Home » Comunicati Stampa » Siemens presenta i sistemi di trasporto pubblico alla Fiera Internazionale UITP 2011:

Siemens presenta i sistemi di trasporto pubblico alla Fiera Internazionale UITP 2011

aprile 12, 2011 Comunicati Stampa

La crescente urbanizzazione e il conseguente aumento del volume del traffico nelle città, da una parte, e il bisogno crescente di proteggere l’ambiente, dall’altra, farà crescere sempre più la domanda di nuove soluzioni di mobilità eco-friendly negli anni a venire. Uno studio della società di consulenza Booz Allen Hamilton ha scoperto che le più grandi città del mondo investiranno più di 5 mila miliardi di euro in infrastrutture (strade e reti ferroviarie) entro il 2035. L’UNIFE, l’Associazione dell’Industria Ferroviaria Europea, prevede che il mercato mondiale dei veicoli metropolitani, con un volume d’affari stimato ad oggi a circa 5 miliardi di euro, crescerà del 4% all’anno fino al 2016. Un boom nella crescita è previsto anche nella regione del Golfo. Per il mercato accessibile in Africa e Medio-Oriente si attende una crescita annuale di circa il 4,5% entro il 2016. Siemens è in grado di offrire un pacchetto integrato di soluzioni per il trasporto pubblico. Questo pacchetto include: progetti ferroviari chiavi in mano, sistemi di controllo delle operazioni, del traffico e della rete ferroviaria e stradale, forniture di energia di trazione, materiale rotabile per il trasporto pubblico e servizi per la linea principale e regionale. Il suo portfolio copre anche la logistica aeroportuale e l’automazione postale.

Il focus centrale della presentazione di Siemens alla Fiera di Dubai sarà Inspiro, il nuovo treno metropolitano per il trasporto pubblico, che verrà esposto alla fiera. In fase di sviluppo, la priorità massima è stata dedicata alla compatibilità ambientale del treno. La struttura leggera del treno, in alluminio, il nuovo controllo demand-responsive del sistema HVAC e i carrelli dal peso ottimizzato contribuiscono a ridurre il consumo di energia. L’uso opzionale dei sistemi di assistenza al conducente e la possibilità di adottare un sistema di guida automatica assicurano ulteriore efficienza energetica.

La nuova concezione di treno modulare indipendente rende possibili configurazioni da tre a otto vetture con diversi livelli di motorizzazione. La larghezza massimizzata delle porte e i sistemi di rilevamento del carico permettono ai passeggeri a bordo di scendere più velocemente, così da ridurre i tempi di attesa in stazione. In aggiunta, la nuova struttura interna assicura maggiore spazio per i passeggeri, con una più ampia area nel passaggio tra i vagoni. Il design moderno e futuristico di Inspiro è stato progettato dall’agenzia BMW Designworks.

I veicoli rispettano gli standard europei relativi alla protezione antincendio e antiurto secondo le norme CEN/TS 45545 e prEN 15227 e possono essere riciclati fino al 95%. Ulteriori vantaggi derivano dall’utilizzo sistematico di componenti standard e collaudati da tempo, con un basso tasso di guasto e, da ultimo ma non meno importante, dai più bassi costi di manutenzione e riparazione dell’intero treno.

La Divisione Mobility di Siemens si è aggiudicata il primo ordine di vendita per la nuova generazione Inspiro in Polonia. La metropolitana di Varsavia ha ordinato un totale di 35 treni (a sei carrozze) nel febbraio 2011 per i suoi 23 chilometri di rete metropolitana. L’ordine comprende la consegna, la messa in servizio, il collaudo e la certificazione dei veicoli. La consegna è prevista per l’autunno del 2012.

In esposizione all’UITP 2011 ci sarà anche Avenio Configurator, la nuova linea tranviaria progettata dalla Divisione Mobility di Siemens. Il Configurator rende possibile l’assemblamento delle carrozze dei treni (da due a otto) con una lunghezza complessiva compresa tra i 18 e i 72 metri così da poter incontrare le esigenze di capacità per ogni applicazione. Il tour virtuale su video mostra il design interno personalizzato e il numero dei posti a sedere. Avenio si basa su ulteriori sviluppi dei tram Combino che sono in funzione a Budapest, in Ungaria e a Lisbona/Almada, in Portogallo. Il corpo della vettura è costituito da una nuova e leggera lega d’acciaio ed è composto di un numero minore di parti rispetto ai modelli precedenti. Questo riduce non solo il peso ma anche i costi di costruzione di ogni vettura. Il design del veicolo e del carrello riduce le forze esercitate sia in curva sia in rettilineo così da migliorare il confort del passeggero e da diminuire l’usura della ruota e della rete ferroviaria. La struttura interna è stata migliorata così da offrire più posti a sedere. Avenio, proprio perché un treno di concezione indipendente, non solo è il più lungo e spazioso tram interamente a pianale ribassato  ma è anche il più silenzioso. Nel caso del Combino per Budapest, le emissioni di rumore sono state ridotte fino a 65 db rendendolo così il 15% più silenzioso dei precedenti veicoli operativi su quella linea.


Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

luglio 27, 2017

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

Con la collaborazione diretta della casa madre italiana Tere Group Srl, detentrice della tecnologia e insieme ad UNIMORE (Università di Modena e Reggio Emilia), L.I.S.T. (Luxembourg Institute of Science and Technology) e altri partner lussemburghesi, la nuova società Tere Group Lux S.A avvierà un innovativo progetto rivolto alla costruzione di MEMO (Mezzo Operativo Mobile), un [...]

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

luglio 26, 2017

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

E’ una delle tendenze di questa estate, ma è in crescita da diversi mesi a giudicare dai dati Google e social: gli italiani amano sempre di più utilizzare prodotti “per il benessere sessuale della coppia”. Solo nelle ultime settimane le ricerche sul web per i sex toys hanno registrato un aumento del 300%. Tendenza che riguarda [...]

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

luglio 24, 2017

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

Seconda vittoria legale dell’Abruzzo in pochi giorni: la Corte Costituzionale, con sentenza 198/2017, ha annullato il decreto “Trivelle” del 2015 in quanto emanato senza preventiva intesa con le Regioni: “Non spettava allo Stato e per esso al Ministro dello Sviluppo Economico – scrive la Consulta – adottare il decreto del 25 marzo 2015 senza adeguato coinvolgimento [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende