Home » Comunicati Stampa »Smart City » Torino: l’architettura invade la città:

Torino: l’architettura invade la città

maggio 30, 2012 Comunicati Stampa, Smart City

Torna a Torino (dal 30 maggio al 2 giugno 2012) il Festival “Architettura in Città”, un intenso programma di iniziative culturali per popolare spazi aperti e luoghi privati del capoluogo piemontese e dell’area metropolitana . Promossa dall’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Torino e dalla Fondazione OAT, la manifestazione si pone come occasione per avvicinare all’architettura un pubblico vasto tramite la complicità di altre forme progettuali e artistiche. Nove le categorie tematiche all’interno delle quali sono raccolte le numerose iniziative; sei già presenti in calendario nella prima edizione: architettura e design, città e paesaggio, arte, teatro e cinema, musica, libri; tre che fanno la loro comparsa per la prima volta: smart, radical e educational.

L’iniziativa – in anticipo di circa un mese rispetto alla prima edizione, per aderire al Festival “Le città visibili promosso dalla Fondazione Torino Smart City - ha ottenuto il patrocinio di Città di Torino, Provincia di Torino e Regione Piemonte insieme alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura, al Collegio Costruttori Edili e al Consiglio Nazionale degli Architetti. Il Festival ha inoltre il sostegno degli sponsor Sikkens e Zumaglini & Gallina e la media partnership de Il Giornale dell’Architettura.

All’interno della cornice smart rientrano tutte le iniziative sul tema della città intelligente e dell’abitare sostenibile che meglio rappresentano la partecipazione di OAT e Fondazione OAT all’interno del festival “Le città visibili”. Di particolare interesse l’installazione sonora Theme For Smart Cities – La città stratificata: promossa da Associazione Culturale Situazione Xplosiva, Fondazione OAT, Festival Club To Club in collaborazione con GTT – Gruppo Torinese Trasporti e IED – Istituto Europeo del Design Milano, l’iniziativa prevede una sonorizzazione site specific a cura di Painè Cuadrelli dal 31 maggio al 3 giugno nella Linea 1 della metropolitana e nell’ascensore della Mole Antonelliana, per tutta la durata del servizio. Coniugando l’attenzione per il luogo, per una mobilità smart e più piacevole con la “città stratificata” (quella cioè sotterranea e quella dall’alto), il progetto consentirà ai visitatori di fruire di una rappresentazione sonora della salita nell’ascensore della Mole Antonelliana e di una diversa colonna sonora nella metropolitana per accompagnare i diversi momenti della giornata: il mattino, il rientro dalle scuole e dagli uffici e la sera.

Sul tema smart sono inoltre numerosi gli eventi proposti dal Politecnico di Torino: molti degli appuntamenti (21 maggio – 4 giugno) al Castello del Valentino verteranno sul tema degli spazi pubblici, appuntamenti e una mostra sulla formazione di architetti e designer, un convegno sulla smart city in montagna e una mostra sui lavori degli studenti.

All’interno del tema radical si inserisce la produzione più importante della Fondazione OAT: la mostra Radical City, visitabile dal 30 maggio al 30 giugno all’Archivio di Stato di Torino, affronta il tema della città come spazio di sperimentazione delle teorie espresse dall’architettura radicale italiana, attiva dal 1963 al 1973 e per molti anni esclusa dalla storia dell’architettura ufficiale, ad opera di Archizoom, Superstudio, UFO, Gianni Pettena, Ugo La Pietra, Pietro Derossi/Strum, 9999, Zziggurat. La mostra, curata dal critico di architettura Emanuele Piccardo, si pone l’obiettivo di riscrivere una pagina importante dell’architettura italiana che ha influenzato le generazioni future di progettisti, da Zaha Hadid a Bernard Tschumi, da Rem Koolhaas a Winy Maas. L’esposizione è suddivisa in quattro aree tematiche: il contesto, la teoria, la piazza, la discoteca. La mostra ha inoltre un calendario di iniziative a corollario dell’esposizione: una video proiezione (il 31 maggio) e due conferenze (il 30 e il 31 maggio) nel calendario del festival e una serie di conferenze con cadenza settimanale fino alla chiusura della mostra il 30 giugno.

L’elenco completo di tutti gli appuntamenti in programma sono consultabili sul sito architetturaincitta.oato.it .

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende