Home » Aziende »Comunicati Stampa »Pratiche » Seva per l’Africa: una chiamata al volontariato per imprese e professionisti del fotovoltaico:

Seva per l’Africa: una chiamata al volontariato per imprese e professionisti del fotovoltaico

settembre 30, 2013 Aziende, Comunicati Stampa, Pratiche

Seva, società valdostana che sviluppa, costruisce e gestisce centrali idroelettriche ed eoliche per la produzione di energia elettrica, cerca ditte fornitrici, giovani laureati, professionisti e volontari con esperienza nel settore fotovoltaico per collaborare all’installazione d’impianti “a isola” destinati alle missioni religiose e laiche operanti sul territorio africano. Ingegneri, tecnici, installatori, esperti del fotovoltaico potranno partecipare al progetto “Seva per l’Africa” e saranno selezionati e inquadrati in funzione del loro livello di competenza e disponibilità, mentre le ditte fornitrici interessate potranno aderire nella formula della fornitura preferenziale o della partnership.

Riuscire a sviluppare piccoli impianti non connessi ad alcuna rete di distribuzione e sparsi sul territorio è fondamentale per la sopravvivenza d’intere comunità africane legate a un’economia agricola di sussistenza. Nonostante grandi difficoltà seguite al colpo di stato, Seva realizzerà, ad esempio, il primo impianto da 11 kWp in Repubblica Centrafricana presso la missione dei Carmelitani Scalzi di Bozum. Compatibilmente con le difficoltà legate alla grave situazione politica, la spedizione del materiale dovrebbe avvenire già a novembre. L’impianto fotovoltaico di Bozum sarebbe così operativo a marzo e fornire elettricità a circa 2.000 persone, oltre a ridurre di circa il 96%i consumi del gasolio.

Sempre nel 2013 sarà organizzata la spedizione di un impianto destinato alla missione Cuori Grandi Togo, mentre nel corso 2014 sarà dato il via a una serie di progetti in Benin, Costa D’Avorio, Ghana ed Etiopia. Dopo le prime donazioni a sostegno di alcune missioni religiose che operano in Africa (Burundi, Etiopia, Repubblica Centrafricana) Seva realizzerà in loco impianti fotovoltaici a isola. Costruire in serie impianti di questo tipo e non più fornire semplici aiuti “a pioggia” rappresenta infatti, secondo l’azienda, la soluzione migliore alla cooperazione. Con qualche decina di kW da fonte rinnovabile in regioni così assolate si soddisfano i bisogni energetici di molte persone, si evitano le inevitabili dispersioni di denaro legate a taglieggi (o semplicemente all’improvvisa scomparsa del referente sul territorio), si ottimizza il know how, si “conquista” sul campo una fondamentale esperienza nel settore fotovoltaico.

Per l’impianto di Bozum (dove i Carmelitani fanno un lavoro di accoglienza di profughi di guerra, mamme e bambini malnutriti, indigenti, spesso colpiti da malattie endemiche) si prevede una produzione di energia elettrica annuale di circa 18.000 kWh in grado di evitare circa 9000 kg/anno di emissioni di CO2. A dicembre del 2013 partirà la seconda spedizione per l’impianto (circa 12kWp) che verrà installato in Togo nella missione gestita da suor Patrizia Livraga. Ed entro i primi mesi del 2014 Seva spedirà il materiale per un altro impianto (stessa taglia) con destinazione Benin, presso la Casa di Accoglienza Madre Ursula di Materi nel nord ovest del paese, a 30 km dal confine con il Burkina Faso. Si tratta di un convitto per 40 ragazze in prevalenza orfane, fuggite da matrimoni obbligati, prostituzione e situazioni di degrado. Il centro è dotato di un pozzo, di un orto, di un mulino, organizza attività di doposcuola e sostegno a circa 100 ragazzi e fornisce assistenza di tipo infermieristico o di primo soccorso. Nel 2014 dovrebbe poi essere la volta di missioni, centri di accoglienza e ospedalieri in Ghana, Costa d’Avorio, Etiopia, Eritrea e ancora Repubblica Centrafricana.

Chiunque fosse interessato a ricevere maggiori informazioni sul progetto “Seva per l’Africa” può inviare una mail a ufficiostampa@sevasrl.it.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Bikeconomy Forum 2018: ecco come far girare l’economia su due ruote

novembre 14, 2018

Bikeconomy Forum 2018: ecco come far girare l’economia su due ruote

Si svolgerà il 16 novembre, a Roma presso il Museo MAXXI, la terza edizione del Bikeconomy Forum, il più importante evento nazionale dedicato all’economia che ruota attorno alla bicicletta. Ideato dalla Fondazione Manlio Masi e Osservatorio Bikeconomy, con il Patrocinio della Regione Lazio, di Roma Capitale, del CONI e della Federazione Ciclistica Italiana, il Forum quest’anno si concentra su [...]

“Science and the Future” 2, torna al Politecnico di Torino il dibattito su cambiamenti climatici e sostenibilità

novembre 12, 2018

“Science and the Future” 2, torna al Politecnico di Torino il dibattito su cambiamenti climatici e sostenibilità

Sono trascorsi cinque anni dal convegno Internazionale “Science and the future. Impossible, likely, desirable. Economic growth and physical constraints”, che si tenne al Politecnico di Torino nell’ottobre del 2013. Quanto in questi cinque anni ci siamo avvicinati ai “futuri desiderabili” delineati allora? Oppure, al contrario, continuiamo a dirigerci a grandi passi verso quei “futuri impossibili” legati [...]

Il futuro del fotovoltaico al 2030, tra nuovi obiettivi e fine vita degli impianti

novembre 9, 2018

Il futuro del fotovoltaico al 2030, tra nuovi obiettivi e fine vita degli impianti

Nel mese di settembre 2018, con 2,35 miliardi di chilowattora prodotti (+14,4% rispetto a un anno fa), il fotovoltaico ha coperto l’8% della produzione elettrica nazionale con una potenza complessiva di circa 20 GW. Il parco italiano conta oggi 815.000 impianti, i quali ogni anno possono produrre circa 25 miliardi di chilowattora. Tuttavia, con la [...]

A Ecomondo 2018 gli Stati Generali della Green Economy parlano di “nuova occupazione”

novembre 6, 2018

A Ecomondo 2018 gli Stati Generali della Green Economy parlano di “nuova occupazione”

Torna a Ecomondo, dal 6 al 9 novembre 2018 alla Fiera di Rimini, l’appuntamento con gli Stati Generali della Green Economy, un incontro promosso dal Consiglio Nazionale della Green Economy in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e con il supporto tecnico della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile. Giunti alla settima edizione gli Stati Generali saranno [...]

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

ottobre 18, 2018

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

L’associazione Music Theatre International presenta il 26 ottobre 2018, in prima nazionale al Teatro Centrale Preneste di Roma, lo spettacolo “I 4 elementi“, idea artistica di Stefania Toscano, che ne cura la parte coreografica, con drammaturgia e regia di Paola Sarcina, progetto video di Federico Spirito. La teoria dei “4 elementi” della natura costituisce il “pretesto creativo” a cui s’ispira la [...]

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

ottobre 17, 2018

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

Si terrà a Roma, il 19 e il 20 ottobre prossimi, un convegno organizzato dall’Ordine dei Medici di Roma e da ISDE, l’Associazione Medici per l’Ambiente, sul delicato tema ambiente e salute. I “determinanti di salute” e, in particolare, il binomio ambiente-salute sono, infatti, secondo ISDE, scarsamente considerati nei programmi di studio delle facoltà universitarie di [...]

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

ottobre 16, 2018

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

Insieme per lo sviluppo delle “Terre Alte”. Oggi, agli Stati generali della Montagna, convocati a Roma dal Ministro delle Autonomie e degli Affari Regionali Erika Stefani, UNCEM e Confindustria Belluno Dolomiti (coordinatrice della rete nazionale di “Confindustria per la Montagna”), presenteranno un documento che evidenzia la necessità di attivare sui territori sinergie tra pubblico e privato per identificare strategie e politiche coerenti a [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende