Home » Comunicati Stampa »Eventi »Smart City » Torino: pubblico e privato insieme allo Smart City Exhibition:

Torino: pubblico e privato insieme allo Smart City Exhibition

ottobre 22, 2012 Comunicati Stampa, Eventi, Smart City

Fare squadra” è la ricetta – molto poco italiana, in verità – che spesso viene invocata come metodo per uscire più agevolmente dalla crisi. Come dire: da soli si muore, insieme si vince. Facile nella formula, ma talvolta difficile da realizzare. A provarci concretamente, in vista dello Smart City Exhibition di Bologna (dal 29 al 31 ottobre) è la Fondazione Torino Smart City che, per onorare l’impegno di far diventare il capoluogo sabaudo una “città europea intelligente“, schiererà in fiera due eccellenze “istituzionali” del territorio, come CSI, il Consorzio per il Sistema Informativo del Piemonte e Torino Wireless, l’organo destinato alla promozione e al consolidamento del Distretto Tecnologico ICT regionale, a fianco di due colossi del settore, come SAS - la maggiore società internazionale di software e servizi di business analyitics - e SEAT Pagine Gialle.

L’evento sarà un’occasione di profilo internazionale che richiamerà le esperienze più avanzate nel campo delle smart cities, offrendo alle pubbliche amministrazioni e alle imprese l’opportunità di conoscersi e di confrontarsi con i progetti di maggior successo nel campo dell’efficienza e del risparmio energetico, della mobilità urbana, dell’innovazione ICT nei servizi per il cittadino e per le imprese.

Torino contribuirà dunque con il proprio progetto Smart City e una visione di come pubblico e privato possano collaborare, a partire, banalmente, da un progetto espositivo e di comunicazione comune. Nei tre giorni della fiera, all’interno dello spazio della Fondazione, saranno presentate alcune delle più importanti soluzioni nate da questa sinergia, che rappresentano buone pratiche virtuose, da condividere e mettere a disposizione della comunità smart city, italiana ed europea.

Il programma dei workshop si aprirà con la presentazione, lunedì 29, del “Cruscotto”  Smart City, uno strumento di analisi e interpretazione dei dati territoriali, realizzato da CSI Piemonte su tecnologia SAS, per fornire ai decisori uno strumento di monitoraggio dello stato di implementazione della smart city e valutarne gli impatti.  ”Il cruscotto urbano – spiega Stefano De Capitani, Direttore Generale del CSI Piemonte - permette dunque di analizzare e interpretare i dati territoriali a supporto delle azioni di governo e pianificazione strategica delle città. Lo strumento è integrato con la piattaforma torinosmartcity.it, realizzata dal CSI, che consente alla Città di coinvolgere cittadini e imprese, con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza di cosa significa vivere in una città smart“.

SAS ha fornito, a questo scopo, la tecnologia per integrare il patrimonio informativo della Città in un framework decisionale unificato. In particolare gli High Performance Analytics permettono di avere funzioni predittive e simulative avanzate, per indirizzare al meglio le azioni della PA.“Gli High Performance Analytics permettono di visualizzare dati che provengono da fonti eterogenee, anche esogene – aggiunge Marco Icardi, Amministratore Delegato di SAS in Italia. Gli utilizzatori del cruscotto possono così monitorare con estrema accuratezza i risultati dei progetti e delle iniziative messe in atto, effettuare simulazioni per identificare le azioni più efficaci e correggere gli eventuali scostamenti rispetto agli obiettivi attesi”.

Il programma Matching Board, sviluppato da Torino Wireless, è invece un piano per il coinvolgimento delle imprese del territorio nei progetti Smart Cities, attraverso la valorizzazione delle competenze e delle capacità di risposta del tessuto economico e produttivo torinese e piemontese.  ”Il Matching Board di Torino Wireless – spiega Laura Morgagni, Direttore di Torino Wireless – prevede una prima fase di mappatura delle imprese piemontesi in base agli ambiti di attività in cui intendono impegnarsi per il progetto: riduzioni delle emissioni CO2, energia e fonti rinnovabili, edilizia, trasporti, acqua, rifiuti, qualità dell’aria, politiche ambientali, servizi della Pubblica Amministrazione, innovazione sociale. La mappatura consentirà tanto di validare e proporre alla Fondazione Smart City le idee generate dalle imprese, quanto di individuare le competenze utili a rispondere alle esigenze della Fondazione”. “Nella seconda fase – prosegue Morgagni – saranno organizzati tavoli di lavoro congiunto tra le aziende che presenteranno proposte simili e le idee a maggiore contenuto di innovazione saranno supportate con un’attività di ricerca di finanziamenti. Sarà anche possibile individuare schemi di collaborazione tra le imprese per dar vita a nuove filiere o aggregare nuove aziende alle filiere esistenti, favorendo la cooperazione sia in attività di ricerca e sviluppo, sia in ambiti più prossimi al mercato, come è proprio del DNA di Torino Wireless, da anni impegnata per supportare la crescita delle imprese ICT piemontesi.”

Il progetto AGIRE, avviato da SEAT Pagine Gialle, in collaborazione con Comune di Torino e CSI Piemonte, prevede invece la creazione di supporti digitali all’interno del portale Torino Smart City, per contribuire alla promozione degli operatori della città e dell’area metropolitana attivi in tema di risparmio energetico, attraverso un motore di ricerca dedicato e un check-up energetico in grado di guidare l’utente verso le attività da intraprendere. “Con questa iniziativa Seat PG conferma il suo impegno nell’offrire tecnologie e servizi innovativi per soddisfare le esigenze di tutti i cittadini che hanno bisogno di trovare facilmente e velocemente informazioni e delle Pubbliche Amministrazioni, che hanno la necessità di  far conoscere alla cittadinanza i propri servizi”, sottolinea Luigi Langella, Direttore Grandi Clienti e Top di Seat PG Italia.  “A partire da Torino, il progetto AGIRE offre ai cittadini un servizio utile ed efficiente e contribuisce a diffondere una cultura di ecosostenibilità e di valorizzazione del proprio territorio, premiando le aziende virtuose quali esempi di eccellenza per i loro settori.”

E poi, ancora, Advanced Analytics, ovvero le soluzioni più innovative nel campo della gestione e analisi dei dati adottate da SAS, poste al servizio della progettazione, del monitoraggio e della valutazione delle strategie di Torino Smart City. E infine Smart City News, il progetto di comunicazione e informazione - già adottato dalla Fondazione Torino Smart City e replicabile in altre città - che il nostro web magazine, presenterà martedì 30 ottobre alle ore 12.00 nello stand della F0ndazione. “Smart City News, inaugurato come format di racconto giornalistico del 1° Smart City Festival “Le Città Visibili” della Città di Torino, a maggio scorso, diventerà, dal 1 gennaio 2013, un vero e proprio portale dedicato alle smart cities italiane, per legare l’informazione sulla green economy agli altri aspetti di innovazione, tecnologica e sociale (oltre che ambientale), che caratterizzano il concetto di smart city”, ha dichiarato Andrea Gandiglio, direttore editoriale di Greenews.info, che in fiera presenterà anche la nuova edizione dell’Agenda Greenews 2013, dedicata quest’anno al tema “Natura e tecnologia per la smart city“.

L’appuntamento di Smart City Exhibition vedrà quindi Torino nuovamente “capitale”, attraverso una strategia di squadra che la città sta mettendo in campo per vincere la sfida europea delle città intelligenti, secondo un approccio nuovo, antitetico ai vecchi e miopi localismi: quello della condivisione di strumenti e soluzioni da porre a disposizione delle altre città italiane. “La nostra presenza a SCE – sottolinea l’Assessore all’Innovazione e Sostenibilità Ambientale Enzo Lavolta, Presidente della Fondazione Torino Smart City – è per noi un’occasione di lavoro concreto per far conoscere ed utilizzare gli strumenti che abbiamo messo in campo in questi mesi e che sorreggono la nostra strategia per la città intelligente. Lo spazio espositivo che animeremo con presentazioni, workshop, incontri, non vuole quindi rappresentare una presenza istituzionale, ma, con i nostri partner per l’innovazione, un vero laboratorio di dimostrazione dell’utilizzo dei nostri strumenti, con l’obiettivo di renderli fruibili e disponibili ai protagonisti di Smart City Exhibition.”

Per esprimere, in forma concreta, questo modus operandi lo stand della Fondazione Torino Smart City sarà costituito da cinque desk informativi supportati da Greenews.info e una lounge per gli incontri dove si svolgeranno i workshop di presentazione, accompagnati dalla degustazione di prodotti da agricoltura biologica offerti dall’Associazione Greencommerce. Lo spazio espositivo sarà inoltre paperless; il programma e tutti i materiali informativi e di documentazione saranno disponibili e scaricabili online, da lunedì 29 ottobre, sul sito www.torinosmartcity.it.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

febbraio 20, 2017

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

Dopo il successo della prima edizione a Locarno, nel 2016, con circa 10.000 visitatori, Tisana, la ventennale fiera svizzera del benessere olistico, del vivere etico e della medicina naturale, torna al Palexpo Fevi dal 3 al 5 marzo 2017. In mostra le eccellenze del mercato internazionale in un percorso ispirato a 9 aree tematiche: Armonia, [...]

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

febbraio 17, 2017

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

Prende il via la quarta edizione del bando “culturability” promosso dalla Fondazione Unipolis: 400 mila euro per  progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale che rigenerino e diano nuova vita a spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o in fase di transizione. Cultura, innovazione e coesione sociale, collaborazione, sostenibilità, occupazione giovanile: questi gli ingredienti richiesti [...]

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

febbraio 16, 2017

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

24  nuove stazioni, tutte  attivate  (l’ultima  in  ordine  cronologico  quella di  Piazza  dei Cavalieri) e per  altre  10 c’è  la  domanda  di  finanziamento al Ministero  dell’Ambiente. Con 5.300  abbonamenti, 170 bici (di cui 30 nuove) e 1.000 viaggi al giorno, Pisa si conferma, tra le città italiane di medie dimensioni, una buona pratica per il bike [...]

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

febbraio 15, 2017

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

Con 408 voti a favore e 254 contrari, il Parlamento Europeo apre le porte al CETA l’accordo economico e commerciale globale tra l’UE e il Canada: «Ancora una volta siamo di fronte a un trattato che intende affermare gli interessi della grande industria, a scapito sia dei cittadini che dei produttori di piccola scala. Ciò [...]

Fiper e il mistero dei prezzi dei Titoli di Efficienza Energetica. Un’analisi per capire i rialzi anomali

febbraio 14, 2017

Fiper e il mistero dei prezzi dei Titoli di Efficienza Energetica. Un’analisi per capire i rialzi anomali

Fiper, la Federazione dei Produttori da Energia Rinnovabile, ha presentato ai propri associati la ricerca “Analisi sul mercato dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE)” allo scopo di fare chiarezza sull’andamento a dir poco anomalo sul mercato dell’energia proprio dei TEE.  Nel corso del 2016, infatti, si sono registrati scambi a prezzi particolarmente alti rispetto alla [...]

Premio EMAS Italia 2017: candidature aperte fino al 3 marzo

febbraio 14, 2017

Premio EMAS Italia 2017: candidature aperte fino al 3 marzo

Il Comitato Ecolabel Ecoaudit e l’ISPRA, in concomitanza con l’assegnazione dell’EMAS Award 2017 indetto dalla Commissione Europea, intendono dare riconoscimento e visibilità alle organizzazioni registrate EMAS premiando quelle che hanno meglio interpretato ed applicato i principi ispiratori dello schema europeo e, soprattutto, raggiunto i migliori risultati nella comunicazione con le parti interessate. Con questo riconoscimento [...]

Vaquita, la piccola focena che rischia l’estinzione. Solo più 30 esemplari al mondo

febbraio 14, 2017

Vaquita, la piccola focena che rischia l’estinzione. Solo più 30 esemplari al mondo

E’ allarme rosso per la vaquita, la più piccola focena del mondo. L’SOS arriva dal Comitato Internazionale per il Recupero della Vaquita (che fa capo allo IUCN), secondo il quale ne resterebbero appena 30 individui in natura, visto che la già risicatissima popolazione stimata lo scorso anno è ormai dimezzata. Endemica del Nord del Golfo della [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende