Home » Comunicati Stampa » Soluzioni di telepresence Easynet: ideali per ridurre i viaggi di lavoro e le emissioni:

Soluzioni di telepresence Easynet: ideali per ridurre i viaggi di lavoro e le emissioni

dicembre 10, 2009 Comunicati Stampa

VideoconferenzaRitenute finora valida alternativa ai viaggi di lavoro nell’ottica di ridurre i budget e aumentare la produttività, oggi le soluzioni di videoconferenza in alta definizione possono costituire per le aziende anche una risposta al rischio di contagio per l’influenza da virus A/H1N1. È cronaca di questi giorni il dilagare del virus in tutta Europa, con cifre record in Italia che, insieme alla Spagna, risulta al momento tra i paesi più colpiti.

A fronte di questa difficile situazione che sembra destinata a peggiorare nei prossimi mesi, le aziende europee stanno delineando strategie per ridurre il più possibile i rischi di contagio. Easynet Global Services, fornitore globale di servizi gestiti per reti, hosting e telepresenza, ha individuato nelle soluzioni di videoconferenza ad alta definizione una direzione percorribile dalle aziende, nell’ottica di ridurre i viaggi di lavoro, con impatti positivi anche sui costi e sull’ambiente. Con l’obiettivo di avvicinare i manager a queste soluzioni, dando loro la possibilità di apprezzarne caratteristiche e benefici, Easynet propone la realizzazione di meeting veri e propri oppure di dimostrazioni, utilizzando le suite di telepresence e videoconferenza dislocate in tutto il mondo, collegando ad esempio Milano, Parigi, Madrid, Londra, Shanghai o New York.

Nella sede Easynet di Milano è possibile testare la soluzione di videoconferenza e constatare live gli standard elevati che caratterizzano questa tecnologia; un’opportunità, dunque, per i manager italiani che possono sperimentare direttamente l’alternativa ai meeting vis-à-vis offerta dalle soluzioni di videoconferenza in alta definizione. L’iniziativa è finalizzata a supportare l’impegno delle aziende volto ad attenuare i possibili impatti legati alle trasferte di lavoro nell’attuale situazione economica, oltre che nel clima ambientale e sociale che denota questi tempi.

L’ampia e veloce diffusione del virus influenzale, sta quindi portando le società a ridurre in modo preventivo i viaggi di lavoro per limitare i rischi di contagio. Questo trend di flessione era in realtà già stato registrato negli ultimi mesi a causa della crisi economica, che ha portato le aziende a ridurre i budget e ad una crescente consapevolezza per la tutela ambientale.

L’attuale crisi economica e le problematiche climatiche e ambientali stimolano le aziende a studiare soluzioni innovative che non siano efficienti solo sotto il profilo economico, ma anche sotto quello ambientale, riducendo le emissioni di CO2. Le soluzioni di telepresence gestita offrono una valida alternativa alle riunioni creando un’esperienza audiovisiva realistica dove i partecipanti hanno la sensazione di trovarsi effettivamente nella stessa stanza. Risulta pertanto utile l’impegno di Easynet volto ad avvicinare le aziende italiane alla telepresence come sistema sostitutivo alle trasferte di lavoro in grado, tra l’altro, di fornire risparmi immediati facilmente quantificabili sia in termini di costi che di emissioni di CO2.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende