Home » Comunicati Stampa »Progetti » Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social:

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018 Comunicati Stampa, Progetti

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo Bosco Verticale che sarà costruito nei Paesi Bassi, a Eindhoven.

La  Trudo  Vertical  Forest sarà  il  primo  Bosco  Verticale  destinato  al  social  housing e dunque rivolto a un’utenza popolare e  in particolare a giovani coppie. La torre ospiterà, nei  suoi  19 piani, appartamenti  con affitto  calmierato,  che godranno della presenza  sui balconi di centinaia di alberi e piante delle specie più varie.

“Il  grattacielo  di  Eindhoven  conferma  la possibilità  di  unire  le  grandi  sfide  del cambiamento  climatico  con  quelle  del  disagio  abitativo. La  forestazione  urbana non  è solo una necessità per migliorare  l’ambiente delle città nel mondo, ma  l’occasione per migliorare le condizioni di vita dei cittadini meno abbienti” dichiara Stefano Boeri.

L’edificio è stato fortemente voluto dal committente Sint-Trudo e darà spazio a 125 unità abitative adibite a social housing. “La  Trudo  Vertical  Forest  definisce  nuovi  standard  abitativi. Ogni  appartamento  avrà una metratura di meno di 50 mq e disporrà di 1 albero,  20 cespugli e più di 4 mq di terrazzo. Tramite  l’utilizzo  della  prefabbricazione,  la  razionalizzazione  di  alcune soluzioni  tecniche  di  facciata,  e  quindi  l’ottimizzazione  delle  risorse,  sarà  il  primo prototipo  di  Bosco  Verticale  destinato  ad  alloggi  sociali”  dichiara  Francesca  Cesa Bianchi, Project Director di Stefano Boeri Architetti.

La Trudo Vertical Forest  sarà un grattacielo di 75 metri  che ospiterà  sulle  facciate 125 alberi e 5.200 tra arbusti e piante. Creerà  all’interno  dell’ambiente metropolitano  un  habitat  verde  per  lo  sviluppo  della biodiversità, un vero e proprio ecosistema con oltre 70 specie vegetali differenti in grado di  contrastare  l’inquinamento atmosferico, grazie alla  capacità degli alberi di  assorbire oltre 50 tonnellate di anidride carbonica ogni anno.

La  caratteristica  degli  edifici  della  famiglia  di “Boschi Verticali”  è  quella  di concepire  la vegetazione e la natura vivente come elementi costitutivi – e non più solo ornamentali – dell’architettura. Per  la  progettazione  della  componente  vegetale  della  Trudo  Vertical  Forest,  lo  Studio Laura Gatti, diretto dall’agronoma Laura Gatti (che ha già collaborato nella realizzazione del Bosco  Verticale  di Milano  e  in  altri  progetti  di  forestazione  urbana  con  Stefano  Boeri Architetti) lavorerà a stretto contatto con DuPré Groenprojecten di Helmond e  il vivaio Van den Berk di Sint-Oedenrode. Sint Trudo sarà responsabile per la manutenzione.

 

URBAN FORESTRY. A call for action from Stefano Boeri Architetti on Vimeo.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende