Home » Comunicati Stampa »Progetti » Tribewanted lancia il “Laboratorio della Sostenibilità” con docenti di Yale e Harvard:

Tribewanted lancia il “Laboratorio della Sostenibilità” con docenti di Yale e Harvard

aprile 3, 2014 Comunicati Stampa, Progetti

Tribewanted Monestevole, la prima comunità per turismo eco sostenibile in Italia nata da un network internazionale dopo le analoghe esperienze in Sierra Leone e Fiji, apre a Monestevole, vicino a Umbertide, il primo “Laboratorio della Sostenibilità” grazie alla collaborazione con la Roosevelt International Academy. Monestevole è arrivata al suo secondo anno di attività in Italia e con questa iniziativa amplia la sua gamma di attività dedicate al turismo eco sostenibile sulla scia del grande successo riportato nella prima stagione.

A giugno sono previsti due seminari di due settimane ognuno, in cui si imparerà con lezioni teoriche e con esercitazioni pratiche in loco sul tema del “sustainable design”, ovvero come costruire e gestire tutte le attività di una comunità ecosostenibile, dall’agricoltura all’allevamento, alla gestione dell’energia, dell’acqua, dei rifiuti, eccetera.
Il corso è aperto a 30 studenti per seminario e si terrà in inglese: per gli studenti italiani è previsto uno sconto del 50% sulla tariffa, che oltre alle lezioni comprende anche vitto a alloggio a Monestevole per due settimane. Inoltre, Tribewanted offrie anche 10 scholarships a ragazzi locali, per dare a loro la possibilità di partecipare in un’esperienza internazionale nella propria comunità.

I professori vengono dalla Yale University, Brown University e Harvard University e i corsi si rivolgono in particolare ai giovani dai 18 a 24 anni, che sono proprio le persone che più di altre hanno la responsabilità di costruire un futuro a impatto zero per l’ambiente. In particolare, gli studenti avranno la possibilità di creare, imparare e costruire insieme a quattro prestigiosi esperti di ingegneria eco-sostenibile. Gli studenti parteciperanno a una full-immersion su temi di design sostenibile, inclusi temi quali appropriate technology, engineering management, design e architettura innovativa, energie rinnovabili, permacultura, e uno stile di vita comunitario ed eco-sostenibile, con un focus creativo sulle varie discipline.

La prima sessione, dal 1 al 15 Giugno, sarà tenuta dal professor Ian Gonsher della Brown University e dal professor Joseph Zinter di Yale, sul tema del “Appropriate Design”. La seconda sessione, dal 15 al 30 Giugno, sarà tenuta dal professor Barrett Hazeltine della Brown University e dalla professoressa Beth Altringer di Harvard, sul tema del “Sensory Design Curation”.

Filippo Bozotti, fondatore di Tribewanted Monestevole, commenta cosi l’iniziativa: “A Tribewanted abbiamo sempre creduto che l’istruzione fosse una parte importante dell’esperienze di eco-turismo nelle nostre comunità, ecco perché siamo molto contenti finalmente di promuovere per un intero mese questo “Laboratorio della Sostenibilità” che può avere un impatto molto più profondo sugli studenti rispetto a solo qualche giorno di vacanza. La collaborazione con RIA e con 4 professori prestigiosi della Ivy League portano decenni di esperienza al nostro borgo di Monestevole, e la possibilità di espandere il nostro impatto sul territorio negli anni che verranno.”

Tribewanted – un’iniziativa no profit che reinveste tutti gli utili in iniziative di sostenibilità – si è costruita una solida reputazione nel turismo italiano ed internazionale quale leader dell’innovazione nel settore dell’eco-turismo. Partendo dall’idea di “eco-turismo”, o di “turismo responsabile”, tutti i progetti di Tribewanted invitano gli aderenti, i “tribe members”, a venire in vacanza e farsi coinvolgere nei progetti con la comunità locale per aiutare a costruire e migliorare la zona in cui ci si trova. Allo stesso tempo, Tribewanted mira a suggerire ai suoi membri e ai visitatori di impegnarsi anche quando tornano a casa in uno stile di vita eco-sostenibile. I primi tre progetti sono finanziati, costruiti e gestiti completamente dalla cooperativa di Tribewanted: il primo nelle isole Fujj, il secondo in Sierra Leone e il terzo in Italia, a Monestevole (Umbertide).

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende