Home » Comunicati Stampa » Turismo nelle Terre Alte: 10 mila studenti in gita sulle montagne piemontesi:

Turismo nelle Terre Alte: 10 mila studenti in gita sulle montagne piemontesi

giugno 14, 2011 Comunicati Stampa

Un aumento del 10 per cento rispetto al 2010. Sono in continua crescita gli studenti delle scuole elementari e medie del Piemonte che scelgono la montagna per i viaggi di istruzione. Diecimila studenti, nel corso dell’anno scolastico che si è concluso sabato scorso, sono andati in gita in montagna e hanno scelto uno dei 102 pacchetti di viaggio proposti dallUncem Piemonte nel catalogo “A scuola di montagna”. Un risultato molto importante, nell’anno in cui, per questioni di budget, molte scuole hanno limitato notevolmente i viaggi di istruzione nel numero e nella durata.

A sostenere le gite in Piemonte, per la prima volta quest’anno è scesa anche in campo la Regione; proprio alla presentazione del catalogo dell’Uncem, il 10 settembre 2010, l’Assessore Regionale al Turismo e all’Istruzione Alberto Cirio aveva annunciato la disponibilità di un bonus economico di 150 euro per le classi che avessero scelto delle mete piemontesi per i viaggi d’istruzione.

«L’impegno della Regione è stato particolarmente apprezzato dalle scuole – spiega il presidente dell’Uncem Piemonte, Lido Riba – che da tre anni ricevono il catalogo dell’Uncem, distribuito in 14mila copie. Crediamo profondamente in questo progetto. La montagna è una risorsa preziosa e sviluppo vuol dire anche turismo, con target specifici. Ecco il primo motivo del nostro impegno nel coinvolgere i giovani, i ragazzi e i bambini, a cui la montagna può insegnare molto. Qui possono scoprire un patrimonio unico del Piemonte, dove natura, cultura, storia si fondono. Un bagaglio di indiscutibile valore. Ecco perché rilanciamo la “sfida” alle grandi capitali del turismo scolastico, le città come Roma, Firenze, Venezia, scelte anche perché spesso non vi sono alternative valide sotto il profilo educativo e logistico».

Da tre anni, dirigenti scolastici, insegnanti, educatori hanno modo di apprezzare le destinazioni di “A scuola di montagna” realizzato da alcuni tour operators individuati dall’Uncem sulla base delle segnalazioni delle 22 Comunità montane piemontesi; in fase di allestimento la quarta edizione del catalogo, che verrà presentata a settembre.

Entracque, nella Comunità montana Alpi del Mare, con il percorso “Dall’acqua all’energia”, con 910 studenti che hanno effettuato il viaggio d’istruzione di una giornata, è stata la destinazione più scelta tra le 102 del catalogo. Tra le mete più gettonate dell’anno scolastico 2010-2011 vi sono stati il Museo del Gusto di Frossasco (374 presenze), la gita a Vernante su Pinocchio (357 presenze), le escursioni nel Parco delle Alpi Marittime, e quelle inerenti la preistoria nel Canavese (420). Da segnalare anche le gite con le racchette da neve in tutte le località alpine piemontesi, le escursioni al Parco del Gran Paradiso, ma anche i pacchetti “Liutaio per un giorno” nella Comunità montana Valli Po, Bronda, Infernotto e Varaita (600 studenti) e nella stesso territorio, “Lo spaventapasseri, un amico da costruire” (461). Ancora l’acqua protagonista del pacchetto “Un viaggio al 100% H2O” nella Comunità montana Alto Tanaro, Cebano, Monregalese (430 presenze).

Sempre vantaggiosi i costi dei pacchetti per un giorno di “viaggio”: da 10 a 30 euro, con molte occasioni di degustare i prodotti enogastronomici tipici dei territori, acquistarli e portarli a casa alle famiglie. In vista dell’estate, le mete del catalogo diventano ottimi pacchetti per l’intera famiglia, da scegliere per scoprire pezzi di territorio nelle Terre Alte.

Nel presentare il catalogo, l’assessore Cirio a settembre 2010 aveva evidenziato il grande valore del progetto. «Dimostra – spiegava Alberto Cirio – come si possa fare insegnamento anche al di fuori delle mura scolastiche, trasmettendo la conoscenza e la passione per uno dei luoghi più distintivi della propria regione. Inoltre, anche dal punto di vista turistico coltiva giovani viaggiatori che già oggi hanno un potere economico, per quanto piccolo; infine, non dimentichiamo che i viaggi scolastici si svolgono in periodi dell’anno e della settimana “bassi“, quindi, utilissimi a rivitalizzare il territorio e a contribuire a tutta la macchina che muove il sistema del turismo piemontese».

Per promuovere il turismo scolastico, l’Uncem ha anche realizzato un video di 15 minuti,  inserito sulla propria pagina Facebook: Uncem Piemonte: A scuola di montagna!

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

febbraio 20, 2017

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

Dopo il successo della prima edizione a Locarno, nel 2016, con circa 10.000 visitatori, Tisana, la ventennale fiera svizzera del benessere olistico, del vivere etico e della medicina naturale, torna al Palexpo Fevi dal 3 al 5 marzo 2017. In mostra le eccellenze del mercato internazionale in un percorso ispirato a 9 aree tematiche: Armonia, [...]

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

febbraio 17, 2017

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

Prende il via la quarta edizione del bando “culturability” promosso dalla Fondazione Unipolis: 400 mila euro per  progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale che rigenerino e diano nuova vita a spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o in fase di transizione. Cultura, innovazione e coesione sociale, collaborazione, sostenibilità, occupazione giovanile: questi gli ingredienti richiesti [...]

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

febbraio 16, 2017

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

24  nuove stazioni, tutte  attivate  (l’ultima  in  ordine  cronologico  quella di  Piazza  dei Cavalieri) e per  altre  10 c’è  la  domanda  di  finanziamento al Ministero  dell’Ambiente. Con 5.300  abbonamenti, 170 bici (di cui 30 nuove) e 1.000 viaggi al giorno, Pisa si conferma, tra le città italiane di medie dimensioni, una buona pratica per il bike [...]

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

febbraio 15, 2017

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

Con 408 voti a favore e 254 contrari, il Parlamento Europeo apre le porte al CETA l’accordo economico e commerciale globale tra l’UE e il Canada: «Ancora una volta siamo di fronte a un trattato che intende affermare gli interessi della grande industria, a scapito sia dei cittadini che dei produttori di piccola scala. Ciò [...]

Fiper e il mistero dei prezzi dei Titoli di Efficienza Energetica. Un’analisi per capire i rialzi anomali

febbraio 14, 2017

Fiper e il mistero dei prezzi dei Titoli di Efficienza Energetica. Un’analisi per capire i rialzi anomali

Fiper, la Federazione dei Produttori da Energia Rinnovabile, ha presentato ai propri associati la ricerca “Analisi sul mercato dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE)” allo scopo di fare chiarezza sull’andamento a dir poco anomalo sul mercato dell’energia proprio dei TEE.  Nel corso del 2016, infatti, si sono registrati scambi a prezzi particolarmente alti rispetto alla [...]

Premio EMAS Italia 2017: candidature aperte fino al 3 marzo

febbraio 14, 2017

Premio EMAS Italia 2017: candidature aperte fino al 3 marzo

Il Comitato Ecolabel Ecoaudit e l’ISPRA, in concomitanza con l’assegnazione dell’EMAS Award 2017 indetto dalla Commissione Europea, intendono dare riconoscimento e visibilità alle organizzazioni registrate EMAS premiando quelle che hanno meglio interpretato ed applicato i principi ispiratori dello schema europeo e, soprattutto, raggiunto i migliori risultati nella comunicazione con le parti interessate. Con questo riconoscimento [...]

Vaquita, la piccola focena che rischia l’estinzione. Solo più 30 esemplari al mondo

febbraio 14, 2017

Vaquita, la piccola focena che rischia l’estinzione. Solo più 30 esemplari al mondo

E’ allarme rosso per la vaquita, la più piccola focena del mondo. L’SOS arriva dal Comitato Internazionale per il Recupero della Vaquita (che fa capo allo IUCN), secondo il quale ne resterebbero appena 30 individui in natura, visto che la già risicatissima popolazione stimata lo scorso anno è ormai dimezzata. Endemica del Nord del Golfo della [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende