Home » Comunicati Stampa »Eventi » Tornano Workshop IMAGE e Flor: la salute nel verde:

Tornano Workshop IMAGE e Flor: la salute nel verde

maggio 19, 2014 Comunicati Stampa, Eventi

Un accostamento nel segno del “verde” e dei benefici ambientali e salutistici della green economy. Workshop IMAGE e Flor, dopo due anni, tornano ad essere partner, grazie alla complementarietà tra un evento di informazione e divulgazione della sostenibilità ambientale (I.MA.G.E. – Incontri sul Management della Green Economy, 22-23 maggio), e un grande evento di piazza (Flor14, 23-25 maggio), che colorerà, con fiori e piante rare, l’intero tratto pedonale di via Carlo Alberto a Torino.

La quarta edizione del Workshop Nazionale IMAGE (Centro Congressi Torino Incontra, via Nino Costa) sarà dedicata, quest’anno, all’attualissimo tema “Medicina ambientale e salute: verso la smart health” e vedrà confrontarsi alcuni dei massimi esperti italiani sulle cause e i rimedi delle patologie legate all’inquinamento ambientale. Inquinamento outdoor (di aria, acqua e terra) e indoor (a casa, scuola e ufficio) saranno i focus di partenza, per poi allargare l’obiettivo agli strumenti giuridici e fiscali per contrastare i danni ambientali e ai principali ambiti in cui è possibile prevenire: mobilità alternativa, bioedilizia, corretta alimentazione, attività fisica. E infine le cure, attraverso le cosiddette medicine non-convenzionali, più vicine alla natura e frutto di un sapere medico millenario: fitoterapia, naturopatia, omeopatia, medicina ayurvedica e antroposofica. I relatori delle sette tavole rotondetutte aperte gratuitamente al pubblico previa registrazione - si confronteranno in forma interdisciplinare e divulgativa, ma senza rinunciare a quel rigore scientifico che ha portato l’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità, a inserire le medicine non convenzionali nelle nuove linee guida 2014-2023, riconoscendone la “pari dignità”.

Ad introdurre questa rivoluzione nella concezione medica e farmaceutica, nella tavola inaugurale, sarà il Prof. Paolo Roberti di Sarsina, Presidente dell’Associazione per la Medicina Centrata sulla Persona e unico contributor italiano del report OMS, insieme a Roberto Romizi, Presidente di ISDE – Italia, l’associazione che riunisce i medici ambientali, e a Valentino Mercati, il visionario fondatore di Aboca, la casa farmaceutica di Sansepolcro (AR) che produce, da trent’anni, solo medicinali naturali e biologici.

In chiusura, tra i 41 relatori che si alterneranno nei due giorni di lavori al Centro Torino Incontra, l’intervento del Prof. Luigi Fontana, dell’Università di Brescia e Washington University St. Louis, che illustrerà i principi del suo manifesto Il nuovo Rinascimento italiano. Salute dell’uomo e dell’ambiente per uno sviluppo economico ecosostenibile”. Una prospettiva che porta il concetto di “smart health” al di là degli aspetti meramente tecnologici per immaginare una sanità del futuro “olistica”, basata sull’armonia tra la dimensione umana e quella ambientale.

Il workshop sarà affiancato da numerosi side events. La sera del 22 maggio, presso la Società Canottieri Armida, nel Parco del Valentino, si terrà la tradizionale “cena bio” riservata ai relatori, alle autorità, alla stampa e ai primi 30 partecipanti del workshop che invieranno l’e-mail di prenotazione ad Associazione Greencommerce, all’indirizzo info@greencommerce.it e che potranno anche assistere ad un estratto teatrale di “Come granuli di sole”, spettacolo del regista Marco Alotto dedicato alla nascita dell’omeopatia (costo della cena con spettacolo: 35 euro).

Nel pomeriggio del 22, nel contesto del workshop, si terrà invece la presentazione, in anteprima nazionale, del nuovo studio sulle “esternalità ambientali” dell’economia italiana, a cura della società romana di consulenza economica e ambientale ECBA Project. Al tavolo tematico “Chi inquina paga? Una nuova prospettiva per la giustizia ambientale”, insieme agli economisti Andrea Molocchi e Donatello Aspromonte interverrà il Prof. Antonino Abrami, magistrato che da anni coordina gli sforzi internazionali per la creazione di un Tribunale Europeo dell’Ambiente. Una prospettiva che potrebbe portare anche a una nuova visione della fiscalità, spostando la tassazione (senza aumentarla) dal lavoro all’impatto ambientale, secondo un ribaltamento che consentirebbe di affermare un principio meritocratico per cui le famiglie e le imprese più virtuose si troverebbero a dover pagare meno di chi invece genera danni alla collettività attraverso l’inquinamento.

Venerdì 23, dopo la conclusione del Workshop, prevista alle ore 13,30, verrà invece inaugurata, alle ore 17, nel cortile interno della sede storica della Camera di Commercio di Torino, in via Carlo Alberto, la “Casa Vegetale”, un’installazione curata dall’Arch. Alessandro Fassi, specialista di bioarchitettura, e Greengrass Srl per illustrare i benefici dell’utilizzo, in edilizia, di materiali naturali, principalmente a base vegetale e minerale e filiera corta locale.

In parallelo, dal pomeriggio di venerdì 23 alla sera di domenica 25 maggio, torna, nel pieno centro di Torino, la mostra-mercato del florovivaismo di qualità Flor14, che nelle ultime edizioni ha attirato più di 70.000 visitatori nel weekend, appassionati del verde urbano e privato.  Organizzata dall’Associazione Nuova Orticola del Piemonte in collaborazione con Associazione Greencommerce, Flor è diventata un appuntamento primaverile fisso non solo per i torinesi, ma per tutto il Nord Ovest, per un fine settimana dedicato a piante, fiori, ortaggi, sementi, attrezzature per il giardinaggio, arredi da giardino, per imparare a coltivare il verde ornamentale e commestibile.

Anche quest’anno la location è il cuore della città, lungo l’intero tratto pedonale di via Carlo Alberto e in Piazza Carlo Alberto, elegante vetrina del centro storico, per ospitare le eccellenze vivaistiche piemontesi e nazionali. Saranno più di 120 gli espositori, provenienti da tutta Italia: dagli agrumi siciliani alle piante alpine (genepy, stella alpina), dai profumi del mediterraneo con olivi, bouganville e gelsomini ad alberi e arbusti come aceri, camelie, azalee, rose, ortensie; piante rampicanti (glicini, clematis, rose rampicanti…), ideali per abbellire spazi urbani su terrazzi e balconi ma anche piante da appartamento, come le classiche orchidee. Passeggiando tra gli espositori sarà possibile scoprire piante rare e insolite, piante tropicali e piante acquatiche, ma anche oggettistica per il giardinaggio, libri, sementi e prodotti naturali, decorazioni e spezie, per completare una vera e propria “cultura del verde”.

Workshop IMAGE e Flor sono eventi realizzati con il contributo della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Torino nel contesto delle Smart City Weeks della Città di Torino.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

ottobre 29, 2021

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

L’ambiente e il clima sono ormai diventati temi “mainstream”. Anche se pochissimi fanno, tutti ne parlano! Soprattutto le aziende, che hanno intercettato da tempo la crescente attenzione di consumatori sempre più critici e sensibili all’ecosostenibilità di prodotti e servizi.  Vi viene in mente un’azienda che oggi non si dica in qualche modo “green” o “ecofriendly”? [...]

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende