Home » Comunicati Stampa » “Sistema Edificio” nominato best practice italiana nell’ambito del progetto Request:

“Sistema Edificio” nominato best practice italiana nell’ambito del progetto Request

settembre 6, 2012 Comunicati Stampa

Lo schema di certificazione energetica Sistema Edificio ideato da ICMQ, organismo operante nel settore delle costruzioni, è stato riconosciuto ieri a Stoccolma come best practice italiana all’interno di Request, il progetto europeo sviluppato da un consorzio di istituiti di ricerca e di agenzie nazionali per l’energia e finanziato dal programma Energy Intelligent – Europe. Il progetto, che coinvolge 11 Stati membri, si propone di aumentare la quantità e la qualità degli interventi di riqualificazione energetica degli edifici residenziali attraverso il rafforzamento della cooperazione tra le diverse categorie professionali del recupero edilizio, da un lato, e il coinvolgimento dei proprietari di case o edifici con l’obiettivo di motivarli a investire in interventi di efficienza energetica, dall’altro.

Nell’ambito della giornata conclusiva della conferenza Seb’12 sulla sostenibilità nel settore energetico e per l’edilizia, che si è tenuta a Stoccolma dal 3 al 5 settembre 2012 presso il KTH Royal Institute of Technology con il contributo di KES International, sono stati illustrati gli esiti principali del programma Request. Nell’occasione Sistema Edificio è stato presentato come best practice italiana ed i suoi risultati sono stati illustrati da Alberto Lodi, responsabile del settore “Certificazione Edifici” di ICMQ. Tale schema di certificazione si colloca infatti all’interno delle iniziative selezionate nell’ambito degli “Strumenti e tecniche per favorire l’adozione di raccomandazioni EPC”.

Si tratta del primo importante riconoscimento europeo. È un traguardo che ci rende particolarmente orgogliosi poiché attesta le caratteristiche di qualità dello schema, nato fin dal 2002, che garantiscono la completezza dei risultati ottenuti al termine del processo di certificazione, nonché la capacità di fornire servizi utili al miglioramento delle prestazioni ed assistenza continua al proprietario/investitore, nello spirito originario della direttiva 2002/91/CE ed in controtendenza rispetto alle successive banalizzazioni introdotte successivamente da alcune legislazioni regionali” ha dichiarato Alberto Lodi.

Il dirigente del settore Certificazione Edifici ICMQ ha spiegato come l’evento si sia reso possibile perché “nell’ambito della prima fase di lavoro, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA), partner del progetto pilota italiano, ha segnalato lo schema di certificazione Sistema Edificio come best practice italiana dell’efficienza energetica in edilizia. Un passo che ha ulteriormente rafforzato il nostro coinvolgimento nei lavori. ICMQ ha perciò proseguito la collaborazione già iniziata con ENEA, nell’ambito dei Tavoli di Lavoro 4E – Efficienza Energetica Edifici Esistenti promossi dalla Sezione edilizia residenziale – terziario dell’Utee Enea, ed in particolare nel tavolo Certificazione Energetica, mettendo a disposizione l’esperienza maturata in questi anni di attività”.

L’iniziativa promuove il confronto e lo scambio di esperienze tra i rappresentanti degli operatori italiani su temi fondamentali per l’efficacia e la qualità del recupero energetico. I tavoli di lavoro nascono come sede di discussione tra attori economici, sociali e istituzionali sulle tematiche relative a: certificazione di impresa e prodotto, formazione e qualificazione di operatori e figure professionali, contrattualistica, promozione e informazione. Obiettivo principale è individuare barriere e opportunità nell’attuazione degli strumenti legislativi vigenti ma anche contribuire a delineare nuovi scenari di intervento, anche al fine di proporre miglioramenti alla legislazione vigente ed alla sua applicazione.

Lo schema Sistema Edificio, in accordo, per la tematica energetica, con la direttiva EPBD e con la legislazione vigente, valuta e certifica anche altri aspetti prestazionali come l’acustica, il comfort termico, il comfort  luminoso e il risparmio idrico. Il sistema certifica sia gli edifici esistenti che quelli di nuova costruzione, consentendo anche, in talune condizioni, l’emissione di un Attestato di Qualità del processo di certificazione energetica, la firma ICMQ più prestigiosa ed impegnativa della affidabilità dei dati certificati.

Le metodiche sviluppate dallo schema Sistema Edificio, hanno consentito inoltre la messa a punto di sistemi di diagnosi ed audit energetico riguardanti il patrimonio edilizio esistente, occupandosi, in particolare, degli edifici più grandi ed energivori, come ad esempio i centri commerciali.

Come ulteriore garanzia di qualità del processo di certificazione energetica, ICMQ ha sviluppato in collaborazione con il Dipartimento di Energia del Politecnico di Milano, il software proprietario “Building Designer” per l’effettuazione dei calcoli, certificato dal CTI e mantenuto in costante aggiornamento. Ciò rende Sistema Edificio uno dei processi più affidabili e convenienti per il miglioramento e la valorizzazione delle caratteristiche prestazionali degli edifici, consentendone, proprio per questo, un migliore apprezzamento sul mercato.

 

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

giugno 26, 2017

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

Cattive notizie per i viticoltori che usano glifosato. Il principio attivo, molto usato per il controllo delle malerbe sulle file, potrebbe alterare la qualità del mosto prodotto. È la conclusione a cui sono giunti ricercatori della Libera Università di Bolzano dopo uno studio sulla fermentabilità di uve di Gewürztraminer. La ricerca è stata effettuata dal gruppo [...]

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

giugno 26, 2017

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

“La perdurante scarsezza delle precipitazioni, nella primavera appena trascorsa, ha causato un abbassamento dei livelli d’acqua in fiumi, negli invasi e nelle falde sotterranee”. Lo afferma Fabio Tortorici, Presidente della Fondazione Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi. “A grande scala – continua Tortorici – stiamo assistendo a cambiamenti climatici che ci stanno portando verso [...]

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

giugno 5, 2017

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

E’ stato presentato il 30 maggio a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE – Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al [...]

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

giugno 5, 2017

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

Nell’aspetto sembra una cassetta qualunque, ma grazie a un innovativo brevetto, frutto di cinque anni di studi universitari, è uno strumento intelligente contro lo spreco alimentare: consente infatti di ridurlo in modo significativo. È il packaging “Attivo” che Bestack – il consorzio non profit dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta – ha messo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende