Home » Comunicati Stampa »Progetti » Stufe sostenibili ed ecovillaggi: Emirates premia tre progetti con “A Greener Tomorrow”:

Stufe sostenibili ed ecovillaggi: Emirates premia tre progetti con “A Greener Tomorrow”

giugno 23, 2014 Comunicati Stampa, Progetti

Emirates, “connettore globale” di persone e luoghi, ha annunciato i destinatari della sua iniziativa “A Greener Tomorrow“, che prevede un finanziamento per le organizzazioni no-profit ambientali nei paesi in via di sviluppo. A livello globale per l’iniziativa sono state nominate da parte dei passeggeri, dai social media di Emirates, dalle università, dalle organizzazioni ambientali e di conservazione e dal pubblico in generale più di 400 organizzazioni. Le candidature provengono da tutti i paesi del network Emirates e non solo e comprendono iniziative ambientali riguardanti gli animali, la conservazione della terra e degli alberi, i biogas, la ricerca ambientale ed il trasporto ecosostenibile. I progetti che hanno avuto successo affrontano una variegata gamma di temi che vanno dalla cucina a basso consumo nel Malawi, agli eco-villaggi con pratiche agricole sostenibili in Pakistan, fino  alla conversione delle caratteristiche “jeepneys” di Manila nelle versioni a batteria che riducono le emissioni in città.

Il primo progetto beneficiario del finanziamento A Greener Tomorrow è Ripple Africa – Changu Changu Moto, progetto di fornelli a basso consumo. Malawi Ripple Africa si concentra su ambiente, istruzione e assistenza sanitaria nel distretto Nkhata Bay di Malawi. La stufa Changu Changu Moto (Fuoco Veloce) è un’alternativa positiva ai tradizionali fuochi all’aria aperta a tre pietre. È semplice e a basso costo, con una struttura low tech sostenibile costruita interamente con materiali locali. Questa stufa riduce la deforestazione della zona, oltre a ridurre notevolmente l’inalazione diretta di fumo. Altro progetto finanziato è Heritage Foundation, Moak Sharif Eco-Village, Pakistan: Heritage Foundation è impegnata in una vasta gamma di attività, dalla costruzione di eco-villaggi, con pratiche agricole sostenibili, alla costruzione di fornelli senza fumo fino ad educare donne e bambini a queste pratiche sostenibili. Il finanziamento vinto sarà utilizzato per sostenere i progetti di queste tre queste aree nel Villaggio Hashim Macchi, che si trova nella periferia di Tando Allahyar, in Pakistan. Infine, il progetto dell’Institute for Climate and Sustainable Cities (ICSC), E-jeepneys, Filippine: l’ICSC lavora su soluzioni energetiche sostenibili e su una politica climatica equa. Il programma di conversione E-jeepneys trasforma i tradizionali motori jeepney – i mezzi di trasporto pubblico più popolari delle Filippine, in motori alimentati a batteria. Questo riduce sensibilmente l’inquinamento atmosferico locale e le emissioni di carbonio. I Multicabs Tacloban, i cui motori sono stati danneggiati dal tifone Haiyan, saranno equipaggiati con motori elettrici, rendendo i veicoli ancora una volta utili al trasporto pubblico.

Emirates ha un approccio pratico con l’ambiente – dal riciclaggio di tonnellate di porcellane obsolete degli aerei, all’applicazione di nuove pratiche di gestione del traffico aereo che riducono il consumo di carburante e le emissioni di anidride carbonica. Essendo responsabile della creazione di 225km2 del Dubai Desert Conservation Reserve, e come pioniere nel settore dell’eco-turismo con il Wolgan Valley Resort in Australia, un Wildlife Conservancy  di 1.680 ettari adiacente al Blue Mountains National Park, (Patrimonio dell’Umanità) Emirates ha da tempo effettuato un investimento di valore nell’ambiente. L’iniziativa A Greener Tomorrow, che è finanziata dai ricavi provenienti da una serie di programmi di riciclaggio del Gruppo Emirates, è l’ultimo passo di Emirates a sostegno di iniziative ambientali. “Siamo ben consapevoli delle sfide quotidiane affrontate da molte comunità di tutto il mondo. “A Greener Tomorrow” si propone di aiutare alcune di queste comunità nei luoghi che serviamo, per migliorare le loro condizioni ambientali e i loro mezzi di sostentamento. I tre progetti che stiamo sostenendo incarnano perfettamente le caratteristiche che fanno da eco alla nostra politica ambientale”, ha detto Will Löfberg, vice president, international government and environment affairs di Emirates. “Sono innovativi nel loro approccio alla sostenibilità e alla tecnologia green e sono dedicati a garantire che le loro comunità possano beneficiare di maggiori opportunità e di un ambiente pulito”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende