20. Un rubinetto che gocciola, se perde con insistenza può arrivare a buttare via 60 litri di acqua al giorno, 1.800 al mese, quasi 22.000 litri all’anno. Numeri che aiutano a creare consapevolezza.

«Il progetto è stato ideato da Immergas e sviluppato in collaborazione con l’Associazione Googol (associazione culturale per la divulgazione scientifica).» spiega Ettore Bergamaschi, Direttore Marketing Operativo e Comunicazione Immergas – “L’iniziativa, che prevede anche l’utilizzo di strumenti didattici innovativi, si basa su due format: alcune classi, tendenzialmente quelle delle scuole medie, fanno visita allo stabilimento Immergas di Brescello mentre per le elementari gli incontri si svolgono direttamente nelle scuole. In poche ore in entrambi i casi gli studenti vedono da vicino come nasce il clima della loro casa ed apprendono come limitare gli sprechi energetici nelle abitazioni. Visto l’enorme successo dell’iniziativa abbiamo deciso di esportare il progetto su base nazionale, visitando tutte le scuole che ne faranno richiesta. Ricordo che il progetto è totalmente gratuito e rientra nelle nostre iniziative di social responsability».

«Nella prima fase del progetto – conferma Mirko Orlandini Direttore Risorse Umane Immergas – siamo entrati in contatto con le scuole del territorio dove Immergas è nata (l’area di Reggio Emilia, Parma e Mantova), ma siamo pronti per portare il Progetto anche nelle Scuole in giro per l’Italia. Questo programma di incontri consentirà di promuovere la cultura di cittadinanza ecologica, attenta ai temi del risparmio energetico, del rispetto dell’ambiente e della qualità della vita, ovvero a quell’insieme di capacità che daranno a questi studenti l’opportunità di divenire cittadini e consumatori più consapevoli e informati».

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

luglio 26, 2017

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

E’ una delle tendenze di questa estate, ma è in crescita da diversi mesi a giudicare dai dati Google e social: gli italiani amano sempre di più utilizzare prodotti “per il benessere sessuale della coppia”. Solo nelle ultime settimane le ricerche sul web per i sex toys hanno registrato un aumento del 300%. Tendenza che riguarda [...]

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

luglio 24, 2017

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

Seconda vittoria legale dell’Abruzzo in pochi giorni: la Corte Costituzionale, con sentenza 198/2017, ha annullato il decreto “Trivelle” del 2015 in quanto emanato senza preventiva intesa con le Regioni: “Non spettava allo Stato e per esso al Ministro dello Sviluppo Economico – scrive la Consulta – adottare il decreto del 25 marzo 2015 senza adeguato coinvolgimento [...]

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

luglio 21, 2017

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, tramite il suo brand Climaveneta ha recentemente fornito due pompe di calore al District Heating di Fortum a Espoo, in Finlandia. Fortum, società energetica finlandese, aveva infatti la necessità di recuperare il calore espulso da un data center di Ericsson – multinazionale di servizi di telecomunicazione – per fornirlo alla rete [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende