Home » Aziende »Comunicati Stampa »Pratiche » The Brando: il lusso ecosostenibile di un resort nella Polinesia Francese:

The Brando: il lusso ecosostenibile di un resort nella Polinesia Francese

dicembre 21, 2015 Aziende, Comunicati Stampa, Pratiche

The Brando è un “eco-friendly luxury resortdella Polinesia Francese, situato sull’atollo privato di Tetiaroa, che continua a stabilire nuovi standard nel mondo dell’hotellerie di lusso utilizzando tecnologie pionieristiche e operando unicamente con energie rinnovabili, come esempio di uno sviluppo sostenibile, raggiungibile e possibile. The Brando supporta, tra l’altro, la ricerca, l’istruzione e la sensibilizzazione per accrescere la conoscenza e l’apprezzamento del patrimonio naturalistico e culturale  delle isole tropicali e del suo popolo.

Il resort si è posto l’obiettivo di diventare una struttura completamente autosufficiente grazie all’implementazione di numerose soluzioni innovative: il Sea Water Air Conditioning System (SWAC) sfrutta il freddo delle profondità oceaniche e delle tubature a terra per creare aria condizionata a basso consumo energetico e un raffreddamento ad alta efficienza per gli edifici, riducendo del 70% la domanda di energia elettrica; l’energia solare è prodotta invece da 4.000 pannelli fotovoltaici installati lungo la pista di atterraggio, che soddisfano oggi la metà del fabbisogno energetico del resort e forniscono l’intero apporto di acqua calda. La centrale termica di biocarburanti - alimentata da olio di cocco, per sostenere l’economia localefornisce l’altra metà del fabbisogno energetico del resort, mentre le batterie di flusso al cloruro di zinco, realizzate con materiali riciclabili, sono molto durevoli e garantiscono una gestione agevole e flessibile delle varie fonti di energia rinnovabile.

The Brando dispone inoltre di un sistema idrico indipendente a basso consumo energetico e vanta un innovativo sistema di gestione delle acque reflue per l’irrigazione.Tutta l’acqua potabile è prodotta in loco da un impianto di desalinizzazione che sfrutta il processo di osmosi inversa.Il programma di riutilizzo e compostaggio minimizza gli sprechi e crea nutrimento per l’orto e il frutteto biologico, che insieme al miele prodotto in loco, soddisfano il fabbisogno dei ristoranti interni all’hotel.

Per gli spostamenti all’interno del resort, a tutti gli ospiti e allo staff vengono fornite biciclette e veicoli elettrici alimentati ad energia solare. Sono poi previsti programmi per minimizzare ed eliminare l’utilizzo dei contenitori di plastica e The Brando supporta la Tetiaroa Society, un’organizzazione no-profit dedicata all’esplorazione di soluzioni innovative in risposta alle emergenze mondiali in materia di interdipendenza sostenibile. La Tetiaroa Society conduce tutte le ricerche scientifiche presso una stazione di ricerca creata e donatale da The Brando. Questa “ecostation”, una sorta di think thank sull’atollo, accoglie scienziati e ricercatori di tutto il mondo e fa riferimento al Scientific Advisory Board (SAB) formato da esperti provenienti da Polinesia Francese, Stati Uniti, Oceania ed Europa.

A The Brando sono infatti disponibili programmi educativi per gli ospiti come letture e condivisione di pratiche ambientali, cultura e storia polinesiana, oltre a una serie di attività con guide naturalistiche che sensibilizzano sulla preziosa biodiversità dell’atollo di Tetiaroa: i Green Tours includono visite alle implementazioni eco-friendly del resort come la Ecostation, l’edificio del SWAC, la centrale termica di biocarburanti alimentata a olio di cocco, il centro per la separazione dei rifiuti, il frutteto e orto biologico, le arnie e i pannelli solari. La Lagoon School, a cura di Te Mana O Te Moana, è stata invece creata per coinvolgere bambini e ragazzi tra i 6 e i 12 anni che soggiornano nel resort. Con oltre 10 anni di esperienza nell’educazione ambientale, l’organizzazione mira a istruire le future generazioni per farli diventare perfetti eco-citizens. I bambini possono imparare e conoscere l’ambiente di Tetiaroa attraverso una serie di attività divertenti e pedagogiche come letture, visite e giochi sul tema.

Dal punto di vista architettonico The Brando sta per avvicinarci alla conclusione del processo di certificazione LEED, e si sta impegnando per l’ottenimento del LEED Platinum, il più alto riconoscimento in campo di energie e design ambientale, come nuova costruzione nella categoria “campus”.

The Brando ha collezionato una lunga lista di premi e riconoscimenti internazionali nel 2015 per il suo impegno ambientale come il Virtuoso Sustainable Tourism Leadership Award – Hotel 2015; il Gold Magellan Award for Hospitality Overall: Eco-Friendly “Green” Resort/Hotel secondo Travel Weekly; e Best Eco-Tourism Property per Luxury Travel Magazine. The Brando è stato anche finalista ai National Geographic’s World Legacy Awards nella categoria Earth Changers; ha ricevuto l’HEC Paris & 1.618 Sustainable Luxury Award; è stato premiato con un “Gold Turtle Award,” due “Silver Turtle Awards” e un “Bronze Turtle Award” per la gestione responsabile dei rifiuti; è stato infine onorato dallo State Senate delle Hawaii per le azioni responsabili che promuovono pratiche eco-friendly che sono socialmente, in linea con l’ambiente ed economicamente sostenibili.

 

The Brando and its Eco involvment from The Brando Resort on Vimeo.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende