Home » Comunicati Stampa »Eventi » Stefano Vignaroli è il Personaggio Ambiente 2014:

Stefano Vignaroli è il Personaggio Ambiente 2014

dicembre 22, 2014 Comunicati Stampa, Eventi

Stefano Vignaroli, deputato del Movimento 5 Stelle e vicepresidente della Bicamerale d’inchiesta per il ciclo illecito dei rifiuti è il Personaggio Ambiente 2014 con il 31,3% dei voti dei 3.141 italiani votanti online. Quella di Vignaroli che, si è distinto durante l’anno per essere riuscito a far approvare due importanti emendamenti all’interno del collegato ambientale sull’introduzione del vuoto a rendere e sul potere calorifero dei rifiuti, è stata una vittoria annunciata sin dai primi giorni dell’apertura delle votazioni. Dopo appena 72 ore aveva,infatti, già ricevuto più di 700 consensi.

“Sono orgoglioso di ricevere questo riconoscimento e ringrazio la giuria che ha proposto la mia candidatura e tutte le persone che mi hanno votato. Un ricordo speciale – ha detto Vignaroli –  va a Roberto Mancini, il poliziotto che era nella Commissione che oggi presiedo e che è stato abbandonato dallo Stato: ero presente ai suoi funerali, ma delle Istituzioni non c’era nessuno. Vorrei dedicare questo premio a lui e a tutti quelli che antepongono il bene comune al proprio interesse, perché sarà solo grazie a loro che il nostro Pianeta avrà un futuro”.

Un impegno, quello di Vignaroli, iniziato ancor prima del suo ingresso in politica. “Da anni mi batto per una gestione diversa dei rifiuti, una lotta che ora ho il dovere di portare avanti con maggiore incisività, come Parlamentare del M5S e come Vicepresidente della Commissione ciclo illecito rifiuti. La legge del vuoto a rendere credo sia un’opportunità da cogliere, nell’ottica della prevenzione dei rifiuti. Spero vivamente che molti cittadini aderiscano alla campagna che stiamo mettendo in piedi in questi giorni”.

Tra una rosa di 20 candidati scelti dal Comitato Tecnico – composto da direttori e giornalisti di testate giornalistiche ambientali, responsabili di siti tematici, blogger italiani e associazioni di settore – Vignaroli ha ottenuto 984 voti.
“Considero questo premio – ha concluso il deputato M5S – un riconoscimento verso tutti quelli che condividono con me questa visione della vita a Rifiuti Zero e la concezione di decrescita, intesa come paradigma culturale virtuoso che preferisce la qualità alla quantità, la condivisione alla competizione, la riutilizzazione dei beni alla superficialità dell’usa e getta. Questo premio va, dunque, anche a tutti quelli che sono i compagni di viaggio di questa mia avventura esistenziale e politica: i miei collaboratori, gli amici e gli attivisti del Movimento 5 Stelle, della Decrescita Felice, del Comitato di Malagrotta. La vittoria non appartiene a me come individuo ma, ai valori che condividiamo”.

Il “personaggio” più votato dai rappresentanti del Comitato che riceve, quindi, la Menzione Speciale è invece AFEVA, l’ Associazione Familiari Vittime di Amianto, nata con lo scopo di denunciare i gravi danni alla salute causate dall’amianto e dare sostegno alle famiglie.

“Sono state tantissime le persone che hanno votato mostrando una forte sensibilità per le tematiche ambientali. La vittoria di Vignaroli – ha detto Mario Notaro, Segretario Organizzativo del Premio – fa sperare in un nuovo corso della politica su questo fronte. Da sottolineare anche che il secondo e terzo posto sono andati a due rappresentanti del mondo della scuola che dovrebbe essere un luogo privilegiato per educare alle buone pratiche.  Infine, sono contento dell’assegnazione della Menzione Speciale ad AFEVA, un’associazione che ha bisogno di visibilità ma, ha dalla sua perseveranza e coraggio”.

Secondo classificato del Premio di natura simbolica che dà voce a quella parte di opinione pubblica che ha a cuore le tematiche ambientali è Rossano Ercolini con 431 voti. Maestro elementare e già vincitore del del Goldman Environmental Prize 2013 per l’avvio della campagna di sensibilizzazione pubblica sui pericoli degli inceneritori, Ercolini ha nel suo “curriculum” la fondazione di «Rifiuti Zero», l’associazione che negli ultimi anni, ha spinto ben 117 Comuni italiani a chiudere i propri inceneritori e a convertirsi al riciclo.

Medaglia di bronzo, con pochi voti di scarto, va al dirigente scolastico Gaetano De Masi,  da tempo in prima linea per convincere il Governo a riconoscere la Cultura Ambientale come elemento educativo-didattico-formativo di primaria importanza nella Scuola.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

settembre 1, 2020

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

Il gas naturale è da tempo una delle principali fonti energetiche del mondo e potrebbe ulteriormente acquisire un ruolo chiave nella “transizione energetica”, come recentemente evidenziato dal Global Gas Report 2020 di International Gas Union (IGU), BloombergNEF (BNEF) e Snam e, sul fronte italiano, dalle proiezioni dello Studio Confindustria – Nomisma Energia “Sistema gas naturale [...]

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende