Home » Comunicati Stampa »Eventi » Klimahouse torna a Firenze dal 17 al 19 aprile. I protocolli inseriti nei regolamenti urbanistici:

Klimahouse torna a Firenze dal 17 al 19 aprile. I protocolli inseriti nei regolamenti urbanistici

marzo 31, 2015 Comunicati Stampa, Eventi

Sette scuole dell’infanzia, numerose abitazioni e una cantina vinicola realizzate secondo gli standard CasaClima: la cultura dell’efficienza energetica ha messo radici profonde in Toscana.

“Abbiamo trovato terra fertile in Toscana per la divulgazione di una cultura del vivere sano – dichiara Reinhold Marsoner, direttore di Fiera Bolzano – per questo abbiamo deciso di farne un avamposto di Klimahouse nel centro Italia. Il successo della prima edizione di Klimahouse Toscana ha dimostrato una grande sensibilità del territorio e, con questa seconda edizione, dal 17 al 19 aprile alla Stazione Leopolda di Firenze, ci aspettiamo di diffondere ulteriormente la conoscenza dei sigilli di efficienza tra cittadini e operatori del settore”.

In Toscana il progetto Klimahouse è diffuso e certificato tramite l’Agenzia Fiorentina per l’Energia. Un matrimonio particolarmente riuscito, tanto che molti Comuni toscani hanno inserito i protocolli elaborati dall’agenzia CasaClima nel proprio regolamento urbanistico, prevedendo agevolazioni e sconti sugli oneri di urbanizzazione per chi appone il sigillo di sostenibilità ambientale. A fare da apripista nel 2010 il Comune di Pian di Scò, in provincia di Arezzo, seguito poi da Fivizzano, Cecina, Montelupo, Pisa e molti altri. Lo stesso piano urbanistico recentemente adottato dal Comune di Firenze fa propri i valori e obiettivi del progetto Klimahouse. Un segnale importante per un territorio in cui gli edifici storici assorbono oltre il 57% dell’energia.

Costruire secondo criteri di efficienza energetica non significa solo abbattere i consumi ma anche rispettare precisi criteri di comfort, salubrità degli ambienti, rispetto dell’impatto ambientale dei materiali utilizzati, qualità dell’aria e molto altro. Parametri che diventano tanto più importanti quando si interviene su edifici scolastici. Sono sette le scuole dell’infanzia realizzate ex novo secondo il protocollo CasaClima School in Toscana, tra cui la Capuana di Firenze (la prima in bioedilizia in città) e la scuola dell’infanzia San Frediano a Settimo, edificio premiato ai CasaClimaAwards 2014, entrambe peraltro al centro di visite guidate durante la tre giorni alla Stazione Leopolda. Numerose anche le abitazioni private progettate e costruite in classe Oro, A o B in tutto il territorio regionale, mentre a Incisa Val d’Arno è in corso di realizzazione una delle prime villette in classe CasaClima Nature, protocollo che permette di certificare un edificio non solo dal punto di vista dell’efficienza energetica ma anche rispetto all’impatto ambientale dei materiali usati, dei sistemi impiegati nella costruzione e dell’impatto idrico dell’edificio.

Per questo, in occasione di Klimahouse Toscana, i temi legati all’impiego del legno e dell’illuminazione naturale saranno predominanti. Montalcino, invece, offre un esempio di cantina ad alto tasso di sostenibilità. Accanto all’ecocompatibilità e all’efficienza energetica degli edifici, la certificazione CasaClima Wine tiene conto anche del consumo di risorse ed energia del processo di vinificazione. Non mancano considerazioni relative alla scelta degli imballaggi e agli impatti dovuti al trasporto del vino, così come in relazione al comfort e al benessere negli spazi di lavoro e accoglienza.

Il raggiungimento dell’efficienza energetica non è però obiettivo precluso agli edifici esistenti. Al contrario, considerando che oltre il 60% del patrimonio edilizio delle città toscane è stato costruito tra il 1960 e il 1990, quando si prestava poca attenzione al contenimento dei consumi, il risanamento delle abitazioni esistenti assume un interesse centrale nella gestione degli spazi urbani. A questo scopo è stato elaborato un protocollo (“R“) dedicato alla riqualificazione di singoli appartamenti e alla ristrutturazione complessiva di interi edifici, compresi quelli sottoposti a vincoli di tutela. Con lo scopo dichiarato da Klimahouse di costruire il futuro e risanare il presente, in nome dell’abitare sano.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

marzo 15, 2019

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

Come sarà la viticoltura in Trentino nel 2099? A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto da Fondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Lo studio indaga l’impatto dei cambiamenti climatici sulle fasi [...]

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

marzo 8, 2019

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

Dell Technologies, tra i maggiori produttori mondiali di soluzioni tecnologiche, ha lanciato nei giorni scorsi un appello ai Governi europei e all’intero settore IT per stimolare un maggiore impegno congiunto verso la sostenibilità, con particolare attenzione all’ambito del public procurement dei servizi IT. Si calcola infatti che, nell’Unione Europea, la spesa pubblica si aggiri intorno a [...]

La plastica invade anche il “Regno di Nettuno”. Un convegno a Ischia per lanciare l’allarme

marzo 7, 2019

La plastica invade anche il “Regno di Nettuno”. Un convegno a Ischia per lanciare l’allarme

“L’Italia produce ogni anno oltre 4.720 miliardi di bottiglie di acqua minerale in PET e ne rilascia oltre 132.000 tonnellate nelle acque costiere, che in termini di CO2 prodotta corrispondono a 472.000 tonnellate emesse per la loro produzione e 925.000 tonnellate emesse per il loro trasporto, per un totale di 1.397.000 tonnellate di CO2 emesse!”. [...]

NOI Techpark, il polo d’innovazione di Bolzano che nasce sul vecchio stabilimento metallurgico

marzo 1, 2019

NOI Techpark, il polo d’innovazione di Bolzano che nasce sul vecchio stabilimento metallurgico

Da area industriale a enorme quartiere dell’innovazione: NOI Techpark è il nuovo polo culturale e tecnologico di Bolzano nato per ospitare aziende, start up, centri di ricerca e università.  Nature Of Innovation: è questo il significato dell’acronimo NOI Techpark. Un’opera di rigenerazione urbana che già nel nome rivela la sua natura inclusiva, destinata a trasformare [...]

Il “sustainable thinking” della moda al Museo Salvatore Ferragamo

marzo 1, 2019

Il “sustainable thinking” della moda al Museo Salvatore Ferragamo

Il prossimo 12 aprile 2019 a Firenze, il Museo Salvatore Ferragamo inaugura “Sustainable Thinking“, un percorso narrativo che si snoda tra le pionieristiche intuizioni del fondatore Salvatore Ferragamo nella ricerca sui materiali naturali, di riciclo e innovativi, e le più recenti sperimentazioni in ambito “ecofashion”. Il progetto espositivo, ideato da Stefania Ricci, Direttore del Museo [...]

Ponte Morandi: rischio amianto nell’abbattimento. Esposto alla Procura di Genova

febbraio 21, 2019

Ponte Morandi: rischio amianto nell’abbattimento. Esposto alla Procura di Genova

Il Comitato ‘Liberi Cittadini di Certosa’ sostenuto dall’ONA (Osservatorio Nazionale Amianto) e assistito e difeso dal suo Presidente, Avv. Ezio Bonanni, ha presentato ieri mattina alla Procura della Repubblica di Genova un dettagliato esposto che fa riferimento al potenziale rischio amianto e presenza di polveri nocive in relazione al tragico crollo del ponte del 14 agosto 2018 che, oltre [...]

Zeolite cubana: un sistema naturale per proteggere i cereali immagazzinati

febbraio 20, 2019

Zeolite cubana: un sistema naturale per proteggere i cereali immagazzinati

Le infestazioni in magazzino sono uno dei problemi che più colpisce la filiera agroalimentare italiana. Dal campo alla tavola, il danno provocato durante lo stoccaggio rischia di compromettere intere produzioni. Per risolvere questa problematica l’azienda di San Marino Bioagrotech srl, specializzata nella produzione e commercializzazione di fertilizzanti e trattamenti organici per l’agricoltura biologica, ha introdotto sul [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende