Home » Comunicati Stampa » Smart Urban Stage: il futuro della città:

Smart Urban Stage: il futuro della città

luglio 13, 2010 Comunicati Stampa

DustBot, Courtesy of Paolo Dario & Barbara MazzolaiDopo Berlino e prima di Zurigo, Parigi, Madrid e Londra, è Roma la città prescelta ad accogliere lo smart urban stage, nato per far scoprire la smart elettrica – la smart fortwo electric drive -, ma anche per offrire la piattaforma ideale per incontrare realtà creative, opinion maker e trendsetter che operano nella Città eterna, in linea con il carattere innovativo, ecologico ed anticonformista che caratterizza il marchio smart.

Fino al 31 luglio, infatti, all’interno della futuristica struttura gonfiabile di 200 mq collocata dinnanzi  all’Auditorium Parco della Musica di Roma, è visitabile la smart future minds exhibition, che presenta dodici progetti sul tema “Il futuro della città”. La mostra/concorso – nucleo centrale dello smart urban stage – culminerà nello smart future minds award, un premio al miglior progetto proposto in ogni tappa del tour europeo.

Le sei sezioni in cui si sviluppa il percorso espositivo sono espressione dell’approccio multidisciplinare e dell’attenzione riservata alle eccellenze italiane. Tanto i curatori quanto i progettisti sono, infatti, nomi noti a livello internazionale nei diversi campi di appartenenza.

Luca Molinari (architetto, curatore del padiglione italiano alla Biennale Architettura di Venezia 2010) è il curatore della sezione Live, dedicata all’Architettura, in cui sono presentati i progetti dello STUDIO TAMASSOCIATI e di Francesco Librizzi & Matilde Cassani; Alberto Abruzzese (massmediologo) è il curatore della sezione Exchange, dedicata a Media/Information Technology, e propone i progetti di Giuseppe Stampone e Ciriaco Campus; Martino Gamper (designer) cura la sezione Create dedicata al Design, proponendo un progetto di Luca Nichetto e uno di Harry Thaler & Nicola Zocca; Paolo Mataloni (fisico quantistico), curatore della sezione Explore per il campo della Scienza, presenta due coppie di ricercatori, Roberto Di Leonardo & Luca Angelani e Fabio Sciarrino & Giuseppe Vallone; Lorenzo Imbesi (architetto e studioso di Teoria del design), infine, per la sezione Be – Cultura/Società, di cui è curatore, propone i progetti di Paolo Dario & Barbara Mazzolai e del gruppo LPU.

Accanto a loro c’è Thomas Weber, Responsabile Group Research & Development Mercedes-Benz Cars, che si è dedicato alla sezione alla Mobilità (sezione Move) presentando due ulteriori progetti fuori concorso legati a smart electric drive.

I progetti selezionati mirano a suggerire visioni e stimoli di un futuro possibile che, combinando utopia e fattibilità, fantasia e scienza, propongono soluzioni innovative per la vita di tutti i giorni, in equilibrio tra sviluppo tecnologico e spirito ecologista.

La mostra assume i contorni di un confronto dialettico tra i vari curatori – e i progetti - sulle future aree urbane, in cui la ricerca e la comunità sono punti centrali nello sviluppo di un domani eco-sostenibile.

I diversi progetti presentati si confronteranno nello smart future minds award, che sarà assegnato il 19 luglio. Il progetto che meglio avrà interpretato lo spirito lungimirante, dinamico, eco-sostenibile e creativo, volto a ridisegnare la futura dimensione urbana, sarà premiato con 10.000 euro. Parteciperanno alla serata la “iena” Sabrina Nobile nel ruolo di moderatrice e, nelle vesti di keynote speaker, Mario Tozzi, il noto volto televisivo dei programmi di divulgazione scientifica.

Alla fine del tour europeo, nel 2012, il vincitore italiano si scontrerà con i suoi omologhi delle altre città per una super finale. In palio la smart fortwo electric drive.

Lo spirito ecologista e avveniristico è l’elemento portante dei diversi appuntamenti in cui si snoda lo smart urban stage, insieme ad un taglio trasversale che propone uno sguardo sulla città del domani ampio e sfaccettato. Ne è stata espressione l’opening event ricco di avvenimenti: dalla performance con videoproiezioni della pianista Alessandra Celletti vs. Quayola , ai live set del musicista AD Bourke, reduce dalla sua performance al Sonar, a Keir Fraser.

Nel corso del mese di programmazione, lo smart urban stage è anche sede degli smart open source events: appuntamenti, incontri, tavole rotonde, aperitivi organizzati da sei giovani realtà creative romane, tutti dedicati al futuro vivere in città.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

gennaio 16, 2017

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

Venerdì 20 gennaio, in concomitanza con l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, i presidenti di alcune associazioni ambientaliste italiane si ritroveranno in Piazza Barberini a Roma, per presentare la campagna “Surprise us, President Trump!”. La Campagna nasce, come azione “preventiva”, a seguito delle preoccupazioni destate, tra gli ambientalisti di [...]

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

gennaio 13, 2017

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

La normativa c’è ma non è applicabile. Questa è oggi la situazione nel settore delle energie rinnovabili in Italia. Risultato? Se ne parla tanto, i politici si riempono la bocca di “green”, ma lo stallo rischia di danneggiare gravemente l’intero comparto delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Le regole, spiega Assorinnovabili, dunque ci sono, ma mancano [...]

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

gennaio 12, 2017

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

Un’edizione “ad alto grado di innovazione” per Klimahouse 2017, fiera di riferimento internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, in programma a Fiera Bolzano dal 26 al 29 gennaio. Formula vincente di Klimahouse è l’ormai calibrato mix tra uno spazio espositivo, dedicato alle novità di prodotto proposte da 450 selezionate aziende di settore [...]

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

gennaio 12, 2017

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

La difesa di uno degli ultimi ambienti naturali non ancora sfruttati dall’uomo, il pericolo imminente del riscaldamento globale, la sensibilizzazione verso i temi della sostenibilità ambientale e del cambiamento climatico, la dialettica tra natura e civiltà. Sono questi gli argomenti attorno cui ruota la mostra “Artico. Ultima frontiera” in programma dal 15 gennaio al 2 aprile 2017 [...]

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

gennaio 11, 2017

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

Dal 1° gennaio 2017 le aziende pubbliche del servizio idrico lombardo, che nei mesi scorsi avevano emesso una gara congiunta per la fornitura di energia elettrica, si riforniscono solo più con energia prodotta da fonti rinnovabili. L’opzione “verde”, che impegna il fornitore a consegnare energia al 100% ottenuta da fonti rinnovabili certificate, consentirà di evitare l’immissione [...]

Dallas, la città dei petrolieri progetta un futuro “green”

gennaio 10, 2017

Dallas, la città dei petrolieri progetta un futuro “green”

“Big things happen here” è il motto con cui la città americana di Dallas punta ad attrarre i turisti internazionali, compresi gli Italiani, ai quali è stato riservato anche l’hashtag #DallasValeUnViaggio. E in questo caso la grandezza degli investimenti in campo tiene sicuramente fede al claim: si parla infatti di progetti mirati ad una rivitalizzazione della [...]

Noxamet: una campagna di equity crowdfunding per abbattere i pesticidi

gennaio 10, 2017

Noxamet: una campagna di equity crowdfunding per abbattere i pesticidi

E’partita il 9 gennaio la campagna nazionale “Fitofarmaci? No grazie” sul portale di equity crowdfunding WeAreStarting, promossa dalla PMI Innovativa Noxamet, spin-off  nata dalla collaborazione tra i team di ricerca delle Università degli Studi di Pavia e di Siena sul progetto “Biotechnology” promosso dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). I due team universitari, il primo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende