Home » Comunicati Stampa » Siemens presenta i sistemi di trasporto pubblico alla Fiera Internazionale UITP 2011:

Siemens presenta i sistemi di trasporto pubblico alla Fiera Internazionale UITP 2011

aprile 12, 2011 Comunicati Stampa

La crescente urbanizzazione e il conseguente aumento del volume del traffico nelle città, da una parte, e il bisogno crescente di proteggere l’ambiente, dall’altra, farà crescere sempre più la domanda di nuove soluzioni di mobilità eco-friendly negli anni a venire. Uno studio della società di consulenza Booz Allen Hamilton ha scoperto che le più grandi città del mondo investiranno più di 5 mila miliardi di euro in infrastrutture (strade e reti ferroviarie) entro il 2035. L’UNIFE, l’Associazione dell’Industria Ferroviaria Europea, prevede che il mercato mondiale dei veicoli metropolitani, con un volume d’affari stimato ad oggi a circa 5 miliardi di euro, crescerà del 4% all’anno fino al 2016. Un boom nella crescita è previsto anche nella regione del Golfo. Per il mercato accessibile in Africa e Medio-Oriente si attende una crescita annuale di circa il 4,5% entro il 2016. Siemens è in grado di offrire un pacchetto integrato di soluzioni per il trasporto pubblico. Questo pacchetto include: progetti ferroviari chiavi in mano, sistemi di controllo delle operazioni, del traffico e della rete ferroviaria e stradale, forniture di energia di trazione, materiale rotabile per il trasporto pubblico e servizi per la linea principale e regionale. Il suo portfolio copre anche la logistica aeroportuale e l’automazione postale.

Il focus centrale della presentazione di Siemens alla Fiera di Dubai sarà Inspiro, il nuovo treno metropolitano per il trasporto pubblico, che verrà esposto alla fiera. In fase di sviluppo, la priorità massima è stata dedicata alla compatibilità ambientale del treno. La struttura leggera del treno, in alluminio, il nuovo controllo demand-responsive del sistema HVAC e i carrelli dal peso ottimizzato contribuiscono a ridurre il consumo di energia. L’uso opzionale dei sistemi di assistenza al conducente e la possibilità di adottare un sistema di guida automatica assicurano ulteriore efficienza energetica.

La nuova concezione di treno modulare indipendente rende possibili configurazioni da tre a otto vetture con diversi livelli di motorizzazione. La larghezza massimizzata delle porte e i sistemi di rilevamento del carico permettono ai passeggeri a bordo di scendere più velocemente, così da ridurre i tempi di attesa in stazione. In aggiunta, la nuova struttura interna assicura maggiore spazio per i passeggeri, con una più ampia area nel passaggio tra i vagoni. Il design moderno e futuristico di Inspiro è stato progettato dall’agenzia BMW Designworks.

I veicoli rispettano gli standard europei relativi alla protezione antincendio e antiurto secondo le norme CEN/TS 45545 e prEN 15227 e possono essere riciclati fino al 95%. Ulteriori vantaggi derivano dall’utilizzo sistematico di componenti standard e collaudati da tempo, con un basso tasso di guasto e, da ultimo ma non meno importante, dai più bassi costi di manutenzione e riparazione dell’intero treno.

La Divisione Mobility di Siemens si è aggiudicata il primo ordine di vendita per la nuova generazione Inspiro in Polonia. La metropolitana di Varsavia ha ordinato un totale di 35 treni (a sei carrozze) nel febbraio 2011 per i suoi 23 chilometri di rete metropolitana. L’ordine comprende la consegna, la messa in servizio, il collaudo e la certificazione dei veicoli. La consegna è prevista per l’autunno del 2012.

In esposizione all’UITP 2011 ci sarà anche Avenio Configurator, la nuova linea tranviaria progettata dalla Divisione Mobility di Siemens. Il Configurator rende possibile l’assemblamento delle carrozze dei treni (da due a otto) con una lunghezza complessiva compresa tra i 18 e i 72 metri così da poter incontrare le esigenze di capacità per ogni applicazione. Il tour virtuale su video mostra il design interno personalizzato e il numero dei posti a sedere. Avenio si basa su ulteriori sviluppi dei tram Combino che sono in funzione a Budapest, in Ungaria e a Lisbona/Almada, in Portogallo. Il corpo della vettura è costituito da una nuova e leggera lega d’acciaio ed è composto di un numero minore di parti rispetto ai modelli precedenti. Questo riduce non solo il peso ma anche i costi di costruzione di ogni vettura. Il design del veicolo e del carrello riduce le forze esercitate sia in curva sia in rettilineo così da migliorare il confort del passeggero e da diminuire l’usura della ruota e della rete ferroviaria. La struttura interna è stata migliorata così da offrire più posti a sedere. Avenio, proprio perché un treno di concezione indipendente, non solo è il più lungo e spazioso tram interamente a pianale ribassato  ma è anche il più silenzioso. Nel caso del Combino per Budapest, le emissioni di rumore sono state ridotte fino a 65 db rendendolo così il 15% più silenzioso dei precedenti veicoli operativi su quella linea.


Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

gennaio 18, 2018

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

L’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS torna a indagare l’Antartide e i cambiamenti climatici a un anno di distanza dalla missione che aveva portato al largo del Mare di Ross l’OGS Explora, l’unica nave da ricerca di capacità oceanica con classe artica di proprietà di un ente italiano. Laura De Santis, [...]

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

gennaio 18, 2018

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

“Mai una pausa caffè fu tanto proficua. Mentre tra colleghi sorseggiavamo il nostro espresso ottenuto con una macchinetta come quelle che ora vanno di moda, sia negli uffici che nelle case, abbiamo scherzato sul senso di colpa indotto dalla mole di packaging che, caffè dopo caffè, occorre smaltire”, afferma il Prof. Matteo Scampicchio della Libera [...]

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

gennaio 8, 2018

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

La lussemburghese Ujet ha presentato ieri, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il suo primo scooter elettrico, che punta sulla “nuova mobilità urbana” attraverso un mix di praticità, design, divertimento e facilità d’uso. Progettato da zero in Germania, lo scooter “bandiera” di Ujet combina connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni – tipici del settore [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende