Home » Comunicati Stampa »Nazionali »Politiche » Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”:

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

In Italia invece di valorizzare le figure che tutelano il territorio, si pensa ad affossarle. Alla Camera si sta consumando un vero attentato alla sopravvivenza dei Parchi, delle Aree Naturali, del Turismo Ambientale. I toni trionfalistici di alcuni deputati del PD non li comprendiamo dal momento in cui non ci sarà nulla da festeggiare qualora la riforma dei Parchi dovesse essere approvata così. È stato presentato un emendamento che invece di fare chiarezza sulla figura delle guide crea ancora più confusione. Non vorremmo che dietro questo emendamento ci fosse solo la necessità di garantire autofinanziamento ai Parchi. Sarebbe davvero triste che luoghi eccezionali per la cui tutela ed efficacia le Guide si battono da anni, venissero a essere luoghi di lottizzazione degli accessi, come purtroppo accade sin troppo spesso in Italia in aree turistiche di grande interesse economico. Si rischia che siano i Tribunali a legiferare come spesso accade”. È durissimo Stefano Spinetti, Presidente Nazionale dell’AIGAE, la principale Associazione delle Guide Ambientali Escursionistiche in Italia, in merito alla riforma dei Parchi, da tempo in discussione tra i due rami del Parlamento.

Quello che AIGAE chiede, in particolare, al Parlamento è di sentire le associazioni di categoria interessate e intervenire con una legge di riordino del settore delle professioni turistiche (oltre 10.000 persone tra guide, accompagnatori e personale specializzato) “anziché contribuire a intricare ancora di più il settore con emendamenti a pioggia non pensati per il bene della collettività”.

Di fatto, se l’emendamento sulla regolamentazione delle guide e la gestione delle aree venisse così definitivamente approvato, spiega Spinetti, ci sarebbe ben poco da festeggiare e “verrebbe confermato, per l’ennesima volta, il viziaccio tutto italiano di legiferare in maniera confusa e incompleta e soprattutto senza consultare in via preventiva i diretti interessati”.

La riforma, infatti, tra le altre cose, avrebbe dovuto fare chiarezza sul ruolo della figura professionale della guida invece, secondo gli   operatori di AIGAE, non solo l’emendamento oggetto di discussione nei giorni scorsi conferma, ma addirittura peggiora l’equivoco del riconoscimento di guida del parco.

“È un attentato – aggiunge Spinetti – anche alla legge 4/2013 in applicazione delle direttive europee, con cui sono state liberalizzate le professioni senza un ordine professionale già riconosciuto”. “Le nostre proposte sono chiare, tutelate dalle norme vigenti. Il titolo di guida del parco deve essere un titolo professionale e senza esclusività. Del resto anche oggi gran parte delle guide dei parchi in Italia aderiscono ad AIGAE, la più grande associazione di guide ambientali escursionistiche italiana, riconosciuta dal competente Ministero dello Sviluppo Economico. Quindi chiediamo al Parlamento di raccordare questa norma a quella quadro di riferimento della L. 4/2013, sulle professioni non regolamentate, per evitare che, come spesso accade,  poi siano i Tribunali a legiferare laddove le norme siano poco chiare o contraddittorie”.

L’Associazione fa presente come nei parchi USA e in molti altri Paesi, le guide siano parte fondamentale delle politiche di conservazione della Natura e di fruizione sostenibile. “In questi Paesi le guide sono dipendenti delle amministrazioni pubbliche. In Italia questa è una assoluta rarità. Tutte le esperienze più affermate di turismo sostenibile nei parchi – conclude Spinetti – infatti, sono state realizzate con l’imprenditorialità, la passione e la professionalità di guide che lavorano in proprio. Appare quindi incredibile che si debbano mettere in competizione le Pubbliche Amministrazioni e le guide che operano nei territori protetti, alla faccia della tutela della concorrenza!”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Sacchetti per l’ortofrutta. CSI cerca di far chiarezza sui requisiti tecnici

gennaio 22, 2018

Sacchetti per l’ortofrutta. CSI cerca di far chiarezza sui requisiti tecnici

Il dibattito sull’obbligo dei sacchetti biodegradabili per l’acquisto di frutta e verdura sfusa nei supermercati e nei negozi, scattato il 1° gennaio 2018, non si placa e cresce la confusione tra i consumatori. Per questo il laboratorio Food-Packaging-Materials di CSI, società del Gruppo IMQ, è voluto intervenire per fornire alcune informazioni tecniche, che spiegano, ad [...]

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

gennaio 18, 2018

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

L’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS torna a indagare l’Antartide e i cambiamenti climatici a un anno di distanza dalla missione che aveva portato al largo del Mare di Ross l’OGS Explora, l’unica nave da ricerca di capacità oceanica con classe artica di proprietà di un ente italiano. Laura De Santis, [...]

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

gennaio 18, 2018

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

“Mai una pausa caffè fu tanto proficua. Mentre tra colleghi sorseggiavamo il nostro espresso ottenuto con una macchinetta come quelle che ora vanno di moda, sia negli uffici che nelle case, abbiamo scherzato sul senso di colpa indotto dalla mole di packaging che, caffè dopo caffè, occorre smaltire”, afferma il Prof. Matteo Scampicchio della Libera [...]

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende