Home » Comunicati Stampa » Scavolini incontra Julia Butterfly Hill:

Scavolini incontra Julia Butterfly Hill

ottobre 6, 2009 Comunicati Stampa

Gian Marco Scavolini e Giulia Butterfly HillL’ambientalista e scrittrice americana Julia Butterfly Hill in visita allo stabilmento Scavolini.

Due anni vissuti nel nord della California a più di cinquanta metri d’altezza, su una sequoia millenaria per impedirne l’abbattimento e richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sul disboscamento selvaggio: così  tra il 1997 e il 1999 Julia Butterfly Hill è divenuta nota a tutto il mondo.  In questi giorni in Italia per raccontare la sua storia, ha espresso il desiderio di conoscere la realtà industriale di Scavolini, per il profondo impegno nella tutela dell’ambiente, da sempre dimostrato dall’Azienda attraverso la riduzione degli sprechi e degli scarti, il rispetto delle norme e il controllo del consumo di risorse.          Venerdì 11 settembre Julia Butterfly Hill ha così incontrato il Vice-Presidente e Responsabile Qualità e Ambiente Gian Marco Scavolini e il Direttore Generale Vittorio Renzi che le hanno mostrato lo stabilimento e illustrato il progetto Scavolini Green Mind, con il quale l’Azienda – leader in Italia del settore cucine dal 1984 – contribuisce sempre più attivamente alla formazione e alla diffusione di un nuovo modo di vivere e fare impresa. L’ambientalista si è dimostrata molto interessata ai processi grazie ai quali Scavolini riduce il suo impatto ambientale, dal pannello ecologico Idroleb fino alle modalità di smaltimento dei rifiuti e all’utilizzo di energie rinnovabili. Dopo la visita in azienda, in cui ha avuto modo di vedere anche le cucine più rappresentative della attuale collezione, Julia Hill ha commentato dicendo che: “il nostro obiettivo è lo stesso, anche se perseguito con mezzi diversi: contribuire a rendere il mondo un posto in cui il progresso e il comfort siano in piena sintonia con la natura”.

Pensare e agire green è infatti la mission di Scavolini: a gennaio 2009 ha lanciato Scavolini Green Mind, un ambizioso progetto eco sostenibile che la vede sempre più impegnata nella salvaguardia dell’ambiente e delle risorse ad ogni livello aziendale con l’adozione per la struttura di tutte le sue cucine i Pannelli Ecologici Idroleb a più bassa emissione di formaldeide al mondo e la scelta di utilizzare unicamente energia da fonti rinnovabili a Impatto Zero®.

Scavolini ha scelto i Pannelli Ecologici Idroleb del Gruppo Mauro Saviola, che rappresentano la sintesi perfetta tra salvaguardia dell’ambiente e massima cura per la salute del consumatore: sono pannelli realizzati al 100% con materiale legnoso post-consumo certificato FSC che presentano la più bassa emissione di formaldeide in assoluto al mondo, con valori addirittura inferiori ai limiti posti dal severissimo standard giapponese, che prevede un livello di emissione pari a 0,4 mg/l, mentre i pannelli IDROLEB garantiscono un livello pari a 0,35 mg/l.

Il pannello Idroleb risponde inoltre allo standard V100, relativamente all’idrorepellenza, e garantisce un rigonfiamento massimo del 10% nell’arco delle 24 ore.

Per l’utilizzo di energia il Gruppo Scavolini, ha scelto ZeroE Planet, energia elettrica prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili e a Impatto Zero® sull’ambiente, nata dalla collaborazione tra Edison, operatore leader nel settore energetico, e LifeGate, impegnata dal 2001 nella diffusione dei valori dell’eco-cultura attraverso progetti di sviluppo sostenibile. ZeroE è la prima energia rinnovabile, certificata RECS International, a Impatto Zero®: grazie ad un accordo con LifeGate tutte le emissioni di CO2, dalla costruzione degli impianti di produzione alle attività di vendita relative alla fornitura di energia elettrica, verranno compensate con la creazione e tutela di aree forestali in Italia, all’interno del Parco del Ticino, e in Costa Rica, sul versante Pacifico, nella riserva “Karen Mogensen”. Dalle prime stime effettuate sui propri consumi energetici il Gruppo Scavolini contribuirà alla riforestazione di un’area pari a 85.000 mq.

Con Scavolini Green Mind, l’Azienda prosegue nella strada intrapresa con la Certificazione del Sistema di Gestione Ambientale, in base alla normativa UNI EN ISO 14001, ottenuta nel 2004, e con il progetto LAIPP per il miglioramento continuo delle prestazioni ambientali lungo l’intero ciclo di vita del prodotto.

www.scavolinigreenmind.com

Anche il sito lanciato a sostegno del progetto è a impatto zero!

Dedicato alla presentazione dei valori, degli obiettivi e delle azioni concrete dell’Azienda in termini di eco-sostenibilità, www.scavolinigreenmind.it contiene preziosi consigli pratici per i consumatori: un vero e proprio decalogo per uno stile di vita più eco-compatibile.

Un sito eco-friendly che compensa le emissioni di CO2 aderendo al progetto Impatto Zero® di Lifegate. Nel perimetro del calcolo sono stati considerati: il personale impiegato per la gestione del sito, l’architettura informatica utilizzata, i costi energetici dei server, dei visitatori unici e delle pagine viste.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

maggio 13, 2019

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

Per la comunità scientifica italiana, in particolare quella che studia i Poli, si tratta di un grande risultato, che aprirà la strada a nuovi studi. L’OGS, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – grazie ad un finanziamento di 12 milioni di euro ricevuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – ha acquistato dalla norvegese Rieber [...]

Clean Cliff Project: il progetto di salvaguardia delle scogliere nato da due tuffatori estremi

maggio 4, 2019

Clean Cliff Project: il progetto di salvaguardia delle scogliere nato da due tuffatori estremi

Per la prima volta dalla nascita di questa competizione sportiva, uno speciale progetto di salvaguardia ambientale, accompagnerà la Red Bull Cliff Diving World Series, il campionato mondiale di tuffo da scogliere naturali, per lanciare un forte messaggio in difesa degli oceani, grazie alla volontà e tenacia di due giovanissimi campioni: Eleanor Townsend Smart, high diver americana, e Owen Weymouth, [...]

Amianto: sono ancora 125 milioni i lavoratori esposti al “killer silenzioso”

aprile 29, 2019

Amianto: sono ancora 125 milioni i lavoratori esposti al “killer silenzioso”

Domenica 28 aprile si è celebrata la “Giornata Mondiale delle Vittime dell’Amianto”, una ricorrenza per ricordare che, ancora oggi, sono circa 125 milioni i lavoratori esposti alla fibra killer, che provoca non meno di 107.000 decessi ogni anno (secondo le stime OMS), di cui circa 6.000 solo in Italia. Una guerra al “killer silenzioso” che non può essere vinta [...]

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

aprile 15, 2019

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

Il neozelandese Mitch Evans, del team Panasonic Jaguar, si è aggiudicato sabato 13 aprile il Gran Premio di Roma, settima tappa del campionato mondiale ABB FIA Formula E, “la formula 1 delle auto elettriche”. Al secondo posto Andrè Lotterer su DS Techeetah e al terzo Stoffel Vandoorne del team HWA Racelab. Secondo le stime degli organizzatori la gara è stata seguita [...]

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

marzo 29, 2019

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

Dall’11 al 13 aprile la città di Catania si prepara a ospitare ECOMED, la prima “green expo” siciliana dedicata ai temi della green economy e dell’economia circolare, riletti in prospettiva mediterranea (e non solo nazionale). Per tre giorni il più grande centro fieristico ai piedi dell’Etna – le suggestive “Ciminiere” – sarà la casa di [...]

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

marzo 15, 2019

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

Come sarà la viticoltura in Trentino nel 2099? A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto da Fondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Lo studio indaga l’impatto dei cambiamenti climatici sulle fasi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende