Home » Comunicati Stampa »Eventi » Smart Energy Expo e Greenbuild: Veronafiere raddoppia gli appuntamenti sull’edilizia sostenibile:

Smart Energy Expo e Greenbuild: Veronafiere raddoppia gli appuntamenti sull’edilizia sostenibile

ottobre 13, 2015 Comunicati Stampa, Eventi

Da mercoledì 14 a venerdì 16 ottobre Smart Energy Expo, la fiera dedicata a soluzioni, prodotti e tecnologie per l’efficienza energetica, raddoppia e si affianca a Greenbuild EuroMed, start up per l’Europa e il Mediterraneo del grande evento mondiale dedicato all’edilizia sostenibile. E, alla vigilia delle due manifestazioni, il polo Veronafiere riceve la certificazione ISO50001 come unico ente fieristico in Italia.

Se Smart Energy Expo si conferma dunque quale prezioso momento di definizione delle regole di settore, di formazione e promozione dello sviluppo del mercato dell’efficienza energetica e come occasione di networking B2B tra operatori, Greenbuild Europe & The Mediterranean, punta a diventare, nel vecchio continente, l’erede del Greenbuild americano, grazie all’organizzazione di Veronafiere e Greenbuilding Council Italia, in collaborazione con US GBC e Informa Exhibition.

Veronafiere, del resto, è stata pioniera nel cogliere la “rivoluzione” avvenuta nel mondo dell’energia che ora si sta sviluppando anche in quello dell’edilizia. «Il settore della tecnologia, fortemente collegato a quello dell’energia e dell’edilizia, si sta muovendo in un contesto anch’esso in movimento e per questo motivo è necessario essere sempre aggiornati. Veronafiere attraverso queste due manifestazioni è punto di riferimento per il mondo istituzionale, industriale e per quello scientifico di entrambi i comparti» ha dichiarato Damiano Berzacola, Vice Presidente Vicario del polo fieristico veronese.

Smart Energy Expo sarà inaugurata dal Verona Efficiency Summit, forum internazionale che quest’anno punta sulle opportunità offerte dalla tecnologia che rende i consumatori di energia più consapevoli. Ospiti, tra gli altri, Carlo Ratti, Direttore del Massachusetts Institute of Technology Senseable City Lab, Samuele Furfari, Consigliere del Direttore Generale della divisione Energia della Commissione Europea, Simona Vicari, Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico con delega alle Smart City e Mario Caironi, Ricercatore del Center for Nano Science and Technology dell’Istituto Italiano di Tecnologia.

«Veronafiere, con il proprio know-how e attraverso la partnership con alcuni dei più importanti soggetti istituzionali del settore dell’energia e dell’edilizia sostenibile, pone l’efficienza energetica come driver competitivo delle imprese e come must del fare fiera»- ha sottolineato Giovanni Mantovani, Direttore Generale di Veronafiere. «Vogliamo essere promotori di una cultura del risparmio energetico: Veronafiere è l’unico ente fieristico italiano certificato ISO 50001 che comporta un miglioramento continuo delle prestazioni nell’ambito dei consumi, della promozione della cultura del risparmio energetico e della ricerca di soluzioni innovative».

Anche Greenbuild EuroMed ospiterà a Verona personaggi internazionali, tra i quali alcuni “guru” del mondo dell’edilizia sostenibile, che negli ultimi anni hanno inventato nuovi protocolli di certificazione: tra questi, Rick Fedrizzi, CEO di US Green Building Council, l’organizzazione che ha sviluppato il protocollo LEED - Leadership in Energy and Environmental Design certificazione che in Italia è stata ottenuta da 264 edifici, per una superficie totale di 14,4 milioni di mq. «Sulla base di questa esperienza GBC Italia ha sviluppato sistemi di rating adattati al contesto nazionale tra i quali GBC Home dedicato alle abitazioni, GBC Quartieri per le aree urbanizzate e GBC Historic Building per la riqualificazione degli edifici storici, unico al mondo» ha precisato Thomas Miorin, Consigliere di GBC Italia.

Smart Energy Expo quest’anno rivolge grande attenzione al mondo dei professionisti e in particolare degli ingegneri, che otterranno i crediti formativi, frequentando almeno 3 Lectures del programma organizzate da ENEA e RSE. I crediti verranno curati dall’Ordine degli Ingegneri di Verona, competente per territorialità, per conto della FOIV- Federazione Regionale Ordine Ingegneri del Veneto.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Sofidel lancia il car sharing aziendale elettrico con Nissan

luglio 28, 2017

Sofidel lancia il car sharing aziendale elettrico con Nissan

Attraverso un accordo sulla mobilità elettrica sottoscritto con Nissan e l’acquisto di quattro veicoli 100% elettrici LEAF- attraverso il concessionario Nissan CFL di Lucca – Sofidel, società produttrice di carta per uso igienico e domestico (nota per il brand “Regina“), ha introdotto un importante novità nella gestione del proprio parco auto. Sofidel è infatti la prima azienda [...]

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

luglio 27, 2017

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

Con la collaborazione diretta della casa madre italiana Tere Group Srl, detentrice della tecnologia e insieme ad UNIMORE (Università di Modena e Reggio Emilia), L.I.S.T. (Luxembourg Institute of Science and Technology) e altri partner lussemburghesi, la nuova società Tere Group Lux S.A avvierà un innovativo progetto rivolto alla costruzione di MEMO (Mezzo Operativo Mobile), un [...]

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

luglio 26, 2017

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

E’ una delle tendenze di questa estate, ma è in crescita da diversi mesi a giudicare dai dati Google e social: gli italiani amano sempre di più utilizzare prodotti “per il benessere sessuale della coppia”. Solo nelle ultime settimane le ricerche sul web per i sex toys hanno registrato un aumento del 300%. Tendenza che riguarda [...]

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende