Home » Comunicati Stampa »Progetti » SIMEBUS, quando il sole ricarica le batterie degli autobus:

SIMEBUS, quando il sole ricarica le batterie degli autobus

ottobre 8, 2013 Comunicati Stampa, Progetti

Accrescere l’efficienza energetica e ridurre l’impatto ambientale degli autobus per il trasporto collettivo: è questo l’obiettivo realizzato dal progetto SIMEBUS - SunlIgth ModulEs for BUS, sviluppato da una compagine formata da due PMI, Acta e Mect, dal Politecnico di Torino, con la collaborazione tecnica del Gruppo Trasporti Torinesi (GTT).

È uno dei 34 progetti incubati dal MESAP, Polo di innovazione della Meccatronica e dei Sistemi Avanzati di Produzione, per un costo di 1,4 milioni di euro cofinanziato al 40% dalla Regione Piemonte grazie ai Fondi Strutturali dell’Unione Europea.

Oggi il progetto verrà presentato agli operatori del trasporto privato e pubblico al Forum Internazionale “Move.App Expo 2013 – Transport & Logistics, Smart Mobility & Technology” nella prestigiosa cornice di Piazza Duomo a Milano nell’ambito dell’evento dedicato alle Città Elettriche 2013 (3° sessione) e ai Sistemi e veicoli innovativi su gomma per il Trasporto Pubblico di Linea.

Agli esperti del settore sarà data anche la possibilità di apprezzare in concreto i risultati del progetto, visitando l’autobus della flotta del GTT, sul quale è stato montato il sistema SIMEBUS.

La sfida di SIMEBUS era di impiegare l’energia solare quale fonte energetica ausiliaria per gli autobus. A tal fine il sistema SIMEBUS utilizza pannelli fotovoltaici di ultima generazione flessibili custom, estremamente sottili, incollati sul tetto del veicolo in grado di affiancarsi al sistema di alimentazione delle batterie e dei sistemi ausiliari dell’autobus: illuminazione, climatizzazione, apertura e chiusura porte.

Il sistema SIMEBUS sfrutta un alto livello di integrazione di diverse tecnologie: quella dei pannelli fotovoltaici, l’elettronica per l’ottimizzazione dell’output dei pannelli solari in presenza di ombreggiamenti variabili, l’elettronica di controllo e di adattamento per la carica di batterie.

In particolare, il surplus energetico generato dalla presenza dei pannelli determina numerosi vantaggi: integra la produzione di energia elettrica degli alternatori, sgravando il motore dal relativo consumo; evita il deficit di produzione degli alternatori stessi (e la conseguente mancanza di carica delle batterie) causato dalle condizioni di funzionamento a basso regime del motore nel ciclo urbano; consente quindi un utilizzo contemporaneo di tutti i servizi elettrici di bordo, senza pregiudizio per la carica delle batterie; consente infine,nella fasi di arresto motore durante le soste al capolinea, di ricaricare le batterie, evitando di dover ricorrere a sistemi esterni di batterie ausiliarie.

I risultati dei test hanno dimostrato che SIMEBUS può dare quindi un significativo contributo alla riduzione del consumo di combustibile, dell’emissione di inquinanti e di gas serra di cui la mobilità urbana è responsabile.

Uno dei punti di forza del sistema SIMEBUS è di poter essere installato sul parco macchine esistente e su qualsiasi veicolo destinato alla mobilità urbana ed extraurbana, offrendo una risposta concreta alle direttive comunitarie e nazionali che ci vogliono impegnati in soluzioni smart capaci di ridurre il consumo di combustibile e l’inquinamento delle aree urbane.

Per Mauro Zangola, Responsabile di programma del MESAP, “SIMEBUS è la dimostrazione di come si possa fare della ricerca concreta, utile e di grande valore, mettendo insieme tutti gli attori del territorio, e di quanto sia importante metterla a disposizione di tutti gli operatori interessati”.

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

gennaio 18, 2018

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

L’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS torna a indagare l’Antartide e i cambiamenti climatici a un anno di distanza dalla missione che aveva portato al largo del Mare di Ross l’OGS Explora, l’unica nave da ricerca di capacità oceanica con classe artica di proprietà di un ente italiano. Laura De Santis, [...]

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

gennaio 18, 2018

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

“Mai una pausa caffè fu tanto proficua. Mentre tra colleghi sorseggiavamo il nostro espresso ottenuto con una macchinetta come quelle che ora vanno di moda, sia negli uffici che nelle case, abbiamo scherzato sul senso di colpa indotto dalla mole di packaging che, caffè dopo caffè, occorre smaltire”, afferma il Prof. Matteo Scampicchio della Libera [...]

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

gennaio 8, 2018

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

La lussemburghese Ujet ha presentato ieri, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il suo primo scooter elettrico, che punta sulla “nuova mobilità urbana” attraverso un mix di praticità, design, divertimento e facilità d’uso. Progettato da zero in Germania, lo scooter “bandiera” di Ujet combina connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni – tipici del settore [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende